Jacobs sprinta a Brugnera, 10.34

01 Settembre 2018

Lo sprinter azzurro si aggiudica la gara del meeting friulano. Tutti i risultati delle manifestazioni su pista di sabato 1° settembre.


 

Rientro in pista di Marcell Jacobs, alla prima gara dopo gli Europei di Berlino. Lo sprinter delle Fiamme Oro chiude in 10.34 con vento nullo a Brugnera (Pordenone), correndo in calzamaglia nella finale dei 100 metri al 14° Meeting “Ospiti di gente unica”, valido come 5° Memorial Guido Maccan e prima edizione del Memorial Gianfranco Chessa. Domani il 23enne azzurro è annunciato al via nel meeting di Padova. In un pomeriggio piuttosto freddo, sulla pedana del disco 59,23 per Giovanni Faloci (Fiamme Gialle) mentre al femminile la ventenne Rebecca Borga (Fiamme Gialle) si impone in 54.41 nei 400 metri. Capitolo mezzofondo: sui 3000 siepi Leonardo Feletto (Atl. Mogliano) con 8:43.56 riesce a battere Abdoullah Bamoussa (Atl. Brugnera Friulintagli, 8:46.75), invece il crono vincente nei 1500 della mezzofondista Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) è 4:22.72. Finiscono in volata i 5000 con il keniano James Kibet (13:34.59) davanti all’ugandese Oscar Chelimo (Toscana Atl. Futura, 13:34.97). Dietro la croata Ivana Loncarek, prima con 13.66 (-0.3), la triestina Nicla Mosetti (Bracco Atletica) corre i 100 ostacoli in 13.93. [RISULTATI/Results]

MODENA - Al Trofeo Crotti-Ruggeri di Modena, seconda gara stagionale di Giulia Pennella. L’ostacolista dell’Esercito vince in 13.66 (+0.8) e si migliora di quasi due decimi rispetto all’esordio di una settimana fa (13.84 controvento a Bergamo), quando era rientrata dopo oltre due anni di assenza per infortunio. Alle sue spalle l’azzurrina Desola Oki (Fiamme Oro) con 14.21. Nel triplo 13,54 (+0.7) di Ottavia Cestonaro (Carabinieri) e sui 200 metri la ventenne Alessia Pavese con 24.09 (-0.5) riesce ad avere la meglio su Giulia Riva (Fiamme Oro, 24.14), quarta la rientrante Chiara Bazzoni (Esercito, 25.17) preceduta dalla promessa Alice Murari (Fondazione Bentegodi Verona, 25.12). [RISULTATI/Results]

TRIESTE - In una gara di contorno del campionato provinciale di lanci multipli, a Trieste, la tricolore invernale del disco Giada Andreutti (Atl. Malignani Libertas Udine) con 56,57 ha sfiorato di appena tre centimetri il record personale. [RISULTATI/Results]

LIVORNO - Nella finale del Grand Prix Fidaltoscanaestate, a Livorno, il discobolo Federico Apolloni (Aeronautica) spedisce l’attrezzo a 58,10 mentre il ventenne Alessio Mannucci (Atl. Livorno) firma la seconda prestazione in carriera con 55,28. [RISULTATI/Results]

ALBA: RIVA PB NEI 3000 - Meeting serale ad Alba (Cuneo) per il Memorial Daniele Giacosa nel ricordo dell’ex tricolore di prove multiple, scomparso a soli 33 anni lo scorso dicembre in un incidente stradale. Il miglior risultato è proprio di un atleta di Alba: il 21enne Pietro Riva (Fiamme Oro) che toglie più di 10 secondi al record personale sui 3000 metri correndo in 8:00.06 davanti a Michele Fontana (Aeronautica, 8:08.56) e Simone Colombini (La Fratellanza 1874 Modena, 8:10.56 PB). Sempre al maschile lo junior Pietro Arese (Safatletica Piemonte) cresce sugli 800 in 1:52.47 nella gara vinta da Abdessalam Machmach (Athletic Club 96 Alperia) con 1:50.36, invece nei 5000 metri la siepista azzurra Francesca Bertoni (La Fratellanza 1874 Modena) chiude in 16:45.14. (Myriam Scamangas/FIDAL Piemonte) [RISULTATI/Results]

MEMORIAL ROTTA - Giro di pista in primo piano a Cernusco sul Naviglio (Milano) nell’ottavo Memorial Marco Rotta. Il meeting interregionale dedicato alla memoria dell’eclettico atleta della Pro Sesto (Marco, prematuramente scomparso nel 2010, era il figlio del presidente Adolfo Rotta) vede il successo nei 400 metri di Brayan Lopez (Athletic Club 96 Alperia) che in 47.18 (primato stagionale e quarto tempo in carriera) piega la riserva azzurra della staffetta del miglio Mattia Casarico (Gs Bernatese, 47.48). Al femminile 55.37 per Ilaria Verderio (Fiamme Gialle). (Cesare Rizzi/FIDAL Lombardia) [RISULTATI/Results]

4 MORI - Nella decima e ultima prova del Challenge 4 Mori, circuito promozionale dell’atletica assoluta sarda, il campione italiano dell’alto Eugenio Meloni (Carabinieri) salta 2,15 e poi si ferma a 2,22 sulla pedana di Cagliari. Il vento disturba le prestazioni dei velocisti, invece sui 3000 metri Claudia Pinna (Cus Cagliari) fa segnare il crono di 9:44.37. (Roberto Spezzigu/FIDAL Sardegna) [RISULTATI/Results]

L’AQUILA - Nel 3° Meeting Città dell’Aquila, allo stadio Isaia Di Cesare di Piazza D’Armi, la martellista Alessia Beneduce (Bracco Milano) ha lanciato a 58,00. Tra gli uomini l’azzurrino Giorgio Olivieri (Team Atletica Marche) ha spedito a 74,90 l’attrezzo juniores da 6 chilogrammi. (Roberto Ragonese/FIDAL Abruzzo) [RISULTATI/Results]

MERANO - In un fine settimana di stampo autunnale, in palio i titoli regionali juniores e allievi a Merano (Bolzano) con il balzo a 14,94 (-0.1) nel triplo del 18enne Simone Fedel (Us Quercia Trentingrana Rovereto). La sfida dei 100 metri tra sprinter azzurrini va a Lorenzo Ianes (Atl. Trento) che in 10.85 (+0.5) riesce a spuntarla su Francesco Libera (Atl. Valli di Non e Sole, 10.99). (Luca Perenzoni/FIDAL Trentino) [RISULTATI/Results]

TROFEO ZANON - La 28esima edizione del classico Trofeo Gino Zanon a Rossano Veneto (Vicenza), aperta anche al settore assoluto, è nel segno dei giovani. Brillano, soprattutto, i cadetti Greta Brugnolo e Luca Mondini. La veneziana dell’Atletica Riviera del Brenta, primatista nazionale di pentathlon, scende a 45.18 nei 300 ostacoli, migliorando il record personale di 69 centesimi mentre il mantovano dell’Atletica I Gonzaga 2011 aggiunge 5 centimetri al suo limite nel lungo (6,60/+0.7). Tra gli allievi, conferma per Diletta Fortuna (Atl. Vicentina) nel disco (47,14) e Michele Bertoldo, in progresso sullo stagionale nei 400 ostacoli (54.84). (Mauro Ferraro/FIDAL Veneto) [RISULTATI/Results]

FLY MARCONI - Oltre settecento persone venerdì 31 agosto al Fly Marconi, a Bassano del Grappa (Vicenza), fino all’ultimo per applaudire e sostenere i campioni dell’asta. La prima edizione allestita dal Gs Marconi di Cassola, nonostante il cambio di programma all’ultimo dettato dalla pioggia (da piazza Libertà al Pala2), ha avuto un’eco positiva e molti hanno voluto esserci per assistere alle evoluzioni degli astisti. Organizzata a tempo di record la pedana, grazie anche all’aiuto di decine di volontari, la gara top ha visto la supremazia di Alessandro Sinno (Aeronautica) ed Elisa Molinarolo (Aristide Coin 1949 Venezia). Il capolista italiano stagionale ha vinto con 5,35 fallendo poi 5,50, secondo l’inossidabile Giorgio Piantella (Carabinieri) a 5,15, terzo il cassolese junior Andrea Marin (Atl. Vicentina) a 4,95. Al femminile, la campionessa tricolore si è assicurata la gara volando a 4,15, poi Tatiane Carne (Atl. Bergamo Oriocenter) a 4,00. Tra gli ospiti il maratoneta azzurro Eyob Faniel, oro a squadre agli Europei di Berlino.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: