La nuova Straneo: ''Sempre più entusiasmo''

14 Gennaio 2019

Dal raduno di Grosseto inizia il 2019 della primatista italiana di maratona con la guida tecnica di Stefano Baldini: "Cerco continuità, esordio tra aprile e maggio".


 

Mamma e maratoneta. Appassionata e mai stanca di macinare chilometri. Dal raduno di Grosseto scatta la nuova stagione di Valeria Straneo ed è già un 2019 pieno di novità per la primatista italiana dei 42km che riparte dalla guida tecnica di Stefano Baldini. "Ringrazio Massimo Magnani, ci siamo lasciati in ottimi rapporti. Cercavo nuovi stimoli e sono contentissima di questa scelta. Ho avuto un’illuminazione quando a novembre ho visto la foto dei due gemelli Dini che si stavano allenando con Stefano. È lì che mi è venuta l’idea. Mi son detta che mi sarebbe piaciuto tantissimo essere seguita da lui, è una persona che ho sempre ammirato come atleta. Ho fatto io il primo passo, gli ho proposto una collaborazione. Mi ha detto che ci avrebbe pensato e poi da questo raduno di Grosseto abbiamo iniziato il nuovo percorso. Stiamo prendendo le misure".

IL RITORNO - Tornata alla maratona il 2 dicembre a Valencia (2h30:26, quarto tempo italiano del 2018) dopo un'assenza di oltre due anni causata dagli infortuni, l’argento mondiale di Mosca 2013 ed europeo di Zurigo 2014, primatista nazionale dal 2012 con il 2h23:44 di Rotterdam sta ritrovando la migliore condizione fisica: "Sì, Valencia l’ho preparata in poco tempo, è stata una rincorsa perché avevo ricominciato a correre soltanto da luglio, ma ci tenevo ad esserci. Adesso quella maratona la vedo come il mio punto di ripartenza. Ho tanto entusiasmo e a livello fisico mi sento sempre meglio, ho soltanto qualche acciacco, piccoli fastidi muscolari che sono normali quando carichi. Devo ringraziare il dottor Gianluca Stesina del J Medical: mi ha tirato fuori da tutte le difficoltà, in particolare dalla lesione al bicipite femorale sinistro a fine 2017 che non mi ha permesso di andare agli Europei di Berlino, e che mi son portata dietro per un anno".

IN RADUNO - Il profilo Instagram della 42enne alessandrina del Laguna Running restituisce le immagini del raduno di mezzofondisti e marciatori azzurri che sta affrontando dal 7 gennaio e che proseguirà fino a venerdì insieme a Lorenzo Dini (Fiamme Gialle), Samuele Dini (Fiamme Gialle), Ahmed El Mazoury (Atl. Casone Noceto), Said El Otmani (Esercito), Giuseppe Gerratana (Aeronautica), Alessandro Giacobazzi (Aeronautica), Marouan Razine (Esercito), Sara Brogiato (Aeronautica), Giovanna Epis (Carabinieri), Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina), Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana), Martina Merlo (Aeronautica), Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano) e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre). "Sono molto felice - ammette Straneo - è un bel raduno, da un po’ non lo facevo con così tanta gente. Negli ultimi giorni ci sta assistendo anche il clima particolarmente favorevole, tra i 15 e i 17 gradi. Qui a Grosseto ho iniziato con il lavoro in pista, un lattato venerdì, poi ieri su strada il primo 30km con Anna Incerti e Rosaria Console. Trovare la continuità è fondamentale per me".

VERSO DOHA - Nella stagione dei Mondiali di Doha (27 settembre-6 ottobre), è ancora da valutare la partecipazione alla maratona iridata che scatterà alla mezzanotte del 28 settembre. "È una novità grossa - le parole della Straneo - Sarà difficile potersi abituare a correre a quegli orari, dovrei dormire quando gli altri sono svegli e non è semplice, soprattutto per me che non faccio soltanto l’atleta ma ho una famiglia. Sul fatto che sarà una maratona caldissima, no, quello non mi spaventa. È sempre un onore poter vestire la maglia azzurra, vediamo come andrà in primavera e lì decideremo i nostri piani. La prima 42km l’ho pianificata per aprile o maggio, non c'è ancora una data certa. Di sicuro ne correrò una in primavera e un'altra in autunno".

Nazareno Orlandi

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 STRANEO VALERIA