La stracittadina a Pirrone e De Rose

16 Maggio 2016

L’atletica leggera accoglie nel centro storico più di 200 atleti


 

Grande successo per la 14^ edizione della Stracittadina 2016, manifestazione organizzata dalla società Hobby Marathon Catanzaro ed inserita come terza prova del Gran Prix Master di corsa su strada valevole quale Campionato di Società Regionale. L’evento è anche un memorial dedicato alla famiglia di Giuseppe Fiorentino e trofeo Leandro Guarnieri, due atleti scomparsi prematuramente. La gioia per un evento tanto atteso si è unita alla commozione dei presenti e delle famiglie nel commemorare due atleti ed amici che hanno portato molto alto il nome della società catanzarese anche fuori dai confini regionali. Un forte applauso nel ricordo dei due campioni ha dato inizio alla competizione per esprimere quanto il ricordo accompagni i passi dei propri compagni di squadra. Tradizionalmente conosciuta come la “Stranotturna”, quest’anno si sono percorse le vie del centro durante la mattinata e non in notturna per motivi tecnici-organizzativi esposti durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento. Nonostante le avverse condizioni climatiche, moltissimi atleti (circa 300) hanno raggiunto il capoluogo calabrese. Il percorso si è  presentato abbastanza impegnativo in quanto caratterizzato da molti saliscendi e da una pavimentazione resa scivolosa a causa della fitta pioggia che non ha lasciato tregua per tutta la durata della gara. A ciò si è aggiunto il vento ad aumentare le difficoltà. Tuttavia, gli atleti partecipanti hanno espresso al meglio la loro performance e resistenza. Dopo diversi anni è un catanzarese ad aggiudicarsi questa edizione, Davide Pirrone, atleta Hobby Marathon Catanzaro (cat. SM) che ha tagliato il traguardo in 28:23, con grande soddisfazione del proprio allenatore Bruno Spina. Secondo arrivato Antonio Bruno, atleta della Libertas Atl. Lamezia (cat. SM) con un crono di 28:29; ha completato il podio Paolo Audia, atleta A.S.D. Jure Sport (cat. SM35) in 28:50. Importanti conferme arrivano anche dalla gara femminile: primo posto assoluto per Rossella De Rose, atleta A.S.D. Jure Sport (cat.

SF35) che termina la gara in 34:32; brillante secondo posto per Nella Zofrea - Hobby Marathon Catanzaro - (cat. SF50) che taglia il traguardo in 35:38; infine terzo posto va a Valentina Maiolino - ASD CorriCastrovillari - (cat. SF.) che completa la sua fatica in 36:24. L’organizzazione della competizione si è rivelata un vero successo grazie alle sinergie messe in campo dalla società di Bruno Spina e dalle istituzioni sempre presenti nel programmare un evento che ha coinvolto tutta la città. Infatti, l’obiettivo prefissato riguardava il far vivere l’atletica leggera tra i giovani e gli amatori. Un particolare ringraziamento è stato rivolto alla Federazione di Atletica Leggera e agli sponsor da anni sostenitori dell’evento, i quali hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa. Un plauso, infine, va all’operato della Polizia locale che, nonostante le poche unità disponibili, hanno garantito la sicurezza per i partecipanti ed i presenti. Nonostante le avverse condizioni meteo e un percorso molto impegnativo, anche i più piccoli si sono cimentati con entusiasmo nel vivere questa esperienza podistica. In particolare, l’arrivo al traguardo di una ragazza diversamente abile, ha dimostrato come lo sport sia in grado di far superare quegli ostacoli che la quotidianità mostra in tutta la sua forza, soprattutto nei confronti di chi vive delle difficoltà. Una grande giornata di sport ha rivitalizzato il centro storico catanzarese, favorendo quello che potrebbe essere definito il “turismo sportivo”, con l’intento di aggregare e diffondere un messaggio positivo: “lo sport è una sana abitudine per curare e prevenire molte malattie” e, soprattutto, garantisce nel tempo benessere fisico e psichico. Dopo le premiazioni delle varie categorie, il trofeo Leandro Guarnieri è stato assegnato, per il secondo anno, alla società di casa Hobby Marathon Catanzaro. Una domenica di gran festa per tutti ha regalato grandi emozioni sia agli atleti veterani, sia ai giovanissimi che hanno vissuto positivamente questa esperienza.

Ufficio stampa Hobby Marathon Catanzaro

Martina Pirrone



Condividi con
Seguici su: