MONDIALI ALLIEVI: ECCO I 4 AZZURRI MARCHIGIANI




 

Una quattrocentista, un lunghista, un ostacolista e un martellista della nostra regione stanno già preparando le valige. Destinazione: i Mondiali Allievi di Ostrava nella Repubblica Ceca (11-15 luglio). L’indumento assolutamente da non dimenticare: la maglia azzurra della Nazionale italiana under 18.

 

La quattrocentista è un volto già noto, ovvero Chiara Natali (Atl. Elpidiense Avis-Aido), che nonostante i suoi 17 anni, tra Gymnasiadi e Incontri internazionali,  vanta ormai un bel curriculum in fatto di esperienze in azzurro, oltre che di titoli e record italiani nel giro di pista. Chiara che ad Ostrava farà parte anche della staffetta femminile, è inserita nella selezione nazionale del “Progetto Talento” della FIDAL ed è allenata dall’ex pluricampione italiano di salto in lungo, Milco Campus che la accompagnerà in questa avventura iridata.

 

Arriva da Porto San Giorgio e, fino a qualche anno fa, giocava a basket Matteo Prencipe. Poi, l’incontro e la scoperta dell’atletica leggera attraverso i Giochi Sportivi Studenteschi, con tanto di vittoria alle finali nazionali per i colori della Scuola Media “Nardi”. Da qui alla medaglia d’oro al Campionati Italiani “Cadetti” di Bisceglie con un’imprendibile staffetta 4x100 tutta sangiorgese. Sempre sotto l’attenta guida del tecnico Robertais Del Moro, Matteo, divenuto uno degli assi del vivaio della storica Atletica Sangiorgese, ha trovato la sua dimensione ideale nel salto in lungo. Proprio nel 2007, dopo essere stato costretto a rinunciare alla stagione indoor a causa di un infortunio, Prencipe è tornato alla grande, acquisendo sempre più velocità e sicurezza in pedana e arrivando a stampare nella sabbia l’eccellente misura di 7,01 m. Senza dimenticare la bella vittoria (6,92 m) con cui, una settimana fa in Francia, al Trofeo Internazionale “Jean Humbert”, ha brillantemente festeggiato la sua prima volta in azzurro.

 

Il terzo dei marchigiani in partenza è Giovanni Mantovani, un ragazzo che quest’anno ha già fatto parlare molto di sé. Sia perché è stato trai protagonisti della stagione indoor, sia perché è riuscito nella straordinaria impresa di ritoccare per ben cinque volte il primato regionale dei 110hs della sua categoria, fino al 13.82 con cui, a Rieti, ha siglato la terza migliore prestazione italiana all-time under18, dietro a quel fenomeno chiamato Andrew Howe. Giovanni che, tecnicamente con le barriere alte rivela una vera e propria empatia nel segno della velocità, gareggia per lo Sport Atletica Fermo ed è allenato dal tecnico Alberto Andruskiewicz.    

 

Lo specialista del martello si chiama, invece, Mauro Biondi e, lo scorso 3 giugno a Terni, ha scagliato il suo attrezzo a 66,05, misura leader delle graduatorie italiane 2007 e, inutile dirlo, suo primato personale. Stabilmente, ormai, oltre i 60 metri, Mauro che vive e si allena ad Ascoli è approdato all’atletica leggera grazie a GSS. Il club in cui ha mosso i primi passi, anche come pesista (medaglia d’argento al Criterium Cadetti di Bisceglie 2005), è stato l’ASA Ascoli, sotto la guida dell’attuale DT della Nazionale Nicola Silvaggi. Da quest’anno, veste i colori della Collection Atletica Sambenedettese ed è seguito dal tecnico Massimo Botti.  



Condividi con
Seguici su: