Lanci in primo piano a Teramo: martello maschile e disco femminile



   Gaia Sabbatini (nella foto sul podio) MPR sui 1000 Cadette con  2'57"73


 

Si è svolto sabato scorso a Teramo, sulla pista del Campo Scuola Gammarana, il IX Meeting Città di Teramo, manifestazione nazionale organizzata dalla società Atletica Gran Sasso Teramo e valida anche per la seconda fase del Campionato di Società Assoluto. In pista e sulle pedane dei concorsi si sono cimentati alcuni atleti di livello nazionale, che hanno dato una degna cornice tecnica al meeting. Le prestazioni di maggiore rilevanza sono arrivate dalle pedane dei lanci. Il martello maschile ha riservato la gara dai maggiori contenuti agonistici, con il primo posto del piemontese Marco Lingua (Fiamme Gialle) con la misura di 73,92 metri, non lontano dal suo primato personale stagionale di 74,58. In classifica ha preceduto altri due atleti di vertice: Pellegrino Delli Carri (Aeronautica), 65,92, e Massimo Marussi (Carabinieri), 62,73, quarto Giovanni Foglia (Gran Sasso Teramo) 55,64. Nel peso, primato personale stagionale per Paolo Capponi (Bruni Vomano), con l’ottima misura di 16,13 metri, che lo pone sesto nella graduatoria italiana del momento. Anche il disco femminile non è stato da meno, con la reatina Valentina Aniballi (Esercito) che ha lanciato l’attrezzo di Kg 1 a55,96 metri. Nella stessa gara, seconda Stefania Strumillo (Atletica 2005 Siena) 48,51, terza la teatina Chiara Centofanti (Atletica Locorotondo) 47,17, quarta la Junior Marika Santoferrara (Gran Sasso Teramo) con 39,60.

La fresca serata teramana sarà ricordata soprattutto, però, per un risultato proveniente dalle gare giovanili, dove Gaia Sabbatini (Gran Sasso Teramo) è stata protagonista di una notevole prestazione tecnica sui 1000 metri Cadette. L’appena 14enne atleta di casa ha corso in 2’57”73, la prima under 16 abruzzese della storia ad essere scesa sotto il muro dei 3 minuti. Stracciata la precedente migliore prestazione regionale della categoria, di 3’01”9, appartenente alla sulmonese Valentina Di Ianni (Atletica Sulmona) dal 1997. La Sabbatini ha condotto una elegante ma solitaria cavalcata contro il tempo (passaggio all’800 in 2’22”3), tenendo botta fino alla fine. Con questo risultato si issa al quarto posto della graduatoria italiana stagionale della categoria in questa specialità, ricordando anche il 42”20 sui 300 metri della settimana precedente a Pescara. Risultati che ne fanno un prospetto di interesse extraregionale.

Nella marcia, importanti progressi stagionali per la lancianese Sibilla Di Vincenzo (Bracco Atletica Milano), che comincia riassaporare la migliore condizione. Sui 5000 metri ha chiuso con il tempo di 21’53”42. Sui 3000 metri Cadette, ancora un significativo miglioramento di Vanessa Tomei (Hadria Pescara), terza in 15’40”62, dietro le forti sorelle laziali Anthea e Angelica Mirabello (Fiamme Gialle Simoni), rispettivamente 14’47”72 e 15’18”83, quarta Federica Piro (Theate Walk) 16’29”13.   

Altri risultati del meeting. Uomini. 100 (vento nullo): 1° Filippo Chendi (Bruni Vomano) 11”21 (batteria 11”11, vento + 1,3 m/s), 2° Alex Panza (Bruni Vomano) 11”22 (batteria 11”12). 400: 1° Igor De Renzis (Atltica Isernia) 49”55, 2° Simone Monzani (Virtus Bologna) 49”57, 3° Claudio David (Aterno Pescara) 49”89. 1000 Ragazzi: 1° Manuel Di Primio (Tethys Cheti) 2’57”91.

Donne. 100 (vento + 0,3 m/s): 1^ Yara Sulli (Gran Sasso Teramo) 12”61 (batteria 12”44, vento + 1,5), 2^ Elena Basile (Gran Sasso Teramo) 12”69. Lungo: 1^ Giada Bilanzola (Gran Sasso Teramo) 5,50. 400: 1^ Donata Piangerelli (Italia Atletica Roma) 57"51. 80 Cadette (vento + 0,1 m/s): 1^ Stefania Barrucci (Gran Sasso Teramo) 10”75, 2^ Giada Giancola (Gran Sasso) 10”83.

                 



Condividi con
Seguici su: