Palmisano show, doppio scudetto Studentesca

18 Ottobre 2020

A Modena la marciatrice delle Fiamme Gialle fa la MPI nella 10km, oro anche per Fortunato. Rieti-bis: rossoblù lo scudetto allievi e allieve. Bene Agrusti, Becchetti e Giampaolo. Ranucci 2° nei 3000

 
di Lorenzo Bufalino

Seconda ed ultima giornata del campionato italiano di endurance a Modena dove a brillare è la stella di Antonella Palmisano che nella 10km di marcia su strada segna la nuova migliore prestazione italiana (resisteva da 23 anni). Medaglia anche per Maria Vittoria Becchetti sempre nella 10km assoluta. Doppietta al maschile con la vittoria di Francesco Fortunato su Andrea Agrusti. Bene Marco Ranucci che arriva secondo nei 3000 metri juniores e Diego Giampaolo sempre secondo ma nella 10km allievi di marcia. Poi i titoli a squadre che vedono la Studentesca Milardi trionfare sia tra gli allievi che tra le allieve. Terzo posto sempre per i reatini anche nella classifica under 23 del CdS come terze sono le Fiamme Gialle Simoni nella classifica del campionato di endurance under 23 maschile.

GLI SCUDETTI ASSOLUTI - GLI SCUDETTI GIOVANILI- IL DAY2 SU FIDAL NAZIONALE - RISULTATI - FOTO (di Francesca Grana) 

Seconda giornata partita presto, alle 9:00 del mattino nel freddo modenese, e che ha portato subito la prima gioia ai colori laziali grazie alla medaglia di argento vinta da Marco Ranucci nei 3000 metri Juniores. La stella attesa della manifestazione non ha deluso, così Antonella Palmisano nella 10km di marcia su strada dopo la vittoria nell’incontro internazionale a Podebrady, porta a casa la migliore prestazione italiana sulla distanza che resisteva da 23 anni. Terza nella stessa gara è Maria Vittoria Becchetti. Sempre nella marcia domina la gara Francesco Fortunato nella gara assoluta davanti ad Andrea Agrusti, con Fortunato che corre la sesta prestazione mondiale dell’anno.

Altra medaglia dalla marcia quella dell’ostiense Diego Giampaolo che arriva secondo nella 10km allievi. Si conclude il campionato di endurance con 8 medaglie per i colori laziali e due titoli a squadre, quelli vinti dalla Studentesca Milardi che fa doppietta tra gli under 18. 

PALMISANO IN FORMA MONDIALE – Ancora un oro, ancora una vittoria, ancora un record per Antonella Palmisano (Fiamme Gialle) che a Modena sbriciola la migliore prestazione italiana sui 10km su strada. L’atleta, allenata da Patrizio Parcesepe, vola nelle strade adiacenti al campo scuola di Modena dimostrando una forma mondiale. Il tempo finale poi è fantastico, 41:28 con cui batte il record di Rossella Giordano che durava da 23 anni. Il tempo è anche il sesto di sempre al mondo. Ora appuntamento per la Palmisano i campionati Italiani di Ostia che si disputeranno il 6 dicembre. Brava la cinquantista Mariavittoria Becchetti (CUS Cagliari) che si difende bene nella gara “veloce” della marcia concludendo terza con il tempo di 44:40.

DOMINIO FORTUNATO – Nella gara della 10km maschile domina il pugliese, ormai trapiantato nella capitale Francesco Fortunato (Fiamme Gialle). L’azzurro rimedia la gara dell’incontro internazionale di Podebrady, volando all’oro cercato sin dai primi metri quando pronti e via se ne va in solitaria. Il tempo finale è di 39:06, che prende a sberle il primato personale su strada e sesto al mondo dell’anno. Secondo molto bravo il cinquantista Andrea Agrusti (Fiamme Gialle) in rimonta con il tempo di 40:26, pb anche per lui.

LA PRIMA DI RANUCCI – Finalmente la tanto attesa medaglia è arrivata per Marco Ranucci (Studentesca Milardi) che dopo diversi quarti posti, si porta a casa l’argento nei 3000 metri Junior. Partiva con il miglior tempo il reatino, che è protagonista nella gara facendosi vedere sempre nel gruppo di testa.

Poi alcuni giri sottotono per il gruppo e la volata lunga che partiva, con Ranucci che non perdeva l’occasione di andare a caccia delle medaglie. Buono il finale con Ranucci bravo a rimontare per l’argento agguantato negli ultimi 100 metri.

GIAMPAOLO ARGENTO – Diego Giampaolo (Fiamme Gialle Simoni) in chiusura di campionato arriva all’argento nei 10km di marcia allievi. Il forte atleta di Ostia, dopo le grandi prestazioni in pista sui 5 km, non riesce ad arrivare all’oro del fortissimo Emiliano Brigante che resiste anche con un passaggio nella penalty zone. Per Giampaolo arriva il tempo di 44:12, 10 secondi in più del vincitore. Nella top 10 anche il bravo Matteo Piervincenzi (Studentesca Milardi) che arriva quinto con il pb portato a 48:45, e i due delle Fiamme Gialle Simoni Ivan Giangaspero settimo e Francesco Biondini ottavo. Al femminile tra le allieve la più brava è stata Verdiana Casciotti (Studentesca Milardi) che si prende un buon quinto posto con il tempo di 25:23.

STOP GUERRA, TOPPI QUINTO – Nella gara dei 5000 metri junior uno degli attesi era il laziale Francesco Guerra (Parco Alpi Apuane), che però incappa nella giornata no e si ferma. Il migliore per il Lazio così è Tommaso Toppi (Studentesca Milardi) che rimane tra i migliori fino alla grande accelerata del vincitore Alain Cavagna che spezza il gruppo. Toppi continua con il suo passo e arriva quinto con un bel sub 15’, con il tempo di 14:58.68. Quinto posto anche al femminile per Lucrezia Adamo (Studentesca Milardi).

MARCIA DA TOP 10 – Nella gara dei 10km riservata agli Junior, il migliore è stato Filippo Antonio Capostagno (Fiamme Gialle Simoni) che arriva ottavo con il tempo di 44:47 che distrugge il personale su strada di oltre 4 minuti. Nella gara promesse donne sono due le laziali in top 10, con Diletta Casciotti (Studentesca Milardi) settima con 52:06 e Grazia Pusillico (ACSI Italia Atletica) nona con 53:55. Nella gara Junior invece è nona Ilaria Migliardi (Fiamme Gialle Simoni) con 53:29.


File allegati:
- RISULTATI E CLASSIFICHE
- IL RACCONTO DA FIDAL.IT
- GLI SCUDETTI


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate