Le convocazioni per i Mondiali di Daegu e alcuni risultati degli ultimi giorni




 

Sono state diramate le convocazioni, sia pure non ancora definitive, per i Campionati Mondiali di Atletica Leggera che si svolgeranno a Daegu (Corea del Sud) dal 27 agosto al 4 settembre. Tra i 32 atleti convocati, ci sono solo 2 atleti della Emilia Romagna, il campione olimpico della 50 km di marcia di Pechino 2008 Alex Schwazer, che a Daegu sarà in gara nella 20 km e l’altro carabiniere Fabrizio Schembri, in gara nel triplo, anche se la sua convocazione dovrà essere confermata in base alle sue condizioni fisiche, a causa di un leggero infortunio subito recentemente. Un’altra atleta emiliana, la piacentina Manuela Gentili, tesserata Cus Palermo, è stata convocata per i 400 hs, mentre la modenese Elisa Cusma ( Esercito) al momento risulta in attesa di verifica, pur avendo già conseguito il minimo B.  

In attesa della terza giornata del Gran Premio Estivo di Mezzofondo, in programma martedì 2 agosto a Trento, visti i brillanti risultati che si sono avuti nelle prime 2 serate, con tanti atleti dell’Emilia Romagna che hanno migliorato i propri limiti personali, la settimana appena terminata ha visto svolgersi alcune gare nazionali e soprattutto sabato 30 e domenica 31 i Campionati Italiani Assoluti di Prove Multiple a Formia. Al via solo 3 atleti della Emilia Romagna, Serena Capponcelli (New Star) nell’eptathlon, il carabiniere Franco Luigi Casiean e Antonio Testa (Cus Parma) nel decathlon. Positiva la gara della Capponcelli, riavvicinatasi ai 5000 punti e vincitrice di 2 prove, alto e giavellotto e al 5° posto nella classifica finale. Incoraggiante soprattutto la misura di 1,78 nell’alto che Serena non aveva più raggiunto dal 2009 e in pratica superata solo 2 volte dopo il brutto infortunio alla caviglia del 2008 che l’ha condizionata nella sua carriera portandola in seguito a orientarsi di più verso i lanci. Nelle altre prove la Capponcelli ha ottenuto 16.12 nei 100 hs, 13,13 nel peso, 28.47 nei 200, 5,47 nel lungo e 2.43.58 negli 800, per complessivi 4983 punti. Confrontandola al suo miglior risultato di 5302 ottenuto nel 2008, si può notare che i 319 punti in meno vanno suddivisi fra gli 800 (119), il lungo (92), l’alto (76), i 100 hs (44) e i 200 (38), mentre peso (+22) e giavellotto (+28) sono migliorati. In linea invece con l’altra gara di eptathlon effettuata quest’anno, a Macerata il 28 maggio dove si è piazzata al 2° posto nel Campionato Italiano Promesse con 5020 punti; in questo caso i 37 punti di differenza nei punti vanno da +37 nell’alto a -43 negli 800. Nel decathlon uomini 7° posto per Antonio Testa (Cus Parma) con 6014, non lontano dai 6215 dei Campionati Regionali di Modena. Questo il suo dettaglio: 100 11.65; lungo 6,20; peso 10,82; alto 1,85; 400 53.72; 110 hs 16.17; disco 35,07, asta 4,00; giavellotto 40,25; 1500 5.17.06. In gara anche Casiean, che ha totalizzato solo 8 punteggi, in quanto è stato non classificato nell’asta e non ha concluso la gara finale dei 1500 metri: erano state importanti alcune sue prestazioni come 2,15 nell’alto e 6,81 nel lungo, che avrebbero potuto indirizzarlo a un piazzamento di rilievo.& nbsp;

Nei giorni scorsi in un’altra gara di prove multiple, svoltasi a Majano (23-24 luglio) si erano cimentati in una gara di decathlon 3 atleti della Self Montanari Gruzza: per Stefano Cucchi, l’unico atleta non al debutto in questa specialita, 1° posto con 4731 punti (con 1,80 nell’alto), poi Gabriele Mascaro a 4153 (con 52.32 nei 400) e Filippo Menozzi, che di prove multiple se ne intende, essendo il tecnico di Michele Calvi, con 3685 punti (con 6,10 nel lungo). Sempre a Majano il 24 luglio al Trillennium Meeting 2,07 nell’alto per Ferrante Grasselli (Reggio Event’s). 

Nei meeting nazionali il 30 luglio ad Ascoli Piceno 2° posto per l’allievo Enrico Resta (Endas Cesena) nei 100 metri per assoluti con 11.42 (-1,6); nei 400 debutto stagionale per Teo Turchi (Carabinieri) con 1° posto in 49.04; nel lungo 2° e 3° posto per Amilcar Bonell Mora (Olimpus San Marino) con 6,91 e Federico Benini (Endas Cesena) con 6,74; nel giavellotto 3° posto per Giacomo Mancini (Olimpus San Marino) con 62,49 e 6° con il primato pesonale per l’allievo Gabriele Boga (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) con 49,49; nel disco allievi 1° posto per Nicola Ferroni (Fratellanza 1874 Modena) con 48,42. Nelle gare giovanili 4,87 nel lungo per la cadetta Federica Giovanardi (Athletic Rimini). 

Al Meeting Terra Sarda ad Arzana (30 luglio) 10.35 nei 100 (+1,4) per il lettone Ronalds Arajs (Cus Parma), che abbiamo visto a inizio luglio ai C.d.S. regionali di Modena; nei 400 Luca Galletti (Carabinieri) e 5° con 46.90; nei 100 hs Micol Cattaneo (Carabinieri) si piazza al 4° posto con 13.34. 

Venerdì 29 luglio si sono conclusi gli EYOF a Trabzon (Turchia) nei quali 2 atleti della Emilia Romagna sono andati sul podio, Stefano Braga medaglia d’argento nel lungo e Martin Pilato medaglia di bronzo nel disco. Nella giornata finale erano in gara, quali componenti delle staffette azzurre, Giovanni Cellario e Raphaela Lukudo. La formazione femminile con Vitale, Cestonaro, Lukudo e Palandri si è piazzata al 6° posto con 47.73, mentre quella maschile con Parisi, Isolano,l Perini e Cellario ha perso il testimone al 2° cambio ed è stata squalificata. 

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: