L’Athletic Club trionfa ai Campionati di Società

Storica giornata per l'Athletic Club 96 Bolzano ai Campionati Italiani Assoluti di Società, che si conferma dopo il successo dell’anno scorso. La formazione del presidente Bruno Telchini ha vinto oggi a Modena lo Scudetto 2020.
Le classifiche complessive che sommano i risultati delle rassegne tricolori di Padova, Vittorio Veneto e Modena, secondo l’inedita formula studiata per questa particolare stagione, premiano gli altoatesini, che trionfano con 12.909 punti davanti a CUS Palermo (12.650) e La Fratellanza 1874 Modena (12.623). Un'altra straordinaria impresa dei bolzanini, che si aggiudicano così per la seconda volta in assoluto il tricolore nella massima manifestazione nazionale per team.
 
 
Altoatesini protagonisti pure nelle prove individuali
 
Alla Festa dell'Endurance a Modena si sono assegnati anche i titoli nazionali individuali delle gare dei 1500, 3000, 5000 metri, 2000 e 3000 siepi e marcia. Queste gare di mezzofondo e marcia non avevano fatto parte del programma dei vari Campionati Italiani su Pista, che si erano disputati a Padova (Assoluti), a Rieti (Allievi) ed a Grosseto (Juniores e Promesse).
 
Gli altoatesini tornano con ben cinque medaglie conquistate da Modena. Già ieri le due specialiste sui 3000 siepi, la Juniores Katja Pattis di Tires e la Promessa Linda Palumbo, si sono laureate campionesse italiane. L’Allieva Lisa Kerschbaumer di Termeno ha invece vinto la medaglia d’argento sui 2000 siepi. Oggi sono arrivati altri due secondi posti. 
 
Grandissima la prova dell’Under 18 Euan De Nigro. Il 16enne della SG Eisacktal, iscritto con il 14° tempo sui 3000 m, ha fermato il cronometro in 8:39.87 minuti, tempo che li è valso il secondo posto alle spalle del nuovo campione cagliaritano Riccardo Spanu (8:35.35). L’altoatesino, al primo anno tra gli Allievi, ha migliorato il suo record precedente di 15 centesimi.
 
Medaglia d’argento pure per Sara Buglisi dello Sportclub Merano. La marciatrice meranese, partita tra le favorite sui 10 km Juniores, ha rispettato il suo ruolo da favorita. La Buglisi ha chiuso la prova in 47.51 minuti, alle spalle della solita avversaria bolognese Simona Bertini, vittoriosa in 46.59 minuti. L’altoatesina, quest’anno già al trionfo a Grosseto su strada e poi alle indoor di Ancona, ha migliorato il suo personale - stabilito l’anno scorso a Podebrady - di 1.36 minuti.

Terza invece la bergamasca Martina Casirgaghi (48:24). 

 
Tra i Top Ten anche Leonardo Dei Tos. Il marciatore dell’Athletic Club 96 Bolzano ha chiuso con uno dei suoi migliori crono di sempre (40.58 minuti) al quinto posto, Lisa Kerschbaumer di Termeno si è invece piazzata al settimo posto sui 3000 m Allieve. 
 
 
Tutti i risultati degli altoatesini ai Campionati Italiani Individuali a Modena (2° fase):
 
Allievi
1500m: 8. Samuel Demetz (Atletica Gherdeina) 4:03.42
1500m: 10. Lukas Lanzinger (SG Eisacktal) 4:05.19
3000m: 2. Euan De Nigro (SG Eisacktal) 8:39.87
3000m: 14. Samuel Demetz (Atletica Gherdeina) 8:53.88
3000m: 23. Paolo Rossi (AS Merano) 8:56.88
 
Allieve
1500m: 10. Maddalena Melle (SV Lana) 4:48.07
3000m: 7. Lisa Kerschbaumer (SC Merano) 10:14.25
3000m: 19. Nike Frick (SC Merano) 10:44.91
2000 siepi: 2. Lisa Kerschbaumer (SC Merano) 7:01.47
 
Juniores femminile
3000 siepi: 1. Katja Pattis (Südtirol Team Club) 10:51.79
10 km marcia: 2. Sara Buglisi (SC Meran) 47.51
 
Promesse femminile
3000 siepi: 1. Linda Palumbo (Südtirol Team Club) 10:30.46
 
Uomini
1500m: 15. Abdessalam Machmach (Athletic Club 96 Bolzano) 3:53.67
1500m: 19. Mattia Moretti (Athletic Club 96 Bolzano) 4:06.69
10 km marcia: 5. Leonardo Dei Tos (Athletic Club 96 Bolzano) 40.58
10 km marcia: 19. Nicolas Fanelli (Athletic Club 96 Bolzano) 51.35



Condividi con
Seguici su: