Le società catanzaresi dominano il CdS di Cross




 

RoccellettaAncora una volta il percorso ricavato tra gli ulivi del Parco Scolacium è stato sede di una gara di cross e, nella fattispecie, della 1^ prova del Campionato Regionale di Società di Corsa Campetre che, per allievi, juniores, promesse e seniores era valida per l'assegnazione del titolo regionale. Gli uomini del Comitato Provinciale di Catanzaro si sono impegnati al massimo per rendere il percorso idoneo alla tipologia delle gare in programma, non disdegnando l'impiego di mezzi meccanici per la tracciatura del percorso di gara. Oltre 130 sono stati gli atleti giunti al traguardo, che hanno dato vita a entusiasmanti duelli in diverse gare, laddove le differenze tecniche

erano meno evidenti, mentre in alcune categorie, la vittoria era facilmente prevedibile e il distacco dagli inseguitori è stato netto. Il G.G.G. catanzarese ha gestito in maniera precisa tutta la manifestazione, anche se qualche "zampino" poco sportivo ha cercato di mettere in difficoltà la giuria d'arrivo. Tornando ai commenti tecnici delle gare, le categorie dei più giovani (Esordienti e Ragazzi) al solito hanno visto la calorosa partecipazione di genitori e parenti al seguito che hanno sostenuto e incoraggiato i giovanissimi atleti dalla partenza all'arrivo. Nella categoria ragazzi buona prova del giovane Simone Biase (Atletica Runners 2012) che si è imposto con caparbietà nella propria categoria. Bene anche la sua compagna di squadra, Sabrina Lio che vince nella categoria ragazze. La gara riservata alle cadette è dominata sin dalla partenza da Francesca Pancione (Atletica San Costantino) che vince per distacco sulla seconda classificata, Giulia Romeo (Violletta Club), che nel finale cerca di guadagnare qualche metro sulla Pancione. Tra i cadetti ancora un giovane della società crotonese, Luigi Schirrapi, che riesce a vincere nella sua categoria, dopo una condotta di gara che l'ha visto appaiato al cadetto della Fiamma Catanzaro, Luca Ursano, che si deve accontentare di una meritata seconda posizione all'arrivo. Senza storia la gara riservata agli allievi, che ha visto l'atleta dell'Atletica Minniti - Giuseppe Pilello - involarsi in una gara solitaria per poi giungere al traguardo con diversi minuti di distacco sul secondo classificato. Anche tra le allieve non c'è stato alcun duello: Bruna Leonetti, della Fiamma Catanzaro, riesce ad avere la meglio sulle avversarie senza alcuna difficoltà. Carlo Vallone, giovane juniores dell'Atletica San Costantino vince la sua categoria, completando gli 8 km del percorso in 36'22". Tra le seniores donne vince Nella Zofrea dell'Hobby Marathon, che completa la sua fatica (8 km) tra gli ulivi del percorso col tempo di 40'51"; al secondo posto la compagna di squadra Stefania Lavecchia e al terzo posto si classifica Chiara Raffaele dell'Atletica Costantino che nel finale riesce a staccare di pochi secondi la compagna di squadra Elisabetta Grasso. Tra i senior maschili vittoria di Adriano Mirarchi (Hobby Marathon) che completa i 10 km. del percorso in 37'48"; al secondo posto Leonardo Selvaggi (Fiamma Catanzaro) 38'14" e al terzo posto si classifica Balduino Scarfone (Conoscere Jonadi) che ferma i cronometri sul tempo di 39'14". Nelle classifiche di società, chiaramente, il dominio delle società catanzaresi è stato netto, in attesa della seconda prova a Jonadi, dove sarà difficile sovvertire quanto nella mattinata a Roccelletta di Borgia si è visto.

(pino pignata)



Condividi con
Seguici su: