Judi Ekeh, Marco Zanni e Riccardo Serra: altri titoli italiani vinti nella seconda giornata di Ancon




 

Judi Udochi Ekeh (Reggio Event’s) vince l’ennesimo titolo nazionale, il 6° della sua carriera, il 2° al coperto e il 1° nella categoria juniores (i precedenti: 2008 80 metri cadette, 2009 200 metri allieve, 2009 4x100 allieve, 2010 60 metri indoor allieve, 2010 200 metri allieve). La gara sono i 60 metri, nei quali trova valide avversarie fra le quali la toscana Anna Bongiorni, campionessa italiana allieve 2010 nei 100 metri. Sia in batteria (7.56) che in semifinale (7.54) segna il miglior tempo, poi in finale vince in 7.55, regolando di 5/100 la connazionale nigeriana Jennifer Olekibe e di 6/100 Anna Bongiorni. In finale si piazza al 6° posto la sua compagna di club Federica Giannotti con 7.77, tempo che aveva già realizzato in semifinale.

Se questi Campionati Italiani Indoor Juniores dovevano essere la verifica per Marco Zanni (Fratellanza 1874 Modena) di essere tornato agli alti livelli del 2007-2009, il riscontro è stato ancora migliore di quello che ci si poteva attendere: dopo la vittoria di ieri nei 1500 metri davanti ad Andrea Sanguinetti, oggi è arrivata la conferma negli 800 metri vinti in 1.54.58, davanti all’abruzzese Chiaverini a 1.54.91. Per Zanni si tratta del 4° titolo nazionale dopo quello dei 2000 metri cadetti 2007, 1000 metri allievi indoor 2009 e 1500 metri juniores 2011.

A Riccardo Serra (Fratellanza 1874 Modena) le gare indoor evidentemente piacciono di più di quelle all’aperto. Nel 2009 vinse forse inaspettatamente il titolo italiano allievi indoor del lungo, oggi, ma non è stata una sorpresa, si è imposto nella categoria juniores, vincendo il 2° titolo nazionale della sua carriera. Ottima la misura di 7,46, 1 cm oltre quella di Stefano Braga con cui ha vinto il titolo allievi e quindi, per quanto riguarda Serra, anche la migliore prestazione regionale under 20. Nella gara di oggi Serra ha subito iniziato forte con 7,26, a 5 cm dal suo recente primato personale. Gli avversari più insidiosi erano di poco sopra i 7 metri e un 2° salto a 7,19 (alla quarta prova) sanciva la sua netta superiorità di oggi. Ma all’ultima prova è arrivata la grande misura di 7,46, che lo posiziona anche fra i primi juniores all time in Italia per quanto riguarda le gare indoor. Si sono piazzati al 2° e 3° posto il bresciano Giuseppe D’Agostino con 7,19 e il marchigiano Nicolò Tamberi con 7,10, ottenuti all’ultima prova.

 

Giorgio Rizzoli

 

La foto di Judy Ekeh è di Giancarlo Colombo/Fidal



Condividi con
Seguici su: