Magnani-Santiusti a Ospedaletto

03 Aprile 2018

Nella classica corsa di Pasquetta, in Trentino, al maschile secondo Abdikadar. Tutti i risultati anche della Maratonina Città di Prato e della Maratona del Lamone a Russi.


 

Azzurre in gara a Ospedaletto (Trento) nel giorno di Pasquetta, per l’edizione numero 36 del tradizionale Trofeo Cassa Rurale Valsugana e Tesino. Nella corsa su strada di 3,3 chilometri al femminile, su tre giri dell’impegnativo circuito cittadino di 1100 metri, conquista il successo Margherita Magnani che con una volata lunga riesce ad avere la meglio nei confronti dell’ottocentista Yusneysi Santiusti: crono finale di 10:50 per la 31enne cesenate delle Fiamme Gialle, mentre la portacolori dell’Assindustria Sport Padova chiude in 10:54. Alle loro spalle la ventenne Federica Zanne (Atl. Brescia 1950 Ispa Group, 11:00) e la keniana Vivian Jerop Kemboi (Atl. Saluzzo, 11:05), che erano rimaste nel gruppo di testa durante i primi due giri, poi quinta Mara Ghidini (Atl. Brescia 1950 Ispa Group, 11:23) davanti a Laura Dalla Montà (Assindustria Sport Padova, 11:30).

Tra gli uomini, il keniano Joel Mwangi Maina (Dinamo Sport) prende subito un buon vantaggio e lo conserva fino al traguardo in 16:06 dopo 5 giri per un totale di 5,5 chilometri. Nell’ultima tornata l’azzurro Mohad Abdikadar (Aeronautica) si piazza secondo in rimonta con 16:11 superando l’altro keniano Sammy Kipngetich (Atl. Saluzzo, 16:22), quindi il gambiano Ousman Jaiteh (Trentino Running Team, 16:32) e Pietro Riva (Fiamme Oro, 16:40), sesto Paolo Zanatta (Atl. Casone Noceto) in 16:44. Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla manifestazione organizzata dalla Us Rocchetta con oltre 500 atleti che hanno invaso le strade del piccolo comune della Valsugana, dagli esordienti ai master. [RISULTATI/Results]

PRATO - Sole e tanta partecipazione alla 30esima Maratonina Città di Prato con oltre 2500 tra podisti, camminatori e bambini, in una festa che ha visto come sfondo il Castello dell’Imperatore e Piazza delle Carceri. Al traguardo il keniano Paul Tiongik (Gp Parco Alpi Apuane) festeggia la vittoria in 1h03:34 sul connazionale Gideon Kiplagat Kurgat (Atl. Virtus Cr Lucca), secondo in 1h04:06, mentre sul gradino più basso del podio il marocchino Hicham Boufars (International Security Service, 1h04:23). Primo degli italiani Diego Avon (Tornado), settimo con 1h08:25”. Al femminile è la keniana Ivyne Jeruto Lagat ad aggiudicarsi il secondo successo consecutivo in 1h13:59 precedendo Silvia Radaelli (Bracco Atletica) che chiude in 1h20:08 e la pratese Veronica Vannucci (Atl. Castello, 1h21:17). C’è stata anche la consegna dell’8° Trofeo Coni Memorial Balestri, assegnato all’associazione Orizzonte Autistico che ha fatto camminare oltre 100 tra familiari e amici all’interno della giornata mondiale dell’autismo con la corsa blu insieme a Milena Megli. Ha corso anche il sindaco Matteo Biffoni con il pettorale 1200, nella gara allestita da Prato Promozione. [RISULTATI/Results]

RUSSI - Due nuovi ingressi nell’albo d’oro per la 42esima Maratona del Lamone, a Russi (Ravenna). In campo maschile successo in 2h20:21 del marocchino Youness Zitouni (Pod. Il Laghetto), andato in testa attorno al 33° km dopo aver tenuto il passo del fuggitivo keniano Samson Mungai Kagia (Atl. Sandro Calvesi), in cerca del bis dopo il trionfo dell’anno scorso e capace di chiudere con il tempo di 2h23:50. I due africani hanno fatto corsa a sé fin dall’inizio, prendendo subito un vantaggio incolmabile per gli altri. Terzo posto di Matteo Lucchese (Atl. Avis Castel San Pietro), che ha completato i 42,195 km in 2h33:55, e prima volta sotto le tre ore alla ventesima maratona in carriera per Loris Cappanna, campione italiano in carica non vedenti, arrivato 21° assoluto in 2h55:38. Nella corsa femminile si è imposta Manuela Rebuzzi, bolognese dell’Atletica Reggio, andata in testa a metà gara e arrivata in 3h11:32 vincendo la concorrenza di Monica Carlin (Gs Valsugana Trentino), a caccia del suo quarto trionfo a Russi, giunta seconda con 3h12:30. In terza posizione Samantha Graffiedi (Seven, 3h13:15). Al traguardo in 641 che uniti ai partecipanti della 5000 per Russi, alle Promesse di Romagna, all’esercito dei podisti che hanno preso parte al nordic walking, alle camminate ludico-motorie di 10 e 3 km, e alla Camminata della solidarietà (novità di questa edizione), portano il totale a oltre 2500 atleti al via, per premiare gli sforzi organizzativi del Gs Lamone. [RISULTATI/Results]

l.c.

(da comunicati stampa Organizzatori)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: