La Reggio Half Marathon 2016

09 Novembre 2016

Vincono Auciello e Magengezha


 

Si conclude positivamente la V edizione della “Reggio Calabria Half Marathon”, valida come Campionato Regionale Individuale e di Società Assoluto e Master, ed a partire da quest’anno sarà la 1a prima tappa del “Grand Prix dello Stretto” in collaborazione con Messina Marathon. L’evento è stato egregiamente organizzato dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Atletica Sciuto, guidata da Mario Sciuto, sotto l’egida del Comitato Regionale FIDAL Calabria e con il patrocinio del Comune di Reggio Calabria, della Provincia di Reggio Calabria e della Regione Calabria. La città dei bronzi ha ospitato circa 250 atleti provenienti da tutta la Calabria, e tra i partecipanti anche società di fuori regione con atleti di calibro nazionale quali  il siciliano Alessandro Brancato, pluricampione italiano e vincitore delle due passate edizioni, i campani Gilio Iannone e Giovanni Aucello, il marocchino Hajjaj Eljebli e Francesco Minerva. Il percorso di gara, omologato Fidal,  quasi interamente pianeggiante con un’unica leggera salita di circa 40 metri, si è sviluppato nello spettacolare lungomare di Reggio Calabria. Per gli atleti si è trattato, dunque, di un circuito idoneo per migliorare il personal best. Alla partenza, un gruppo di atleti formato da Auciello, Brancato, Minerva, Iannone e Eljebli si è posto al comando della gara, fino a quando Giovanni Auciello, rappresentante dell'Atletica Casone Noceto, ha guadagnato metro dopo metro quel vantaggio che gli ha permesso di tagliare per primo il traguardo in 1:07:29. A salire al secondo posto sul podio è stato Alessandro Brancato (Atl. Casone Noceto), che conclude in 1:08:55; al terzo posto si si colloca  Hajjaj Eljebli (ASD Enterprise sport & service ) con il tempo di 1:09:11. Seguono in quarta posizione Francesco Minerva (S.S.D. A.R.L. Dynamyk Fitness) che copre i 21,097 km in 1:09:22; quinto posto per l’atleta dell’ASD International Security San Giulio Iannone con il tempo di 1:13:51. Per quanto riguarda la gara femminile, ottimo tempo per l’atleta della società U.S. Sangiorgese Chantel Magengezha, cresciuta nella Mileto Marathon, che ha completato la “maratonina” con il tempo di 1:23:47; seconda arrivata Nadine De La Cruz (Atl. Sciuto) con un crono di  1:33:41; in terza posizione Chiara Raffaele (A.S.D. Atl.

San Costantino) col tempo di 1:35:54; il quarto posto della classifica femminile viene conquistato dall’atleta della RCF Roma Sud Michela Anghelone con un riscontro cronometrico di 1:36:02; quinta al traguardo l’atleta Concetta Saffioti della società Corri con noi Palmi, che ha completato in 1:39:17. I vincitori per le varie categorie, sono risultati per gli uomini, SM Davide Pirrone (hobby marathon catanzaro), SM 35 Vitaliano Rubino (Hobby Marathon Catanzaro), SM40 Piero Conforti (Cosenza k42), SM45 Antonio Cristiano ( Libertas atl. Lamezia), SM50 Francesco Scordino (Cosenza k42), SM55 Giuseppe Sestito (Violettaclub), SM60 Antonio Zarola (Libertas atl. Lamezia), SM65 Giuseppe Cannatà (Atl. Gioia Tauro). Le categorie femminili sono state vinte da: SF Nadine De La Cruz (Atl. Sciuto), SF35 Daniela Alfieri ( Crisal Soverato), SF40 Concetta Saffioti (Corri con noi Palmi), SF45 Elisabetta Grasso (A.S.D. Atl. San Costantino), SF50 Graziella De Stefano (Violettclub), SF55 Ivana Carnovale ( Libertas atl. Lamezia), SF60 Silvana Gigante (Violettaclub), SF65 Rosetta Strancone (Cosenza k42). Riguardo i risultati di società, primo  posto per la Libertas Atl. Lamezia, secondo per la Hobby Marathon Catanzaro, terzo posto per la Podisticalocri. Un  plauso va a tutta l’organizzazione che ha preparato l’evento nei minimi dettagli, dai punti di ristoro ben distribuiti lungo il  percorso, indispensabili per distanze così impegnative, alla messa in sicurezza della strada per tutta la durata dell’evento. Valido il contributo dello speaker, il catanese Giuseppe Marcellino, che ha animato la mattinata durante tutta la manifestazione. Molto importante ed apprezzata la presenza del Presidente provinciale Fidal, Luigi Gangemi che non ha mancato l’appuntamento, mentre i vertici Fidal erano impegnati a Roma per i lavori dell’Assemblea Nazionale della Fidal che ha rinnovato nell’occasione l’intero Consiglio.  La buona riuscita dell’evento è stata possibile anche grazie al lavoro sinergico delle istituzioni rappresentate dall’assessore allo sport di Reggio Calabria Antonino Zimbalatti. La mezza maratona è stata preceduta da una gara non competitiva di km 3 molto partecipata e che ha assunto un valore solidale, in quanto i fondi ricavati sono stati devoluti  all’Hospice di “Via Delle Stelle” di Reggio Calabria a riprova che sport e solidarietà, ancora una volta, formano un binomio inscindibile nel concepire un evento di portata così ampia, consapevoli del messaggio importante che si vuole condividere.

Martina Pirrone



Condividi con
Seguici su: