La prima giornata dei Campionati Cadetti e Ragazzi a Bologna




 

Nella prima giornata dei Campionati Regionali Individuali Cadetti e Ragazzi, in programma a Bologna, numerose sono state le migliori prestazioni dell’anno nelle 4 categorie, oltre al primato regionale cadette nell’asta e soprattutto nei cadetti/e è di ottimo auspicio in vista dei Campionati Italiani e per Regioni che si svolgeranno a Iesolo dal 7 al 9 ottobre.

Vediamo che sono andate le gare, suddivise nelle 4 categorie.

Cadetti. 300 metri: la spunta Ghassan Ezzarraa (Self Montanari Gruzza) che porta il personale a 37.15, rispetto al precedente 37.55, e precede Erick Panini Sousa (Atl. Reggio) con 37.36, che si guadagna anche lui la partecipazione ai Campionati di Jesolo, ottenendo il minimo richiesto; 3° posto per Pietro Tamburoni (Forti e Liberi) con 38.89, pure al primato personale.

1000 metri: con gli imolesi Mengozzi e Bernardi, il modenese Giacobazzi e il reggiano Bouih era preannunciata come una delle gare dal pronostico più incerto e infatti ne risulta una gara ben combattuta e con un finale velocissimo: prevale Federico Mengozzi (Atl. Imola Sacmi Avis), già campione regionale e primatista regionale nei ragazzi, che vince in 2.43.00, davanti ad Alessandro Giacobazzi (Atl. Frignano Pol. Pavullese) 2.43.81, Yassin Bouih (Atl. Reggio) 2.44.89 e Simone Bernardi (Atl. Imola) 2.45.66: fra i 4 il solo Mengozzi ottiene il personale, grazie ai 29 secondi nell’ultimo mezzo giro di pista.

100 hs: vince il titolo regionale Filippo Tambresoni (Atl. Cinque Cerchi) con il primato personale di 13.94 che migliora il 13.8 manuale; sul podio vanno anche Yulian Bruzzese Feschuk e Davide Cellario, entrambi Atl. Reggio, con 14.30 e 14.69. Come miglior tempo stagionale in Emilia Romagna resiste il 13.86 di Davide Cellario, ottenuto al Trofeo Ceresini a Fidenza nello scorso giugno.

Asta: il favorito era Daniele Zobbi (Atl. Reggio), con un personale di 4,10 e 2° miglior risultato stagionale in campo nazionale. Il reggiano rispetta il pronostico e si aggiudica il titolo regionale con 3,80. Sopra i 3 metri anche Edoardo Fontana (Atl. Cinque Cerchi) con 3,30 (e un personale di 3,609 e Simone Lazzari (Interflumina E’ Più Pomì) con 3,10, che eguaglia la sua migliore misura.

Lungo: è una gara veramente avvincente quella fra Hasnain Abbas (La Patria Carpi), che si presenta con un personale di 6,32 e Francesco Lama (Atl. Imola), 1° anno nella categoria e protagonista lo scorso anno nella categoria ragazzi. Nei 3 salti iniziali Lama mette a segno 5,76, 5,96 e 5,88 e per 2 volte fa meglio quindi del 5,85 suo vecchio primato personale, mentre Abbas salta 5,90 al secondo turno, preceduto e seguito da 2 nulli. Nel quarto salto i 2 contendenti ottengono la stessa misura di 6,04, che per Lama è quindi un altro primato personale, oltre a consentirgli di mantenere il comando della gara. Ma nel quinto turno Abbas lo sopravanza di 1 cm e passa in testa, mentre Lama si conferma con un altro buon salto di 5,88. Nel sesto e ultimo turno Lama risponde con un altro 6,04, a coronamento di una splendida serie di salti, mentre Abbas con 6,10 si migliora nuovamente, meritandosi il titolo regionale. Al 3° posto Ivan Fiorello (Olimpia Vignola) con 5,87 e un progresso di 46 cm.

Disco: il titolo va a Loris Fuochi (Interflumina E’ Più Pomì) con 36,84, 71 cm di progresso rispetto al suo precedente limite. Al 2° posto Marco Sarti (Atl. Castenaso Celtic Druid), detentore della migliore misura stagionale in regione con 36,97, che oggi si deve accontentare di 34,32; 3° è Paolo Grisanti (Atl. Castelnvo Monti) 34,16 e primato personale.

Martello: doppietta dei 2 modenesi della Fratellanza, Nicolò Schenetti e Francesco Cavazza con 49,71 e 47,47, primato personale per entrambi e minimo per Jesolo. Notevole la serie di Schenetti, che in altri 3 lanci arriva a 46,38 (già primato personale), 49,36 e 47,93. 3° posto per Giacomo Casoni (Pol. Castelfranco) con 39,22, altro primato personale.

Giavellotto: dopo il 2° posto nella gara iniziale dei 100 hs, il reggiano Yulian Bruzzese Feschuk (Atl. Reggio) vince il titolo regionale nell’ultima gara della prima giornata, il lancio del giavellotto. Per Bruzzese una misura di 49,82, che demolisce il suo precedente limite di 45,23. Al 2° posto è Riccardo Tamburini (Atl. Santamonica Misano) con 45,68 e anche in questo caso il progresso è stato notevole, oltre 3 metri. 3° posto per Nabil Afiff (Atl. Lugo), che era detentore della migliore misura stagionale con 47,00, oggi a 44,46.

Marcia 4000 metri: titolo regionale per Simone Buscaroli (Atl. Imola) con 20.32.20, miglior risultato 2011 nella regione. Precede di pochi secondi Nicola Bizzarri (Lolliauto) a 20.37.04 e quasi un minuto di progresso, mentre al 3° posto si piazza Giovanni Proni (Atl. Lugo) con 21.47.72 e anche per lui ci sono 40 secondi di miglioramento.

Cadette. 300 metri: Ayomide Folorunso (Avis Fidenza) vince con 41.51, non tanto distante dal personale di 41.16 e sul podio ci va con Alice Branchi e Matilde Avanzini, due cadette 1997 della Coop Consumatori Nord Est, che corrono oggi in 42.44 e 43.90 (per la Avanzini si tratta del primato personale).

1000 metri: un altro successo di una atleta della Avis Fidenza, grazie a Sara Dall’Aglio con 3.07.72, che si migliora di oltre 3 secondi e precede la favorita Lucia Quaglieri (Victoria S. Agata) a 3.08.04 (ma un personale di 3.03.25); al 3° posto Monica Venturelli (Rcm Casinalbo) con 3.10.15.

80 hs: per Camilla Papa (Atl. Piacenza), Laura Reggi (Atl. Lugo) e Valeria Grigolato (Mollificio Modenese) il minimo per Jesolo era già stato ottenuto e quindi questa gara poteva stabilire le attuali gerarchie fra le 3 cadette che sono in buona posizione anche nelle graduatorie nazionali. Sfortunata la Grigolato che incappa subito in una caduta in uno dei primi ostacoli ed è quindi fuori dal podio, nonostante una coraggiosa ma impossibile rimonta; fra la piacentina e la lughese prevale di poco la seconda con 12.59 contro 12.64 e al 3° posto è Sara Grossi (Self Montanari Gruzza) con 12.98.

Alto: Anna Plodziszewska (Atl. Lugo) conferma di essere in buone condizioni in vista di Jesolo, vincendo la gara con 1,63, primato personale eguagliato. Meno brillanti oggi, rispetto ai loro personali, le 2 cadette del Mollificio Modenese, Rebecca Grazioli e Annalisa Ferrari, che arrivano rispettivamente a 1,55 e 1,53, rispetto ai personali di 1,60 e 1,64.

Asta: è c’è un bel primato regionale, grazie a Elena Gattei (Atl. 75 Cattolica) che sale a 3,20, migliorando uno storico primato che apparteneva a una protagonista di questa specialità in campo regionale e nazionale, Gloria Gazzotti, che nel 1999 superò l’asticella a 3,10. Per la Gattei si tratta anche della terza misura del 2011 in campo nazionale e soprattutto un progresso di 40 cm nella stessa gara, che era iniziata con un salto al primo tentativo a 2,60; poi 2,80, sempre al primo salto e quindi primato personale eguagliato e ancora 2,90 al primo, poi 3,00 e 3,10 al secondo e 3,20 di nuovo al primo: non male migliorarsi, dopo avere già eguagliato la propria migliore misura, altre 4 volte nella stessa gara. 2° posto con 3,00 e progresso di 20 cm per Ilaria Piccagli (Sintofarm Atletica), mentre la compagna di club della Gattei, Francesca Della Chiara, si piazzava al 3° posto con 2,80.

Triplo: Maria Teresa Aldini (Atl. Reggio), primo anno nella categoria, atterra a 11,28, grazie a un ultimo salto in cui ribalta la prima posizione in classifica, dopo che nel turno precedente un’altra atleta del 1997, Martina Manzini (Atl. Cinque Cerchi), l’aveva a sua volta superata con 11,12. La Aldini si migliora di 18 cm e si inserisce al 4° posto provvisorio nella graduatoria nazionale 2011, superando proprio la Manzini che è al 5° con 11,25 e quindi con il minimo per Jesolo già conquistato. 3° posto oggi per Rebecca Grazioli (Mollificio Modenese) con 10,52, al 2° podio nella giornata, dopo il 2° posto nell’alto.

Peso: si migliora Marta Baruffini (Fmi Parma Sprint), superando per la prima volta gli 11 metri, con 11,38. Sopra i 10 metri anche Giorgia Zanella (Sintofarm) con 10,25 e Annalisa Martelli (Atletica Massalombarda) con 10,12, che si migliora di 7 cm.

Martello: Giorgia Zanella, che abbiamo visto al 2° posto nel peso, aveva però vinto la gara iniziale dei Campionati Regionali, il martello, gara nella quale ha lanciato a 38,49 e dove vanta un eccellente 42,29, 6° risultato dell’anno in Italia. Al 2° posto si è piazzata Agata Gremi (Atl. Piacenza) con 37,65 e al 3° Anna Botti (Cus Ferrara) con 34,05, entrambe con il primato personale.

Giavellotto: Sara Corradin (Corradini Rubiera) lancia a 37,29, migliorandosi di 33 cm. Sul podio vanno anche Giulia Paolini (Edera Forlì) con 36,18, minimo per Jesolo e Barbara Basaglia (Cus Ferrara) con 33,54 e primato personale di circa 4 metri.

Marcia 3000 metri: tempo interessante per Beatrice Costoncelli (Corradini Rubiera) con 15.58.05, che conquista anche la leadership stagionale in regionale, superando il 16.03.96 di Laura Porta (Interflumina E’ Più Pomì) oggi vicina al suo record, con 16.04.54. Più staccate le altre, con il 3° posto che va a Sara Vitiello (Self Montanari Gruzza) con 17.07.74, per qualche decimo suo primato personale.

Ragazzi. Lungo: 5,41 per Giacomo Sgarbi (Sintofarm) che aveva già saltato quest’anno 5,45. Buona la sua performance con 3 salti validi a 4,96, 5,41 e 5,27. Sul podio vanno anche Luca Gobbato (Pol. Castelfranco) con 5,16 e Riccardo Mornini (Atl. Castelnovo Monti) con 4,80.

Marcia 2000 metri: solito duello fra Alessio Bonvento (Francesco Francia) e Matteo Tomasini ( Lolliauto), che vede prevalere il primo, primatista regionale con 10.03.45 e oggi vincitore con 10.40.23. Per Tomasini 10.57.75, tallonato da Elia Maccari (Self Montanari Gruzza) con 11.04.03, che si migliora di circa 1 secondo.

Ragazze. Alto: 3 atlete superano 1,43, ma la vittoria va a Melissa Monti (Nuova Atletica Molinella) che supera tutte le misura al primo tentativo; 2° posto a pari merito per Siria Giacalone (Libertas Cadeo) e Daniela Recchia (Atl. Rimini Nord Santarcangelo). Solo per la Giacalone è il primato personale, migliorato di 3 cm, mentre Monti e Recchia avevano già superato quest’anno 1,51 e 1,47.

Peso: un altro successo delle ragazze di Molinella grazie a Maite Vanucci, con 12,58, primato personale migliorato di 76 cm. 2° posto per Beatrice Dovesi (Acquadela Bologna) con 11,28 e 97 cm di progresso; 3° per Anna Maria Gaetano (Pol. Lippo Calderara) con 9,80.

Marcia 2000 metri: Tinca Gardenghi (Atletica Blizzard) ha proprio una “marcia” in più di tutte le altre e il 9.53.21, non lontano dal suo primato regionale di 9.48.26, ne è la dimostrazione. Vanno sul podio anche Virginia Orlandi (Interflumina E’ Più Pomì) con 11.10.38 e Molly Jade Davey (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) con 11.11.59.

 

Giorgio Rizzoli

 



Condividi con
Seguici su: