LEONARDO BRUNO VOLA NEL TRIPLO. LA PEREZ SFRECCIA IN 8.19




 

Stamattina “cadetti show” al Palaindoor di Ancona. Nel consueto meeting riservato alle categorie giovanili ha impressionato il cadetto pugliese Leonardo Bruno che, sulla pedana record dell’armadillo, è atterrato a 13,69 m. E pensare che più che per caso, il giovane portacolori della Meltin Pot Salento Atl. Matino è un triplista quasi per forza. E non solo perché ad allenarlo è lo stesso tecnico, Raimondo Orsini, di un altro talento della specialità, Daniele Greco, campione italiano Allievi 2006 e medaglia di bronzo alle Gymnasiadi. Leonardo, 15 anni per 1,86 di altezza, infatti, anche se dimostra di sapersi esprimere bene nell’hop-step-jump, ha alle spalle brillanti risultati anche nel salto in alto come l’1,95 messo a segno, l’anno scorso a Formia, in occasione del Trofeo Placanica. Ma, purtroppo, il giovane salentino non ha a disposizione un impianto con le strutture necessarie per allenarsi in questa disciplina e, quindi, piuttosto che rinunciare all’atletica, per il momento si è dato al triplo nella speranza che presto “qualcuno” faccia “qualcosa” per farlo ricominciare a saltare anche in alto.

  

A livello femminile, invece, performance smagliante per la cadetta marchigiana Yessica Perez, cresciuta nelle fila dell’Atletica Senigallia ed oggi in forza allo Sport Atl. Fermo. Per lei, 60 m in 8.19 davanti a Federica Orlandoni (Atl. Castelfidardo RC), seconda in 8.27. Tra i cadetti, velocissimo Francesco D’Angelo (Atl. C.Bernardini TE) al traguardo in 7.60. Il migliore dei marchigiani è stato Elia Ghergo dell’Atletica Osimo, autore con 7.90 del quarto crono. Nella categoria Ragazze, quindi, 8.77 per Martina Buscarini (Atl. TreValli AN) e 8.88 per Roberta Del Gatto (Atl. Elpidiense Avis-Aido). A tutto sprint anche l’under13 Davide Simonetti (AP Mob. Lattanzi Montegiorgio), vincitore in 8.50. Terzo Gianlorenzo D’Amico (Sport Atl. Fermo) con 8.68.   

Nei 1000 m vittorie per il cadetto Marco Salvi (GP Amatori Teramo – 2:50.18) e per la cadetta Valentina Talevi (Atl. TreValli AN – 3:18.62). Agnese Corsalini (Atl. Recanati Energia+) e Fulvio Tesei (Pod. Moretti Corva) sono stati, invece, i più forti tra i Ragazzi, rispettivamente con 3:33.36 e 3:18.03. 

Nel salto in lungo, quindi, successo di Sara Romagnoli (Sport Atl. Fermo – 4,88) e Lorenzo Rinaldi (Atl. Villa Guglielmi-5,84). 10,68 m e 2,50 m, invece, le misure realizzate dalla triplista Maria Chiara Catena del CUS Urbino, per lei anche 10,34 m nel peso, e dall’astista Valentina Sideri (Atl. Avis Macerata). Lancio imbattibile, 14,87 m, per il pesista cadetto Giacomo Mini (Atl. Lib. Rimini).  

Nelle staffette, infine, vittorie delle cadette dell’Atl. Avis Macerata (Polverini-Sideri-Porfiri-Pagliariccio – 1:55.11) e dei cadetti del CUS Urbino (Zanchi-Benedetti-Montagna-Marra – 1:42.44). Nella categoria under13 i quartetti più veloci sono stati, invece, quelli dell’Atletica TreValli Ancona (Pasqualini-Buscarini-Vaccarini-Piergallini – 2:02.56) e dello Sport Atl. Fermo (Borsellini-Bianchini-Saudelli-D’Amico – 2:02.36).



Condividi con
Seguici su: