Le indoor di Bergamo, Padova, Ancona, Genova, Pordenone, Karlsruhe




 

Parecchi atleti della nostra regione hanno gareggiato nel fine settimana anche in altre riunioni indoor al di fuori di Modena.

Nelle gare di oggi, a Bergamo 7,39 nel lungo per Fabrizio Schembri (Carabinieri), che aveva già debuttato “indoor” con 16,28 nel triplo il 25 gennaio a Saronno.

A Padova 4.35.47 per Elena Borghesi (Atl. Lugo), a 5/100 dal tempo che aveva realizzato sempre a Padova il 19 gennaio; 1.46.81 nella staffetta 4x200 del Cus Bologna con Giulia Tizi, Caterina Bonazzi, Margherita Massarenti, Federica Borella; 49.39 nei 400 metri per Gabriele Hazmi (Virtus Emilsider Bologna) nella prima serie vinta da Matteo Galvan (Fiamme Gialle) con 47.35; 2,12 nell’alto per Nicola Ciotti (Carabinieri), a pari misura con il sammarinese Eugenio Rossi, quest’anno passato ad Atl. Biotekna Marcon.

Ad Ancona (pomeriggio) 22.43 e 22.45 nei 200 metri in prima serie per i virtussini Marco Gianantoni (junior) e Simone Monzani; 1.57.99 negli 800 metri per Marco Simoni (Francesco Francia); 8.72 in batteria per Giovanni Mastrippolito (Virtus Emilsider Bologna) nei 60 hs allievi; 24.52 nei 200 metri per Ayomide Folorunso (Cus Parma), che migliora il 24.61 del primato regionale juniores di Martina Balboni (2008); 2.17.05 negli 800 metri per la junior Sara Dall’Aglio (Cus Parma), in grande progresso rispetto al 2.19.82 dello scorso anno; 2.19.48 negli 800 metri per Sabine Sobo Blay (Francesco Francia); 9.24 nei 60 hs assoluti per Barbara Rustignoli (Edera Forlì); 1,58 nell’alto per l’allieva Teresa Serafini (Cus Bologna) e per la junior Melissa Michelotti (Gpa San Marino), rispettivamente primato personale migliorato di 1 cm e primato personale eguagliato; 11,20 nel triplo per l’allieva Fabiana Vandi (Riccione Sessantadue).

Nelle gare del mattino 13,31 nel peso 6 kg per lo junior Marco Sarti (Virtus Emilsider Bologna) e nelle gare giovanili 4,15 nel lungo ragazze per Giulia Caruso (Atl. Castenaso Celtic Druid).

A Genova 3.55.38 nei 1500 per il neo carabiniere Mattia Moretti, che aveva debuttato ieri negli 800; 1,76 nell’alto per Marco Segatel (Olimpia Amatori Rimini) categoria sm50; 13,52 nel peso 6 kg per lo junior Loris Fuochi (Interflumina E’ Più Pomì).

Nelle gare di ieri, ad Ancona nelle gare maschili, 7.12 nei 60 metri per Enrico Resta (Self Montanari Gruzza); nei 400 49.44 per Simone Monzani (Virtus Emilsider Bologna) e bel progresso per lo junior Andrea Ercolani Volta (Olimpus San Marino) con 51.56; nei 1000 metri 2.23.83 per Yassine El Houdni (Fratellanza 1874 Modena), 2.32.04 per Damiani Guerrieri (Corradini Rubiera) e 2.34.24 per l’allievo Federico Mengozzi (Atl. Imola Sacmi Avis). Nelle gare femminili 1.02.32 nei 400 metri per la sf40 Cristina Sanulli (Self Montanari Gruzza); nell’asta 3,20 per l’allieva Chiara Giardi (Olimpus San Marino); nel lungo 5,11 per la junior Sara De Bellis (Atl. Lugo).

A Genova negli 800 1.53.67 per lo junior Yassin Bouih (Atl. Reggio), che precede Mattia Moretti (Carabinieri) 1.54.40; nei 200 femminili 26.44 per la junior Elena Benevelli (Atl. Reggio).

A Pordenone 2,16 nell’alto per Ferrante Grasselli (Fratellanza 1874 Modena). 

Sempre ieri al meeting tedesco di Karlsruhe, nella gara dei 1500 in cui l’etiope Genzebe Dibaba ha stabilito il primato mondiale al coperto con 3.55.17, nuovo exploit della nostra corregionale Margherita Magnani (Fiamme Gialle), al 4° posto con 4.09.27, ancora primato personale e terza prestazione italiana all time indoor.

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: