Lunghe distanze: Rambaldini-Gaggi campioni

20 Maggio 2018

A Paratico, nel Bronzone Trail, assegnati i titoli italiani di corsa in montagna “long distance” anche per le categorie promesse e master, oltre agli scudetti per club


 

Erano i favoriti e confermano il pronostico: Alessandro Rambaldini (Atl. Valli Bergamasche Leffe) e Alice Gaggi (La Recastello Radici Group) sono i campioni italiani assoluti di corsa in montagna lunghe distanze. A incoronarli è Paratico (Brescia) che ha portato gli atleti, attraverso 21 km con 1650 metri di dislivello positivo e oltre 400 metri di dislivello negativo, dal Parco delle Erbe Danzanti al valico dei Colli di San Fermo. Su un tracciato decisamente duro nella prima parte, e reso solo in parte scivoloso dal fango, il valsabbino Alessandro Rambaldini conferma la smagliante condizione messa in mostra al Trofeo Nasego di sette giorni fa: sul traguardo bissa la vittoria al Bronzone Trail, nella specialità che nel 2016 lo vide laurearsi campione del mondo. Cinquanta i secondi di margine (1h46:15 contro 1h47:05) sul keniano Andrew Kwemoi Mangata (International Security Service), quasi tre minuti il vantaggio sul ruandese Jean Baptiste Simukeka (Orecchiella Garfagnana, 1h49:01). Dietro al binomio africano ecco il vicecampione italiano assoluto, il veterano Emanuele Manzi (Us Malonno), tricolore in carica nel trail corto, oggi all’arrivo in 1h49:40, appena davanti a Daniele De Colò (Gs Vigili del Fuoco De Vecchi), sorpresa di giornata al bronzo in 1h49:46. Sesto nella classifica generale e quarto nel Campionato Italiano lunghe distanze è Alberto Vender: l’alfiere della Valchiese (1h53:11) è anche il campione italiano promesse, Nella categoria under 23 secondo posto di Mattia Bertoncini (Valsesia) e terzo per Davide Bottarelli (Unione Atl. Valtrompia). Quinto al tricolore è Marco Zanoni (Gp Pellegrinelli, 1h53:32), sesto Gabriele Pace (Cambiaso Risso Running Team Genova, 1h55:17).

In campo femminile prova di forza della valtellinese Alice Gaggi: la campionessa italiana in carica si conferma regina tricolore chiudendo la sua fatica in 2h10:37, con oltre 9 minuti sulla più immediata inseguitrice. Con Ivana Iozzia (Calcestruzzi Corradini Excelsior) in giornata no (comunque al traguardo quinta in 2h22:58) il secondo posto va alla giovane Cecilia Basso (Orecchiella Garfagnana), all’arrivo in 2h19:49.

L’ex sciatrice di fondo, 20 anni non ancora compiuti (li farà il 29 luglio) e da una sola stagione convertitasi alla corsa, conquista con pieno merito anche il tricolore promesse. La terza posizione assoluta di Simonetta Menestrina (Atl. Trento, 2h20:22) vale invece anche il titolo italiano master B. Quarta piazza per Ilaria Bianchi (La Recastello Radici Group, 2h21:07), sesta alle spalle della Iozzia termina l’iridata master in carica Nives Carobbio (Atl. Paratico, 2h23:37).

I CAMPIONI ITALIANI MASTER - Master A maschile: Alessandro Rambaldini (Atl. Valli Bergamasche Leffe). Master B maschile: Franco Bani (New Athletics Sulzano). Master C maschile: Antonio Baroni (Atl. Paratico). Master A femminile: Ivana Iozzia (Calcestruzzi Corradini Excelsior). Master B femminile: Simonetta Menestrina (Atl. Trento). Master C femminile: Rosa Perger (Atl. Paratico).

SOCIETA’ - È doppietta per l’Atletica Paratico padrona di casa che festeggia la conquista di entrambi gli scudetti delle lunghe distanze. Nei Campionati di Società sono due successi “in volata”: 364 punti contro i 360 della Recastello Radici Group (terzo il Gruppo Podistico Pellegrinelli) in campo maschile, 124 punti contro i 112 dell’Orecchiella Garfagnana (terza la Recastello Radici Group) tra le donne.

MONDIALI LONG DISTANCE - Alessandro Rambaldini e Alice Gaggi con il successo di oggi conquistano il pass per i Mondiali di lunghe distanze 2018 previsti a Karpacz (Polonia) domenica 24 giugno aggiungendosi a quattro atleti già certi della trasferta, ovvero Francesco Puppi e Filippo Bianchi in campo maschile e Silvia Rampazzo e Barbara Bani in campo femminile. Gli ultimi 4 posti (due maschili e altrettanti femminili) verranno assegnati in base a una scelta tecnica sulla base dei risultati della sfida tricolore ma anche del Val Bregaglia Trail dello scorso 29 aprile.

Cesare Rizzi (FIDAL Lombardia)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results

Un passaggio della gara maschile


Condividi con
Seguici su: