Lorenzo Veroli trionfa al Brixia Meeting




 

Il 28° Brixia Meeting ha inaugurato la pista dello stadio di Bressanone, che sarà il teatro dei prossimi Campionati Mondiali allievi, dall’8 al 12 luglio. L’anello verde nuovo di zecca ha portato bene a Lorenzo Veroli, vincitore sui 400 ostacoli con l’eccellente tempo di 52”70, pur avendo incocciato l’ultimo ostacolo, sul quale invece è caduto il forte piemontese di origine dominicana José Bencosme de Leon. Per Veroli c’è il netto miglioramento del primato regionale allievi che aveva già frantumato il 3 maggio, quando corse in 53”38 a San Benedetto del Tronto. Un primato che resisteva da oltre vent’anni ed era fissato sul 53”9 di Massimo Romandini nell’86 e di Giuseppe Lanciotti due stagioni dopo.

Lorenzo è nato a Recanati il 5 settembre 1992, frequenta il 3° anno di Informatica all’Itis Enrico Mattei di Recanati e risiede a Montefiore, una frazione di Recanati. All’età di tredici anni ha iniziato con l’atletica, sport a cui due anni fa ha deciso di dedicarsi totalmente. Tesserato per l’Atletica Montecassiano, è allenato da Giuseppe Pigliacampo e lo scorso febbraio si era aggiudicato, sulla pista del Banca Marche Palas di Ancona, il titolo italiano allievi dei 400 metri indoor. Il tempo ottenuto un mese fa gli era già valso il minimo per i Mondiali di Bressanone, adesso per lui le possibilità di partecipazione all’evento iridato sono sempre più concrete.

Il meeting, tradizionale appuntamento internazionale riservato agli under 18, vedeva quest’anno la presenza di ben 17 squadre, con Austria, Slovenia, Baviera, Baden-Württemberg, Turingia, Ticino e per l’Italia, oltre alle Marche, le rappresentative di Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Toscana, Trentino, Umbria, Veneto, Alto Adige e una selezione del Progetto Talento.

Altri podi marchigiani sono arrivati grazie alle belle prove di due atleti che hanno ottenuto il terzo posto: Lorenzo Angelini, sui 200 corsi in 22”39, e Gianmarco Tamberi, nell’alto con la misura di 1,96.
In molti hanno migliorato il proprio primato personale, oltre a Lorenzo Veroli, a cominciare da Joel Enrico Giorgi, giavellottista capace di un sesto posto con 54,91, così come Stefano Massimi sui 1500 (4'13"30). Matteo Capriotti è stato ottavo sui 400 in 50"57, Stefano Brillarelli decimo nel doppio giro di pista (2'01"76). Tra le allieve hanno superato il proprio limite Giulia Lattanzi (25"47 sui 200), Alessia Cerretani (5'28"99 sui 1500), Cecilia Strappa (1'17"11 nei 400 ostacoli) e Sofia Verducci (5,31 nel lungo), anche se il miglior piazzamento l'ha ottenuto Yessica Stortini Perez, sesta sui 100 metri con il tempo di 12"51.


TUTTI I RISULTATI DEI MARCHIGIANI

 ALLIEVI
100 m: 13° Pierfrancesco Ceregioli (Atl. Avis Macerata – 11”98/-1,6); fuori gara: Marco Bastarelli (Sport Atl. Fermo – 11”79/-0,7); Emmanuel Agyeman (Atl. Osimo – 12”24/-1,6)
200 m: 3° Lorenzo Angelini (Atl. Avis Fano – 22”39/+2,1)
400 m: 9° Matteo Capriotti (ASA Ascoli Piceno – 50”57)
800 m: 10° Stefano Brillarelli (Civitanova Track Club – 2’01”76)
1500 m: 6° Stefano Massimi (ASA Ascoli Piceno – 4’13”30)
2000 siepi: 10° Mattia Casali (Atletica Osimo – 6’50”16)
110 ostacoli: 9° Jacopo Mosca (Sport Atl. Fermo – 15”44/-2,1)

400 ostacoli: 1° Lorenzo Veroli (Atl. Montecassiano – 52”70)
Alto: 3° Gianmarco Tamberi (Atletica Osimo – 1,96)

Lungo: 10° Nicolò Tamberi (SEF Stamura ASD – 6,35/+0,7)
Asta: n.c. Marco Esposti (ASA Ascoli Piceno)
Peso: 8° Simone Pastrani (Sport Atl. Fermo – 13,83)
Disco: n.c. Edoardo Marinucci (Atl. Avis Macerata)
Giavellotto: 6° Joel Enrico Giorgi (ASA Ascoli Piceno – 54,91)
Octathlon: 10° Enrico Squadroni (Atletica Osimo – 3996)

10 km marcia: ritirato Alessandro Maltoni (Atl. Castelfidardo Criminesi)
4x100 m: ritirata (Ceregioli, Bastarelli, Angelini, Agyeman)

 ALLIEVE
100 m: 6ª Yessica Stortini Perez (Sport Atl. Fermo – 12”51/-1,3); fuori gara: Laura Ballatori (ASA Ascoli Piceno – 13”08/-0,9)
200 m: 8ª Giulia Lattanzi (Sport Atl. Fermo – 25”47/-0,5)
400 m: 13ª Elena Bruni (Tecno Adriatletica Marche – 1’01”60)
800 m: 15ª Alessandra Vallorani (ASA Ascoli Piceno – 2’31”68)
1500 m: 13ª Alessia Cerretani (Tecno Adriatletica Marche – 5’28”99)
100 ostacoli: n.p. Maria Sofia Grandoni (Tecno Adriatletica Marche)
400 ostacoli: 14ª Cecilia Strappa (Sport Atl. Fermo – 1’17”11)
Alto: 8ª Michela Colli (Tecno Adriatletica Marche – 1,55)
Lungo: 9ª Sofia Verducci (Sport Atl. Fermo – 5,31/-1,1)
Peso: 14ª Ornella Kelly Nya Yanga (Atl. Avis Macerata – 8,48)
Disco: 8ª Michela Colli (Tecno Adriatletica Marche – 36,80)
Giavellotto: 7ª Elena D’Ottavio (Tecno Adriatletica Marche – 37,47)

5 km marcia: 9ª Sara Quercetti (Atl. Chiaravalle – 31’12”57)
4x100 m: 11ª (Ballatori, Verducci, Lattanzi, Stortini Perez – 49”55)


Luca Cassai


Nella foto in alto, Lorenzo Veroli dopo la vittoria del titolo italiano indoor (Giancarlo Colombo per Omega/FIDAL) e, in basso, durante la gara di Bressanone

Lorenzo Veroli al Brixia Meeting 2009

 



Condividi con
Seguici su: