La prima giornata dei Campionati Regionali A J P: le gare juniores e promesse




 

Dopo gli allievi, vediamo come sono andate le gare degli juniores e delle promesse. Anche in queste categorie sono stati ottenuti risultati di rilievo, come quelli delle promesse pluricampionesse nazionali Alessandra Feudatari (Interflumina E’ Più Pomì) e Serena Capponcelli (New Star). La prima ha vinto i 100 metri abbattendo per la prima volta il muro dei 12 secondi, con 11.98 (+1,0), la seconda si è migliorata nel peso con 15,21, realizzando la quinta migliore prestazione assoluta del 2011 in Italia (prima fra le promesse) e la quarta all time in regione dopo Cristiana Checchi 17,48 (2002), Laura Bordignon 15,66 (2001) primato regionale promesse e Agnese Maffeis 15,44 (2004). La prestazione della Capponcelli non è la migliore in assoluto di un’atleta nata in Emilia Romagna, in quanto c& rsquo;è prima il 16,95 della riminese Julaika Nicoletti, tesserata Forestale.

Negli juniores successo di Leonardo Marangoni (Cus Ferrara) nei 100 metri con 11.31 (-0,2), che supera Oliviero Carlini (Atl. Estense) 11.36 e accreditato quest’anno di 11.18. Nei 400 metri Luca Paterlini (Self Montanari Gruzza) regola Gabriele Hazmi (Francesco Francia): 52.21 contro 52.79. Nei 1500 Matteo Campana (Fratellanza) si alterna al comando della gara con la promessa Marcello Morandi, suo compagno di società e si avvantaggia nel momento decisivo della gara sugli altri juniores: 4.14.87 il suo tempo, che gli consente di resistere al ritorno di Marco Corradini (Rcm Casinalbo) con 4.15.79. Nei 3000 siepi Fulvio Favaron (Francesco Francia) prende il largo dopo circa metà gara e chiude in 10.02.49, davanti a Matteo Pegoiani (Cus Parma) 10.16.87 e Daniele Zanasi (Fratellanza) 10.21.44. Nei 110 hs successo per Luca Pancaldi (Edera Forlì) con 15. 13 su Michele Rivara (Cus Parma) 15.80 e Alberto Brini (Atl. Imola) 15.82. Nel lungo titolo per Andrea Mazzanti (Atl. Imola) con 6,25 (+0,1), poi Giordano Colombi 6,09 (0,0) e Davide Formaggioni 6,08 (0,0). Nel disco successo per Enrico Di Marco (Fratellanza) con 35,56 davanti a Daniel Arturo Galvis (Virtus Emilsider Bologna), dominatore del Grand Prix Lupo Sport nel gruppo di specialità lanci, con 34,27. Nel giavellotto secondo titolo regionale di oggi per la famiglia Pilato: dopo quello di Martin nel disco allievi, c’è quello di Manuel (Fratellanza) in questa specialità, con 56,74; lontani gli altri, con Alberto Brini (Atl. Imola) a 46,16 e Mahamadi Guebre (Anspi Sport San Nazzaro) a 43,56. Nell’asta il titolo non è stato assegnato.

Nelle juniores donne i 100 metri sono stati vinti da Federica Giannotti (Reggio Event’s) con 12.30 (-1,0), davanti nella prima seria alla compagna di club Sara Gaibotti a 12.97, ma al 2° posto si è piazzata Elisa Caviglia (Atl. Cinque Cerchi) vincitrice della seconda serie in 12.64 (+0,8). Nei 400 metri facile successo per Ambra Gatti (Cus Parma) con 58.63; al 2° posto Irene Dottori (Atl. Lugo) con 1.03.60. Nei 1500 metri vittoria per Chiara Casolari (Mollificio Modenese) con 4.50.13 e 500 metri finali sotto il minuto e trenta; 2° posto per Erika Marchesi (Csi Sasso) con 5.01.30. Nei 3000 siepi previsto successo per Francesca Bertoni (Mollificio Modenese) con 11.46.89, davanti a Gloria Robuschi (Cus Parma) in 12.05.87. Nei 100 hs una sola atleta juniores in gara, Maria Chiara Neri (Atl. Lugo) che ottiene 15.20. Idem nell’alto per Martina Ramponi (Cus Parma) che salta 1,56. Nel triplo vince Paola Carlappi (Atl. Piacenza) con 10,50 (+0,7) davanti a Sherry Isofa (Cus Bologna) con 10,09. Una sola atleta in gara anche nel peso, Letizia Pagliari (Cus Parma) che lancia a 8,69 e nessuna atleta presente nel martello.

Nelle promesse uomini ennesimo titolo regionale per Tommaso Lazzarini (Fratellanza) con 10.90 (-0,2), ma è per Angelo Cervellera (Atl. Imola) la maggiore soddisfazione grazie a un miglioramento mica male da 11.17 del 2009 a 11.05 di oggi; 3° posto per Uchenna Gerald Oguezue (Fratellanza) con 11.10. Nei 400 vinti fuori classifica dal lombardo Rizzi in 50.83, il titolo regionale va a Matteo Baroncini (Atl. Imola) con 52.06. La gara dei 1500 ha visto il successo di Marcello Morandi con 4.12.81 e autore di un ultimo 400 metri corso di poco superiore al minuto; 2° posto per Nicolò Conti (Atl. Estense) con 4.20.45. Nei 110 hs 15.01 per Davide Malpighi (Fratellanza) unico atleta in gara. Nell’asta fuori classifica il lecchese Nicolò Rumi con 4,60, il titolo regionale è stato vinto da Marco Falchetti (Interflumina E’ Più Pomì) con 4,30, stessa misura ottenuta anche da Alessio Spada (Olimpus San Marino); 3° posto per Gianluca Robuschi (Cus Parma) con 4,00. Nel lungo bella misura per Federico Xella (Atl. Imola) con 7,03 (+1,2), davanti a Matteo Montanari (Fratellanza) con 6,39 (0,0). Nel disco 40,22 per Matteo Gafà (Edera Forlì) davanti a Maurizio Marchese (Atl. Imola) con 36,54. Nel giavellotto il titolo è stato vinto da Luca Scozia (Virtus Emilsider Bologna) con 52,81, davanti a Nicolò Amici (Edera Forlì) con 43,39.

Nelle promesse donne nei 100 metri Alessandra Feudatari ha preceduto fra le atlete in lizza per il titolo regionale Annalisa Cavina (Atl. Lugo) a 13.06. Nei 400 metri le prime 2 sono di fuori regione e il titolo regionale è vinto da Giulia Pasini (Cus Parma) con 1.02.61, davanti alla rientrante Alice Vaccari (Mollificio Modenese) con 1.05.65 (1° posto per la toscana Chiara Pazzaglia con 57.47). Nei 1500 unica atleta al via della categoria promesse era Giorgia Costi (Reggio Event’s) che si migliora di quasi 10 secondi con 5.10.75. Era sola fra le promesse anche Lara Giovanelli (Mollificio Modenese) nei 100 hs con 15.16. Nell’alto il titolo va a Francesca Finotelli (Acquadela Bologna) con 1,67 davanti a Miriam Galli (Mollificio Modenese) con 1,63. Nel triplo Rossella Mattioli (Reggio Event’s) vince con 11,98 (+0,2), primato personale, davanti a Claudia Galbignani (Cus Parma) con 11,38 (-0,1). Nel peso dopo il 15,21 di Serena Capponcelli si piazza al 2° posto Ka Adji Ndiende (Mollificio Modenese) con 11,18.

 

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: