La diretta della Finale Oro a Modena (prima g.)

23 Settembre 2017

In corso la prima giornata della Finale A Oro dei C.d.S. Assoluto su Pista nella rinnovata pista di Modena.


 

Seguiamo il susseguirsi delle gare della prima giornata della finale A Oro del C.d.S. Assoluto su Pista a Modena.

Nei 110 hs maschili 1° posto per Ivan Mach di Palmstein (Atl. Riccardi Milano 1946/Fiamme Gialle) con 14.13 (+1,3). Per le formazioni emiliane (Fratellanza e Virtus) in gara solo il bolognese Giovanni Marchetti in prima serie, corsa in 15.56 (+1,3).

Nei 100 hs femminili successo per Nicla Mosetti (Bracco Atletica) con 13.60 (+2,0). Al 4° posto Giulia Latini, atleta del G.S. Carabinieri, che gareggia per l'Atl. Studentesca Rieti Andrea Milardi con 14.04. Per la Fratellanza 1874 Modena 11° posto in classifica per Ramona Lazzerini con 15.15 (+2,0).

Lodovico Cortelazzo (Assindustria Sport Padova) con 10.58 (+1,9) in seconda serie è il vincitore dei 100 metri maschili. Primi punti per la Virtus Emilsider Bologna con Marco Gianantoni, 2° in seconda serie e 5° assoluto con 10.72 e per la Fratellanza con Alessandro Zlatan, 4° in terza serie e 7° assoluto con 10.76 (+2,0). Erano in gara anche Diego Aldo Pettorossi della Virtus Emilsider Bologna, 9° con 10.80 (+1,9) e 11° Simone Pettenati (Fratellanza), 11° con 10.89 (+0,9).

Sara Fantini (Cus Parma) intanto vince la gara di martello femminile con 58,43. Al 2° posto la junior romagnola Jessica Mazzola (Acsi Italia Atletica) con 54,99 e 4° posto per l'altra junior Lucilla Celeghini della Fratellanza con 53,35, che migliora il primato personale di 6 cm.

Nei 100 metri femminili 1° posto per Audrey Alloh (Atl. Firenze Marathon/Fiamme Azzurre) con 11.74 (+1,6). In gara per la Fratellanza la junior Eleonora Iori, 5° tempo assoluto con 11.97 (+1,6) e Federica Giannotti, 10° posto con 12.04 (+2,8).

Nel triplo femminile vittoria con 13,51 (+0,2) di Ottavia Cestonaro, atleta dei Carabinieri, che in occasione dei Campionati di Società, torna a rivestire la maglia della Atl. Vicentina, società civile di provenienza prima di trasferirsi alla società militare (Forestale, diventata poi Carabinieri). 8° posto per la junior del Cus Parma Chiara Bedodi con 1.60 (+0,1).

La gara di alto femminile è vinta un po' a sorpresa dalla trentina Pamela Croce, atleta juniores della Quercia Trentingrana di Rovereto con 1,76. 3° posto per Desiree Rossit, finalista lo scorso anno alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, con 1,74. mentre le 2 atlete della Fratellanza, la junior Sara Modena e l'allieva Nicole Romani, si piazzano al 4° e 5° posto, saltando entrambe 1,71.

Nei 400 metri maschili l'Enterprise Sport & Service schiera in prima frazione il lettone Janis Leitis, che ha un personale di 45.60 (Tel Aviv 24/6/17) e vince correndo in prima serie in 46.62, fuori portata per gli altri atleti in gara.

Al 2° posto è Kevin Menzani (Fratellanza 1874 Modena) vincitore della seconda serie con 47.93. Al 4° posto si piazza l'atleta dei Carabinieri Giuseppe Leonardi, in questa occasione schierato con la Enterprise Sport & Service. Al 5° e 6° posto i forti juniores, specialisti rispettivamente degli 800 metri e dei 400 hs, Andrea Romani e Alessandro Sibilio, entrambi della Atl. Riccardi Milano 1946, con 48.30 e 48.36. Al 12° posto è Davide Piccolo (Virtus Emilsider Bologna) con 49.57.

Nei 400 metri femminili sono in gara alcune reduci dei Campionati Mondiali di Londra. In prima serie, con i colori di GS Valsugana Trentino, c'è la lettone Gunta Latiseva Cudare, semifinalista ai Mondiali dove aveva ottenuto il tempo di 51.37. Con 53.14 si aggiudica la serie con 4 secondi di vantaggio sulla seconda classificata. Nella seconda serie ci sono altre atlete che hanno corso (o erano convocate) per Londra: finiscono nell'ordine Ayomide Folorunso (Cus Parma/Fiamme Oro) con 53.09, Maria Benedicta Chigbolu (Atl. Studentesca Rieti Andrea Milardi/Esercito) con 54.09, Raphaela Lukudo (Fratellanza 174 Modena/Esercito) con 54.68 e Maria Enrica Spacca (Atl. Studentesca Rieti Andrea Milardi/Carabinieri) con 54.79.

Nei 1500 metri maschili prevale Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli) in 3.54.96, davanti a Riccardo Tamassia (Fratellanza 1874 Modena) con 3.55.08.

Nei 1500 metri femminili successo per la junior Elisa Cherubini (Atl. Brescia 1950) in 4.29.26. Nel gruppo ci sono anche le atlete di Fratellanza e Cus Parma: la junior Margot Basile si piazza al 12° posto con 4.52.28, Giulia Pasini al 13° con 4.51.78.

Nei 3000 siepi maschili doppietta dei gemelli Zoghlami del Cus Palermo: 1° posto per Ala Zoghlami con 8.59.99, 2° per Osama Zoghlami con 9.00.11; per la Fratellanza 5° posto per Simone Colombini con 9.09.46.

Nei 3000 siepi femminili si difendono bene le 2 under 20 della Fratellanza: vince Federica Casati (Bracco Atletica) con 10.49.25, con l'allieva Chiara Tognin al 3° posto in 11.36.99 e la junior Chiara Bazzani al 4° con 11.45.39, che si inseriscono rispettivamente nella graduatoria regionale all time al 3° posto nelle allieve (dopo Christine Santi 11.16.72 (2011) e Francesca Bertoni 11.29.90 (2010) e all'11° under 20.

Un altro lettone, Mareks Arents, che vanta un personale di 5,70 di personale, vince la gara di salto con l'asta maschile con 5,10. 4° e 5° posto per i 2 atleti della Fratellanza, Francesco Lama e Matteo Rubbiani, con 4,80 e 4,60.

Nel disco maschile 1° posto per Federico Apolloni (Atl. Firenze Marathon/Aeronautica) con 55,80.

Per la Fratellanza 4° posto con Martin Pilato con 51,23 e per la Virtus 13° posto per Marco Sarti con 32,77.

Nel triplo maschile 1° posto per un altro atleta della Lettonia tesserato per la Enterprise Sport  Service, Elvijs Misans, con 15,73 (+0,8), che aveva preso parte anche ai Campionati Mondiali di Londra con 16,55 in qualificazione. Per la Virtus Emilsider Bologna 4° e 6° posto con Simon Nguimeya Tsopmo con 15,03 (+0,9) e Daniele Ragazzi con 14,91 (+0,7).

Nel peso femminile 1° posto per Julaika Nicoletti (Acsi Italia Atletica/Carabinieri) con 15,57. Per le società emiliane, 8° posto per Virginia Braghieri (Fratellanza 1874 Modena) con 12,37 e 13° per la junior Sara Alloli (Cus Parma) con 8,30.

Nel giavellotto maschile è ancora un atleta della Lettonia a prevalere: Rolands Strobinders, sempre per i colori della Enterprise Sport & Service, vince con 79,87 (ha un personale di 85,07 e ha preso parte alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016 e ai Mondiali di Pechino 2015 e Londra 2017). 8° posto per Dario Saltini (Fratellanza 1874 Modena) con 51,62 e 9° per Giorgio Davoli, allievo della Virtus Emilsider Bologna, con 49,87.

Nella marcia 10000 metri maschili 1° posto per Francesco Fortunato (Enterprise Sport & Service/Fiamme Gialle) con 42.40.71 e 3° per Cesare Cozza (Fratellanza 1874 Modena) con 44.06.31.

Nella marcia 5000 metri femminili successo per Valentina Trapletti (Bracco Atletica/Esercito) con 21.46.77 e 8° posto per Lisa Cani (Fratellanza 1874 Modena) con 25.24.03.

La Virtus Emilsider Bologna vince la 4x100 maschile in 41.06, con la formazione composta da Alessandro Zucchini, Marco Gianantoni, Alessandro Xilo, Diego Aldo Pettorossi. 6° posto per la Fratellanza con Matteo Ansaloni, Alessandro Zlatan, Simone Pettenati, Freider Fornasari, con 41.35.

Nella 4x100 femminile vittoria per l'Atl. Studentesca Rieti Andrea Milardi con Gaia Fabri, Giulia Latini, Jessica Paoletta e Chiara Gherardi, con il tempo di 46.40. 3° posto per il Cus Parma con Aurora Casagrande Montesi, Desola Oki, Sara Dall'Aglio, Vanessa Attard, in 46.88 e 5° per la Fratellanza con Laura Fattori, Leonice Germini, Federica Giannotti e Eleonora Iori, in 47.10.

Dopo la prima giornata nella classifica di società maschile è in testa l'Enterprise Sport & Service con 67 punti. La Fratellanza 1874 Modena è al 3° posto con 43,5 e la Virtus Emilsider Bologna è all'11° con 20 punti.

Nella classifica di società femminile al 1° posto dopo la prima giornata è Bracco Atletica con 62 punti. Al 5° posto è la Fratellanza 1874 Modena con 40 punti e al 6° il Cus Parma con 28.

Risultati

Galleria fotografica di www.fidal.it

Galleria fotografica della Fratellanza

Giorgio Rizzoli

 


Pettorossi e Gianantoni nei 100 (foto Alquati)


Condividi con
Seguici su: