La baby Natali continua a stupire, è record nei 40




 
Si muovono le cose anche sul fronte giovanile. Domenica, nel meeting nazionale di Ancona che ha visto Fabrizio Donato volare nel triplo a 17,04, è caduta una miglior prestazione nazionale di categoria che risaliva addirittura a sedici anni fa. Il merito è della giovanissima Chiara Natali, all'esordio assoluto nella categoria Allieve (Under 18), che ha corso i 400 metri in un notevole - per l'età - 55.84, undici centesimi meno di quanto riuscito a Manuela Salussola, a Firenze, il 18 febbraio del 1989. Il risultato è stato ottenuto sulla scia della Promessa Maria Enrica Spacca, scesa nell'occasione a 55.34. La Natali si era messa in luce già sul finire della scorsa stagione, alla rassegna Cadette di Bisceglie, quando, poco più che quindicenne, aveva stabilito la migliore prestazione italiana sui 300 metri, con 39.44 (secondo record dell'anno, in giugno aveva già ottenuto 39.64). Marchigiana di S. Elpidio a mare, tesserata per la locale Elpidiense, e allenata dal lunghista Milko Campus, la Natali è una delle perle del Progetto Talento, lanciato sul finire dello scorso anno dalla FIDAL. Curiosità: poco prima della sua prova da record nei 400 m, la giovanissima azzurra era stata protagonista anche in batteria nei 60 metri, dove aveva corso in 7.93. m.s. (Ha collaborato Alessio Giovannini)

Condividi con
Seguici su: