Lucca per i titoli invernali dei lanci

20 Febbraio 2019

Sabato 23 e domenica 24 febbraio la finale nazionale dei Campionati Italiani. Si definiscono le squadre per la Coppa Europa di Samorin e per il match giovanile Italia-Francia di Ancona


 

Torna a Lucca l’appuntamento tricolore con i Campionati Italiani invernali di lanci sabato 23 e domenica 24 febbraio. Dopo le fasi regionali che hanno definito i partecipanti della finale nazionale, al campo “Moreno Martini” della città toscana si assegnano 18 titoli, nel disco, nel martello e nel giavellotto, equamente divisi tra la prima e la seconda giornata (9 e 9). Come di consueto i lanciatori della categoria promesse gareggiano con gli assoluti e vengono assegnati due distinti titoli, mentre allievi e juniores competono in un’unica categoria giovanile. È la sesta volta di Lucca, che ha ospitato senza sosta la manifestazione per cinque edizioni consecutive, dal 2012 al 2016. Sono 107 gli iscritti per la due giorni di gare che sarà determinante ai fini della composizione della squadra azzurra per la Coppa Europa di lanci di Samorin (Slovacchia) del 9 e 10 marzo e, in chiave giovanile, per il team azzurro under 23 che parteciperà al match internazionale contro la Francia del 2 marzo ad Ancona.

GLI ISCRITTI - Tra gli atleti più attesi c’è il finalista mondiale del martello Marco Lingua (Asd Marco Lingua 4ever), fresco del 72,45 di Mariano Comense, a caccia del titolo italiano numero 12 nella gara che ripropone il testa a testa con Simone Falloni (Aeronautica), con il possibile inserimento della promessa Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni). La specialità, al femminile, vede in pole per il doppio titolo assoluto+promesse Sara Fantini (Carabinieri) come già accaduto nelle ultime due stagioni, e tra i giovani può contare sugli emergenti Giorgio Olivieri (Team Atletica Marche) e Rachele Mori (Atl. Livorno). Nel giavellotto il vincitore degli ultimi quattro tricolori (tra invernali e estivi) Mauro Fraresso (Fiamme Gialle) incontra Roberto Bertolini (Fiamme Oro) capolista stagionale con 77,85. E al femminile si rinnova la sfida tra Sara Jemai (Esercito) e Zahra Bani (Fiamme Azzurre) dopo lo spettacolare confronto agli Assoluti di Pescara dello scorso settembre, con Sara Zabarino (Acsi Italia) favorita tra le promesse e la vicecampionessa europea juniores Carolina Visca (Fiamme Gialle) donna da battere nel parterre giovanile. Dal fronte disco, il migliore accredito stagionale è quello di Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) che ha sfiorato i 60 metri (59,90), con Nazzareno Di Marco (Fiamme Oro) e Federico Apolloni (Aeronautica) tra gli avversari più insidiosi, e tra le donne la più quotata è Stefania Strumillo (Atletica 2005). Nel disco della categoria giovanile nuovo faccia a faccia tra il bronzo del peso agli Youth Olympic Games di Buenos Aires Carmelo Musci (Aden Exprivia Molfetta) e Riccardo Ferrara (Atletica Olympus), mentre al femminile l’attenzione è sulla vincitrice dell’Eyof 2017 Diletta Fortuna (Atl. Vicentina).

naz.orl.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- ISCRITTI/Entries
- ORARIO/Timetable


Condividi con
Seguici su: