Lutto: addio a Gianpietro Bottà

15 Ottobre 2018


 

Una perdita improvvisa ha colpito l’atletica italiana. Oggi lunedì 15 ottobre è mancato Gianpietro Bottà, uno dei padri della corsa in montagna azzurra. Atleta e dirigente del Gruppo Sportivo Csi Morbegno, era nato nel 1945 ed è stato il promotore del gemellaggio di Morbegno (Sondrio) con Llanberis (Galles), da cui è nato l’incontro internazionale di corsa in montagna in programma nel mese di luglio alla Snowdon Race. Negli anni Settanta fu uno dei massimi promotori, insieme a Raimondo Balicco e Angelo De Biasi, dell’ingresso della corsa in montagna in ambito federale. In questo momento di dolore, alla sua famiglia e ai suoi cari va il cordoglio del presidente FIDAL Alfio Giomi e del Consiglio Federale.

La cerimonia funebre sarà celebrata domani martedì 16 ottobre alle ore 15.30 al Santuario della Madonna di Morbegno.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: