Leonardo Puca e Manuel Di Primio d'oro, Greta Zuccarini argento agli Italiani Cadetti



Leonardo Puca firma un grande tempo sui 300 hs, con 38"95, Manuel Di Primio vince i 1200 siepi, Greta Zuucarini seconda sui 300 hs con 44"37, a tre centesimi dall'oro

 


 

Grandi emozioni per l’atletica abruzzese nella seconda giornata dei Campionati Italiani Cadetti (Under 16), che si sono conclusi domenica 11 ottobre a Sulmona. Dopo l’oro del teramano Salvatore Angelozzi nel salto triplo, sono arrivate altre tre medaglie, delle quali due d’oro e una d’argento. Un bottino storico, che alla fine ha fatto risalire l’Abruzzo fino a un lusinghiero undicesimo posto di squadra nella classifica combinata maschile e femminile, vinta dal Veneto. Il risultato ricalca quello dell’anno scorso. Da sottolineare, però, il nono posto della squadra maschile, impreziosita da due vittorie individuali. Da annoverare come clamorosa, quanto di notevole spessore tecnico, l’impresa dell’aquilano Leonardo Puca, che ha vinto il titolo italiano dei 300 ostacoli con il tempo di 38”95, che corrisponde alla sesta prestazione italiana under 16 di tutti i tempi, oltre che primato regionale di categoria migliorato di quasi un secondo e mezzo (il precedente apparteneva al pescarese Lorenzo Di Basilico con 40”3, risalente al 2000). E pensare che questo talento tesserato con l’Atletica L’Aquila, allenato da Corrado Fischione, si dedica agli ostacoli da pochi mesi. Appassionante il suo testa a testa con Edwin Chinedu Ebem (Veneto), secondo in 39”25, vissuto fino all’ultima barriera, dopo la quale Puca ha saputo resistere meglio negli ultimi quaranta metri. Polverizzato il suo precedente primato personale, che era di 40”56, stabilito solo tre settimane fa a Campobasso. Stesso duello vissuto sui 300 ostacoli femminili, dove la favorita della vigilia, la pescarese Greta Zuccarini (Hadria Pescara), che vantava il miglior accredito stagionale con 44”67,  si è vista soffiare la vittoria per tre centesimi dalla caparbia rimonta della lombarda Valeria Paccagnella, prima sul traguardo in 44”34, davanti all’atleta allenata da Daniele Fontecchio, 44”37. Significativo progresso anche per lei, dunque, ma con l’amaro in bocca, per una vittoria in casa che sembrava annunciata.

La terza vittoria abruzzese dei campionati, è stata conquista dal teatino Manuel Di Primio (Tethys Chieti), che sui 1200 siepi ha rispettato i pronostici, vincendo con 3’20”51. Gara dall’andamento tattico, dove l’atleta allenato da Nicola Piro ha allungato negli ultimi cinquecento metri, portandosi dietro, però, l’insidioso Wilson Marquez (Sicilia), secondo a pochi metri con 3’21”02.

Ma le note liete non sono terminate con le tre medaglie della seconda giornata. Nella finale dei 300 metri, coraggiosa gara di Francesco Spoltore (Nuova Atletica Lanciano), passato veloce al 200, ma poi in affanno nel finale chiuso al quinto posto in 36”91. Vittoria di David Zobbio (Lombardia) con 35”84. Al femminile, notevole impressione tecnica ha destato la marchigiana Eleonora Vandi, prima in 39”15.

Nel getto del peso femminile (Kg 3), positivo sesto posto della teatina Ludovica Montanaro (Mennea Atletica Chieti) con la misura di 12,05 metri, a undici centimetri dal suo primato personale. Nell’esathlon maschile, ottavo Davide Castelli (Atletica Gran Sasso Teramo) con punti 3.755. La migliore gara l’ha disputata sui 1000 metri, con 2’52”74. Nella altre: 15”45 sui 100 ostacoli, 29,81 nel disco, 1,59 nell’alto, 36,30 nel giavellotto, 5,10 nel lungo.  Ottavo posto con piccolo giallo per la staffetta 4 x 100 femminile (Fazio, Zuccarini, Orsini, Latino) in 50”48. In un primo tempo classificata nona, è stata avanzata di una posizione per squalifica del Veneto, dopo reclamo dei dirigenti abruzzesi per un evidente fuori settore nell’ultimo cambio.  

Altri risultati abruzzesi. Cadetti. 4 x 100: 9° Abruzzo (Angelozzi Riccardo, Angelozzi Salvatore, Puca, Spoltore) 45”25. 1000: 9° Luigi Cirotti (Tethys Chieti) 2’42”86. Peso: 14° Pasquale Scanzano (Mennea Atletica Chieti) 12,97. Giavellotto: 13° Francesco Rabottini (Mennea Atletica Chieti) 44,23.  

Cadette. 300 Finale 2: 7^ Chiara D’Alessandro (Mennea Atletica Chieti) 43”58. 1000: 16^ Giulia D’Ambrosio (Hadria Pescara) 3’17”20. 1200 siepi: 15^ Giovanna Di Fabio (Tethys Chieti) 4’14”18.  



Condividi con
Seguici su: