L'atletica abruzzese ha premiato i suoi atleti

18 Marzo 2018

Nella cerimonia svoltasi sabato 17 marzo a L'Aquila, sono intervenuti il vice presidente federale Ida Nicolini e numerose autorità dello sport e delle istituzioni   


 

L’atletica abruzzese ha premiato domenica 17 marzo i suoi migliori atleti, nella cerimonia che si è svolta a L’Aquila presso la Sala dell’ANCE.  Sono stati consegnati riconoscimenti anche a tecnici, dirigenti, giudici di gara e società. Ospite principale dell’evento è stato il vice presidente federale Ida Nicolini, che nel suo saluto ha affermato: << L’Abruzzo ha un movimento non grande, ma molto interessante in termini di successi agonistici e disponibilità di impianti efficienti. L’atletica ha bisogno che enti locali e scuola siano vicini al movimento. La federazione cerca di fornire più servizi possibili alle società, e ci stiamo adoperando per dare una sterzata. Speriamo di ritrovarci l’anno prossimo per poter festeggiare successi internazionali di atleti italiani e di quelli abruzzesi >>.  Nel suo breve intervento il presidente del Comitato Abruzzo Concetta Balsorio ha espresso la sua soddisfazione per i risultati tecnici e umani raggiunti, facendo riferimento alla gestione del settore tecnico del fiduciario tecnico Guido Mariano, dimissionario, al quale è stato consegnato un riconoscimento. E’ stata ricordata anche la figura di Bruno De Luca, storico segretario del Comitato abruzzese scomparso nel 2017. Il presidente del CONI regionale Enzo Imbastaro ha sottolineato l’importanza della funzione preventiva e di crescita che lo sport, e l’atletica in particolare, ha sulla salute e la cultura dei ragazzi, sulla quale il CONI ha investito e indotto a investire le istituzioni politiche. Sono intervenuti alla cerimonia anche i presidenti dei Comitati di Marche e Molise, Giuseppe Scorzoso e Vittorino Mucci, che hanno messo in rilievo la sintonia e la stretta collaborazione in atto e in fase di consolidamento tra le loro realtà e quella abruzzese.             

Tra gli atleti maggiormente distintisi nella stagione 2017 sono da ricordare la mezzofondista Gaia Sabbatini (Atletica Gran Sasso Teramo) e la lanciatrice Alessia Beneduce (U.S. Aterno Pescara), finaliste ai Campionati Europei under 20, il mezzofondista Manuel Di Primio (Tethys Chieti), sesto ai Mondiali Studenteschi sugli 800, i campioni italiani di categoria Ludovica Montanaro (Atletica Gran Sasso Teramo) peso Allieve indoor, Leonardo Puca (Atletica L’Aquila) 400 ostacoli Allievi, Salvatore Angelozzi (Atletica Gran Sasso Teramo) triplo Allievi, Angela Di Fabio (Tethys Chieti) marcia Cadetti.

Per quanto riguarda i premi speciali, sono stati assegnati ai dirigenti Maurizio Salvi, Michele Giancristofaro e Alvise Di Salvatore, quest’ultimo alla carriera. Come tecnico dell’anno è stato premiato il teramano Marcello Vicerè, allenatore di Gaia Sabbatini, mentre come giovane emergente il riconoscimento è andato a Marco Di Marco, anche lui teramano, tecnico di Salvatore Angelozzi, allenato insieme a Claudio Mazzaufo. Per quanto riguarda l’area giudici sono stati premiati Silvia Carmosino e, come giovane emergente, Silvia Colelli.

Nella stessa cerimonia sono stati consegnati gli assegni delle borse di studio a sei atleti: Gaia Sabbatini (Atletica Gran Sasso Teramo), Alessia Beneduce (Aterno Pescara), Leonardo Puca (Atletica L’Aquila),  Salvatore Angelozzi (Atletica Gran Sasso Teramo), Ludovica Montanaro (Atletica Gran Sasso Teramo), Greta Zuccarini (Aterno Pescara).  



Condividi con
Seguici su: