L'Abruzzo si prepara per i Campionati Italiani Cadetti



Tutto pronto a Sulmona per ospitare la più importante manifestazione Cadetti, le gare sabato e domenica 10-11 ottobre. La rappresentativa abruzzese dovrà radunarsi venerdì 9 ottobre alle ore 16.00, presso l'Hotel Manhattan, adiacente allo stadio d


 

Per tre giorni Sulmona sarà la capitale dell’atletica leggera italiana. Le attenzioni dell’intero ambiente si concentreranno sulla città ovidiana che, da venerdì 9 a domenica 11 ottobre ospiterà sulla pista dello Stadio Nicola Serafini i Campionati Italiani Individuali e per Regioni Cadetti. E’ la prima volta che l’Abruzzo ospita un campionato italiano su pista dedicato a questa categoria. Uno sforzo enorme per l’Amatori Serafini Sulmona, la società organizzatrice, che sta lavorando da un anno a questa manifestazione, che conta numeri importanti. Ci sarà anche il supporto di 200 studenti volontari del Liceo Fermi di Sulmona. Oltre agli atleti, che saranno 1.200 circa, occorre aggiungere i tecnici e i famigliari al seguito, per un totale di 2.500 presenze che affolleranno Sulmona sin da venerdì, in occasione della sfilata delle rappresentative, che partirà alle 17.00 attraversando Corso Ovidio e confluire, quindi, in Piazza Garibaldi. Qui, si terrà la cerimonia ufficiale di apertura, che culminerà con l’accensione della fiaccola - affidata a un’ex atleta sulmonese, vincitrice del titolo italiano Cadette nel 1988 sugli 80 metri, Claudia Ferrelli - e le dichiarazioni di giuramento che presteranno un rappresentante degli atleti e uno dei giudici di gara. L’inizio della manifestazione sarà salutato anche dagli interventi di tre dei più grandi campioni del passato dell’atletica italiana: Sara Simeoni, Gabriella Dorio e Stefano Baldini, che attualmente riveste l’incarico di direttore tecnico delle nazionali giovanili. La cerimonia terminerà alle ore 19.00, con il rientro delle squadre presso i rispettivi alloggi. La rappresentativa abruzzese alloggerà presso l’Hotel Manhattan, adiacente allo stadio di atletica, dove gli atleti convocati dovranno radunarsi alle ore 16.00 provvisti di tuta di rappresentanza, in attesa di dirigersi alla sfilata.  

Il giorno successivo inizieranno le gare, alle ore 9.00, che si apriranno con i 100 ostacoli delle prove multiple maschili, il martello e l’asta maschili e il lungo femminile. La manifestazione terminerà alle 13.00 di domenica con l’ultima gara in programma, la staffetta 4 x 100 maschile.

Numerosi sono naturalmente gli spunti di curiosità sotto gli l’aspetto tecnico e agonistico. Si potranno ammirare i migliori atleti italiani under 16,  le speranze future della nostra atletica, che gareggeranno per aggiudicarsi i 36 titoli individuali in palio e contribuire anche alla classifica di squadra delle rispettive rappresentative regionali. Quella di riferimento sarà la Lombardia, l’anno scorso vincitrice della classifica a squadre, che si presenta con la formazione più numerosa, composta da 119 atleti. Il numero degli iscritti di ogni regione è molto significativo sotto il profilo tecnico, perché evidenzia il valore degli atleti. Ai campionati italiani si può essere ammessi, infatti, solo mediante conseguimento di prestazioni tecniche fissate dalla federazione. L’Abruzzo sarà rappresentato da 45 atleti, quattro dei quali favoriti per una medaglia: Valeria Latino e Salvatore Angelozzi nel salto triplo, Greta Zuccarini sui 300 ostacoli, Manuel Di Primio sui 1200 siepi.  



Condividi con
Seguici su: