La Vallagarina parla straniero




 
Dominio straniero nella 29esima edizione del Cross della Vallagarina, terza prova del Grand Prix di cross FIDAL. La competizione maschile ha visto imporsi un grande protagonista, degno rappresentante dei corridori degli altopiani keniani: Eliud Kirui. Dopo il veloce avvio di Giuliano Battocletti, si sono presentati al comando Kirui (Ken), Wilson Busienei (Uga) e John Kirwa (Ken) che si sono staccati dagli altri concorrenti dopo metà gara (terzo giro sui 6 previsti), con ad inseguire il marocchino Goumri. Kirui lasciava decisamente la compagnia di Busienei e Kirwa per involarsi solitario verso la vittoria. Busienei riusciva a contenere il veemente recupero del marocchino Goumri che giungeva terzo. Quarto l'altro keniano J. Kirwa, quinto l'ukraino Matviychuk. Sesto e primo degli italiani Giuliano Battocletti, all'esordio con la maglia della Pro Patria; dietro di lui, il finanziere Luciano Di Pardo. Nella prova femminile, ai primi cinque posti si sono piazzate atlete di altrettante Nazioni, a testimoninanza dell'internazionalità dell'evento. La gara dopo un avvio in sordina ha visto emergere nel corso degli ultimi due giri, dei quattro complessivi, la keniana Prisca Ngetich che ha vinto con un margine di 9 secondi sulla giovanissima (classe 1988) atleta del Bahrein Karima Saleh Jassem. Al terzo posto, l'azzurra Renate Rungger, autrice di una prestazione davvero notevole arrivando davanti alla tanzaniana Zakia Mrisho (sesta sui 5000 ai recenti Mondiali di Helsinki con un personale di 14:46). Al quinto posto la polacca Justina Bak, al sesto la campionessa italiana di cross corto, la trentina Federica Dal Ri. (Comitato Organizzatore) Nella foto: l'arrivo di Kirui al Cross della Vallagarina (foto organizzatori) File allegati:
- La classifica maschile
- La classifica femminile
- La classifica del Grand Prix (ufficiosa)



Condividi con
Seguici su: