L\'acuto è di Dacastello: 200 in 20.95




 
L\'acuto di giornata lo fa registrare Stefano Dacastello: a Torino, nei 200 metri, il ragazzo di Bra (Cuneo) ferma il cronometro sul tempo di 20.95, settima prestazione italiana di sempre. Dietro di lui, sulla straordinaria pista del Palavela (da tutti gli sprinter riconosciuta come la più veloce in Italia: qui Stefano Tilli ottenne il recod del Mondo nel 1985, 20.52) cresce anche Simone Collio, secondo in 21.17. Ventitre anni da compiere (il 17 febbraio), tesserato per l\'Aeronautica Militare e allenato da Milvio Fantoni, Dacastello si è segnalato in passato per la vocazione da velocista-saltatore: alle cose buone ottenute nello sprint, aggiunge infatti un buon 7,83 nel salto in lungo. All\'aperto vanta personali di 10.43 e 20.94, entrambi del 2002. UNA SELEZIONE DEI RISULTATI NELLA NOTIZIA PRECEDENTE
Nella foto, Stefano Dacastello



Condividi con
Seguici su: