La Sardegna e i suoi campioni

08 Dicembre 2019

Nella festa regionale, ad Assemini (Cagliari), premiati i migliori atleti dell’anno


 

Gli applausi più sentiti e prolungati sono stati quelli che hanno accolto Dalia Kaddari, la reginetta della velocità sarda e nazionale, Saverio Bisogni, presidente storico dell’Atletica Oristano al quale è andato il premio “Una vita per l’atletica leggera”, e Geppi Spanedda, fiduciaro regionale dei giudici di gara. Ma oggi, nella sala consiliare del Municipio di Assemini (Cagliari), per l’annuale Festa dell’Atletica Leggera Sarda, hanno raccolto la loro ovazione tutti quelli che si sono avvicendati a ricevere il premio che il Comitato Regionale ha voluto consegnare per l’attività svolta nel 2019. “Perché sono proprio gli “invisibili”, e tra loro soprattutto dirigenti e giudici di gara - ha sottolineato il presidente FIDAL Sardegna, Sergio Lai - quelli che hanno permesso di condurre in porto le 187 manifestazioni organizzate nel corso della stagione”.

Al mondo dell’atletica sarda si è rivolto anche il vicesindaco di Assemini, nonché assessore allo sport, Gianluca Mandas, che ha annunciato con orgoglio come il centro dell’hinterland cagliaritano, nonostante le lungaggini dei lavori, ha finalmente una pista di atletica alla quale manca soltanto qualche ritocco prima dell’omologazione.

Ha preso parte alla Festa il vicepresidente vicario FIDAL Vincenzo Parrinello, che si è complimentato con il presidente Lai “soprattutto per la sua capacità di intrattenere rapporti con le istituzioni pretendendo e ottenendo il rispetto che un presidente di federazione deve avere”. Ha poi sottolineato il fatto che “i troppo ampi confini rappresentati dal mare, in Sardegna come in Sicilia, possono essere attenuati da alcune scelte politiche”. Poi è stata la volta delle premiazioni. Prima si sono avvicendate le società che hanno raggiunto traguardi sia in campo nazionale che regionale, quindi, dopo Saverio Bisogni, è toccato agli atleti come i campioni italiani juniores Dalia Kaddari, Jhonatam Maullu, Virginia Medda e Massimiliano Luiu, i medagliati ai tricolori Andrea Laconi, Elisa Pintus, Nadia Neri e Ismaele Deidda, i neoprimatisti Federica Loi, Clara Mureddu, Francesco Piras e la stellina emergente Elisa Marcello. In tutto sono stati duecentosettanta i premi distribuiti nel corso della mattinata.

Alessandro Floris (FIDAL Sardegna)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Il sito FIDAL Sardegna
- Elenco dei premiati


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate