Lanci, doppio oro per Tamberi a San Benedetto




 

Giornata d'esordio per i Campionati Italiani Invernali di lanci organizzati dalla Collection Atletica Sambenedettese e in corso di svolgimento al campo scuola della Ragnola di San Benedetto del Tronto (AP). Primi titoli assoluti assegnati nel giavellotto, dove al maschile è stato decisivo l'ultimo lancio del marchigiano Gianluca Tamberi: terzo fino a quel momento, trova alla sesta prova una spallata che proietta il suo attrezzo a 73,97. Un sorpasso e una misura che in un colpo solo significano per il finanziere di Offagna, allenato dal padre Marco, la doppietta d'oro "assoluto-under 23" e un primato personale migliorato di 121 centimetri esatti. Prima di questa gara, infatti, il suo miglior risultato era stato il 72,76 che nel 2009 con il quarto posto agli Europei Juniores di Novi Sad lo aveva visto riscrivere il primato nazionale under 20. Argento all'altra promessa Giacomo Puccini (Virtus CR Lucca), 70,05, con terzo il senior Almanio Romano (Fiamme Gialle), 69,36. Bronzo promesse con 66,37 a Stefano Nardini (US Atl. Vedano). Tra le donne, Zahra Bani (Fiamme Azzurre) ha piazzato la misura vincente, 58,75, al primo tentativo conquistando così il suo quarto oro nella rassegna invernale, il settimo assoluto in carriera. Argento a Silvia Carli (Fiamme Oro), 53,36, e bronzo a Maddalena Purgato (Assindustria Sport Padova) che con 51,10 fa suo anche il titolo Promesse precedendo Adriana Capodanno (Atl. Brescia 1950 ISPA Group), 47,59, e Giulia Paccagnan (Italgest Athletic Club), 47,37. Nel giavellotto giovanile, invece, i primi due gradini del podio maschile sono una replica esatta a livello juniores di quanto visto, lo scorso ottobre, ai Tricolori Under 18 di Grosseto: primo Manuel Pilato (Atl. Ravenna) con 61,79 e secondo Damiano Coassin (Atl. Brugnera Friulintagli), 56,37. 55,95 e bronzo ad Alessio Leoni (La Fratellanza 1874). Al femminile 46,99 vincente della junior Elena Sorrentino (Atl. ASI Veneto) con l'argento che va all'allieva, azzurrina ai Mondiali U18 di Bressanone, Roberta Molardi (Cremona Sportiva Atl. Arvedi/46,77) e il bronzo a Letizia Marchi (GS Valsugana Trentino/43,75) 

Ad aprire la rassegna tricolore, in mattinata, era stato il martellista Simone Falloni, junior della Studentesca CaRiRi vincitore del titolo giovanile grazie un miglior lancio di 66,56 m. Alle sue spalle l'allievo classe 1993 Patrizio Di Blasio (Fiamme Gialle Simone) autore di un 63,38 con l'attrezzo da 6 kg, davanti al 62,90 del diciannovenne, campione italiano 2009, Gianlorenzo Ferretti (Atl. Firenze Marathon). Altrettanto netta tra le under 20 femminili la supremazia della junior toscana Elisa Magni (Atl. Livorno), prima con una martellata da 58,61 m, che si prende così la rivincita "invernale" sulla coetanea, oro a Rieti un anno fa, Valentina Leomanni (US Atl. Vedano), 54,42. Terzo posto (52,92) per l'allieva Francesca Massobrio (SS Vittorio Alfieri Asti). Tra le prime otto d'Italia anche le due giovani martelliste marchigiane Sara Pizi, portacolori della società di casa la Tecno Adriatletica Marche, quinta con 47,33 e Barbara Wrobel (Sport Atl. Fermo), nona con 45,47. Domani, la seconda e conclusiva giornata di lanci. Occhi puntati sul martello assoluto con l'ennesimo duello tra i finanzieri Vizzoni e Lingua a cui farà eco quello Claretti-Salis tra le donne. In palio anche tutti i titoli del disco.

 

Tutti i risultati dei Campionati italiani invernali di lanci a San Benedetto del Tronto
http://www.fidal.it/2010/COD2521/Index.htm

 

Nell'immagine, il giavellottista Gianluca Tamberi in azione a San Benedetto del Tronto; a fondo pagina, il servizio video e l'ampia sintesi, entrambi a cura di Mario Giannini



Condividi con
Seguici su: