Assoluti: Vallortigara alto tricolore, 1,92

15 Febbraio 2019

Ai Campionati Italiani indoor di Ancona il primo titolo è per l'azzurra dei Carabinieri: "Ho tanta voglia di saltare". Trost seconda con 1,88


 

È di Elena Vallortigara il primo titolo assegnato ai Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona. Nell’anteprima dedicata al salto in alto, tra dj set e pubblico caloroso al Palaindoor, la vicentina dei Carabinieri migliora il primato personale indoor di due centimetri (1,92) e conclude la prova dopo tre errori alla successiva misura di 1,94. La gara si decide a 1,92, quota superata dall’azzurra allenata a Siena da Stefano Giardi, e mancata da Alessia Trost (Fiamme Gialle) che manda in archivio la rassegna tricolore con 1,88. Il terzo posto è per Erika Furlani (Fiamme Oro) con 1,84. 

GUARDA LA DIRETTA SU ATLETICA.TV

RISULTATI/Results - FOTO/PhotosORARIO/Timetable - TUTTE LE NOTIZIE/News

TV E STREAMING - Diretta tv su RaiSport per i Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona, sabato 16 febbraio (ore 15.50-17.55) e domenica 17 febbraio (ore 16.30-17.50). Il resto della manifestazione sarà trasmesso in diretta video streaming su atletica.tv.

SOCIAL NETWORK - Partecipate con noi al racconto dei Campionati Italiani Assoluti indoor di Ancona seguendo gli aggiornamenti LIVE attraverso i nostri canali social Instagram: @atleticaitaliana, Twitter: @atleticaitalia e Facebook: www.facebook.com/fidal.it. Sostenete i vostri atleti preferiti, condividete foto e pensieri utilizzando gli hashtag #atletica #indoor2019 #Assoluti2019.

AVICII CONTRO AC/DC - Dopo il titolo della scorsa estate a Pescara, Elena Vallortigara torna a indossare la maglia tricolore anche al coperto, con una misura che non aveva mai ottenuto nelle competizioni in sala, due passettini in più rispetto all’1,90 dell’esordio di sabato scorso a Banska Bystrica. Prima della misura vincente, l’azzurra salita a 2,02 nel 2018 infila sei salti senza errori (1,74, 1,80, 1,84, 1,86, 1,88, 1,90) e poi ricorre al secondo tentativo per assicurarsi l’1,92. Sostenuta dal battimani dei tanti appassionati in tribuna e dal ritmo di “Levels” di Avicii dà poi l’assalto all’1,94: appuntamento rimandato. Come al solito si affida a “Thunderstruck” degli AC/DC Alessia Trost che lascia qualche macchia in più nel percorso: sbaglia una volta a 1,84, esce indenne dall’1,86 al terzo tentativo, è pulita a 1,88 e poi saluta con tre “x” a 1,92. Per le altre posizioni del podio, si era assistito al derby Fiamme Oro tra Erika Furlani e Desirèe Rossit, entrambe 1,84 ma con meno errori per la reatina.

VALLORTIGARA: “SEMPRE MEGLIO” - Parla Elena Vallortigara: “Avevo come obiettivo il personale indoor. Sono due centimetri in più e c'è un progresso anche nella tecnica. Abbiamo lavorato sugli errori che c’erano e stiamo andando sempre meglio. La preparazione invernale è stata tribolata, ho avuto un problema alla caviglia destra che mi ha un po’ limitata e non era neanche scontato che potessi gareggiare nella stagione indoor. Invece ci siamo riusciti, siamo arrivati in corsa ma ce l’abbiamo fatta. Ho voglia di saltare, mi piace, mi diverte ed è la cosa più importante. Io e Alessia? Ieri sera ero da lei, fuori dalla pedana ci somigliamo per molte cose”.

TROST: “QUANTA GENTE IN TRIBUNA!” - Le parole di Alessia Trost: “Non sono per niente contenta, non soltanto della misura, ma anche di come ho saltato. Per gli Europei indoor cercheremo di sistemare questa curva. Il duello con Elena è stato bello, lei è ‘da gara’. Sono felice dei suoi salti, l’1,90 era altissimo. Lo show di oggi? Non mi aspettavo tutta questa gente. Bellissimo. È da rifare”. 

Orlandi-Spigarolo

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: