La festa dell'atletica trentina

27 Gennaio 2019

Nell’appuntamento con le premiazioni del Comitato, ad Ala (Trento), proclamati gli atleti dell’anno


 

Una bella serata al Teatro Giacomo Sartori di Ala (Trento), venerdì 25 gennaio, per celebrare i tanti successi del 2018 nella Festa dell’Atletica Trentina. Per ripercorrere i trionfi e le sorprese di una stagione che ha consacrato big come Yeman Crippa e Nadia Battocletti e contemporaneamente vedeva imporsi all’attenzione generale Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana), scopriva Angela Mattevi (Atletica Valle di Cembra) e rivoluzionava la storia della velocità trentina sullo slancio delle due frecce diciottenni Lorenzo Paissan (Lagarina Crus Team) e Lorenzo Ianes (Atletica Trento).

Attimi, protagonisti di un anno ricco di soddisfazioni, sin dalle prime gare indoor fino agli Europei di cross a Tilburg che hanno incoronato reginetta del cross continentale Nadia Battocletti, presente in sala come ospite d’eccezione. Nel mezzo sono arrivati i trionfi europei nella corsa in montagna di Angela Mattevi e Cesare Maestri e la storica avventura di Berlino, con Yeman Crippa di bronzo e Isabel Mattuzzi finalista tra i grandi.

Momenti apicali di un 2018 che ha proposto come di consueto il Grand Prix Giovanile e gli altri circuiti e raccolto una gran messe di medaglie e titoli tricolori. Il risultato è stato ancora una volta una serata di premiazione ricca, con il Teatro Giacomo Sartori di Ala - gentilmente messo a disposizione dall’amministrazione comunale - ad abbracciare l’atletica trentina, con il sindaco Lorenzo Soini e l’assessore Luigino Lorenzini a fare gli onori di casa e il presidente FIDAL Trentino, Fulvio Viesi, ad accogliere atleti, tecnici, giudici, dirigenti e amici insieme alle autorità presenti in sala, a cominciare dall’assessore provinciale Roberto Failoni, passando da don Daniele Laghi in rappresentanza del Coni Trentino per arrivare ai due testimonial Sara Simeoni e Renato Dionisi, a loro volta importanti protagonisti della serata.

Oltre cento premiati, dai ragazzi ai master, passando da indoor, cross, corsa in montagna e pista, fino al momento clou, quello della nomina degli atleti dell’anno, preceduto dall’assegnazione della settima edizione del Premio Edo Benedetti, finito nelle mani di Lorenzo Pilati (Atletica Valli di Non e Sole). E allora eccoli gli atleti dell’anno, a cominciare dai cadetti Giulia Riccardi (Gs Trilacum) e Simone Valduga (Us Quercia Trentingrana), passando per gli allievi Vanessa Piazzola (Us Quercia Trentingrana) e Aldo Andrei (Gs Valsugana Trentino), per gli junior da record Angela Mattevi (Atletica Valle di Cembra) e Lorenzo Ianes (Atletica Trento) fino ai due atleti dell’anno assoluti, Noa Ndimurwanko (Gs Valsugana Trentino) e Stefano Ramus (Atletica Valli di Non e Sole). Applausi, premi e congratulazioni, con la promessa di ritrovarsi, tra dodici mesi, a festeggiare un’annata ancora più ricca. Anche se non sarà facile.

Luca Perenzoni (FIDAL Trentino)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Il sito FIDAL Trentino
- Elenco dei premiati
- L'annuario FIDAL Trentino


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate