Le finali nazionali del C.d.S. Assoluto su pista




 

Sabato 24 e domenica 25 settembre si svolgeranno le finali nazionali del C.d.S. Assoluto, in base a quanto scaturito dalle fasi regionali svoltesi per la nostra regione a Imola in maggio e a Modena in luglio.

Alla finale A Oro di Sulmona avremo in gara negli uomini la Fratellanza 1874 Modena e nelle donne il Cus Parma. I modenesi si sono piazzati al 6° posto in base ai punteggi delle fasi regionali e ancora meglio ha fatto il Cus Parma, che ha ottenuto il 3° miglior punteggio dopo Camelot e Audacia Record. Le parmensi schierano la propria formazione con tutte le migliori atleti, come da regolamento del C.d.S. che consente l’utilizzo anche di atlete straniere tesserate e di atlete italiane attualmente tesserate per società militari, ma in precedenza provenienti dalla stessa società. Ecco quindi che a fianco di Vanessa Attard (100, 200 e 4x100), Maria Vittoria Fontanesi (800 e 1500), Alessandra Arienti (100 hs e 4x100), Veronica Seimonte e di tutte le altre parmensi, saranno schierate la estone Sirkka Liisa Kivine (lungo e triplo) e la lettone Inga Mikelsone (peso e disco) e le militari Giorgia Benecchi (asta) e Francesca Carlotto (triplo). In gara anche una ritrovata Antonella Riva, campionessa italiana assoluta degli 800 metri nel 2010, iscritta negli 800 e 4x400. Per la Fratellanza Alessandro Rocco, Nicola Ciotti, Filippo Campioli, Matteo Rubbiani, “in prestito” da Carabinieri, Esercito e Aeronautica vanno a rinforzare il team, che utilizzerà anche l’allievo Ayoub Akil e il master Antonio Santi, oltre alle altre punte di casa in ottime condizioni di forma come Tommaso Lazzarini e Abebe Gasparini.

 

Nella finale A Argento in programma a Macerata in gara fra le società emiliane solo il Cus Parma negli uomini, che aveva ottenuto il 3° punteggio fra le società impegnate in questa finale. Anche per il Cus Parma maschile ci sono alcuni atleti stranieri fra le punte societarie, come il velocista Ronalds Arajs della Lettonia, 4° quest’anno alle Universiadi in Cina sui 100 metri, i marocchini “stanziali” su Parma Yassine El Fathaoui e Hamid Denguir e l’altro lettone, veterano del Cus Parma, Atis Vaisjuns.

 

Nella finale A1 a Orvieto parteciperà l’Atl. Imola Sacmi Avis negli uomini e Mollificio Modenese, Atl. Lugo e Cus Bologna. Gli imolesi hanno nell’allievo Lorenzo Bilotti l’atleta attualmente più in vista, che potrà confermare l' ottima condizione palesata a Modena anche in vista dell’appuntamento della settimana successiva con i Campionati Italiani di categoria a Rieti. L’altro velocista juniores Valbonesi, i mezzofondisti Ghiraldini e Borghesi e il saltatore Xella sono le altre punte della formazione, che invece non schiera il carabiniere Luca Galletti, che nella fase regionale aveva dato una mano al team di Massimo Cavini. Nelle donne il Cus Bologna schiera una formazione con atlete di primissimo piano in campo nazionale, come le militari Valentina Costanza, Margherita Magnani, Stefania Strumillo, Giorgia Baratella e Silvia Carli, nonchè altre atlete che hanno fatto la storia più o meno recente del Cus come Margherita Mezzetti, Loretta Rubini, Veronica Becuzzi e la primatista nazionale del martello Ester Balassini. Il Mollificio Modenese presenta tutte atlete (meno una) under 30, con parecchie allieve e juniores ed è la solita allieva Christine Santi, insieme a Miriam Galli l’atleta di maggior spicco. Altrettanto importanti però i recuperi in questa occasione di altre atlete come Silvia Gianaroli e Nicole Porzioli. Per l’Atl. Lugo Carolina Bianchi, Michela Guizzardi e Elena Zaniboni guidano un gruppo anche in questo caso assai giovane, che vede fra le iscritte anche Alexia Pantieri, che non aveva ancora gareggiato su pista nel 2011.

 

La finale A2 si svolgerà a Colle Val d’Elsa e l’Emilia Romagna avrà 2 società storiche come Virtus Emilsider e Edera Forlì negli uomini e Self Montanari Gruzza e Atl. Estense nelle donne. La Virtus recupera Alessio Guarini dalle Fiamme Oro, che verrà schierato nei 100, lungo e 4x100; Davide Piccolo guida il resto del gruppo ed è iscritto a 400, 400 hs e 4x400. L’Edera, priva del suo portacolori Andrea Sanguinetti che ha contribuito fortemente alla qualificazione alla finale con le prestazione a Imola in prima fase regionale, avrà tutti atleti under 30 con Federico Foschini e Alessandro Sansoni proprie punte. Dall'elenco iscritte, la Self Montanari donne pare dover rinunciare alla sua atleta più forte, la mezzofondista Barbara Bressi e potrebbero essere quindi l’esperta Valentina Morigi, e l’allieva Silvia Porcarelli le atlete in grado di ottenere i migliori piazzamenti individuali. Per l’Atl. Estense ci sarà Elena Martinozzi nella marcia e una formazione compatta guidata da Diletta Casadei e dalle lanciatrici Debora Salvaggiani e Romina Cazzavillan.

 

Giorgio Rizzoli

 

Condividi con
Seguici su: