Italiani all'estero tra Magglingen e Nantes

24 Gennaio 2020

Al meeting svizzero test di velocità per Lopez, nello sprint Artuso e Pavese, tre gare per Cairoli. In Francia rientrano Di Lazzaro e l’ottocentista Vandi. Ostacoli per Montini a Bratislava.


 

Folta presenza italiana anche quest’anno a Magglingen, sabato 25 e domenica 26 gennaio in Svizzera, con diverse presenze azzurre. Al Biel Athletics Meeting è previsto il debutto stagionale indoor di Brayan Lopez (Athletic Club 96 Alperia), medaglia di bronzo nei 400 agli Europei under 23 della scorsa estate prima di gareggiare anche ai Mondiali, nell’ultima frazione della 4x400 mista. Il 22enne piemontese sarà impegnato in un doppio test di velocità: 60 e 200 metri. Sulla distanza più breve al via Nicholas Artuso (Fiamme Gialle), ma sono iscritti anche due 17enni come Federico Guglielmi (Atl. Biotekna Marcon) e Matteo Melluzzo (Milone Siracusa), entrambi sul podio nel 2019 al Festival olimpico della gioventù europea, conquistando rispettivamente l’oro nei 200 e l’argento sui 100 metri. Al femminile nei 60 esordio della sprinter Alessia Pavese (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) che ha fatto parte del gruppo della 4x100 alla rassegna iridata di Doha e sarà opposta alla compagna di club Chiara Melon, scesa a 7.50 due settimane fa sul rettilineo di Aosta. Di nuovo in azione Simone Cairoli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni). L’azzurro ha in programma tre gare: 60 ostacoli, lungo e asta, dopo aver aperto la stagione con 5656 punti nell’eptathlon di Aubière dove è tornato a completare una gara di prove multiple a quasi un anno dall’ultima volta. Tra le barriere è annunciato anche il ventenne Chituru Ali (Cus Insubria), che ha corso di recente in 7.95, e nel lungo Reda Chahboun (Atl. Cento Torri Pavia), finalista agli Europei U23. [ISCRITTI/Entries]

IN FRANCIA - Sabato 25 gennaio a Nantes è atteso il rientro agonistico sui 60 ostacoli della 21enne Elisa Di Lazzaro (Carabinieri). La portacolori dei Carabinieri ha saltato l’ultima stagione outdoor a causa di un infortunio, ma nel 2018 ha indossato la maglia azzurra ai Mondiali indoor di Birmingham e agli Europei di Berlino, mentre la sua ultima gara è stata agli Assoluti in sala dell’anno scorso. Nel meeting francese sugli 800 inizia la nuova stagione di Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata), che nel 2019 si è migliorata fino a guadagnare la convocazione iridata per Doha, e di Joyce Mattagliano (Esercito), azzurra nella staffetta di cross agli Europei di Lisbona. Tra gli iscritti c’è inoltre la promessa Steve Abe (Cus Parma) nei 60 metri. [ISCRITTI/Entries]

BRATISLAVA - Confronto internazionale per il giovane ostacolista Mattia Montini, in gara domenica 26 gennaio a Bratislava. Nella capitale della Slovacchia, il ventenne lombardo dei Carabinieri si metterà alla prova due settimane dopo l’esordio di Aosta che lo ha visto migliorarsi nei 60hs con 7.75, sfiorando la migliore prestazione italiana della categoria promesse che appartiene dal 1991 a Laurent Ottoz con 7.73. [ISCRITTI/Entries]

VALENCIA - Cresce il mezzofondista Pietro Arese sui 3000 metri indoor. A Valencia il ventenne della Safatletica Piemonte con 8:08.90 si è aggiudicato il successo nella seconda serie, per migliorare il record personale di nove secondi esatti. Nella riunione spagnola, prima uscita stagionale della lunghista azzurra Laura Strati (Atl. Vicentina) con un test sui 60 metri, vincendo la propria batteria in 7.65. [RISULTATI/Results]

ALTO - Seconda gara dell’anno per Marco Fassinotti a Wuppertal, in Germania. Il torinese dell’Aeronautica, in un meeting dedicato al salto in alto, ha superato la quota di 2,16 prima di sbagliare alla misura successiva di 2,20 mancandola di poco. Nello scorso weekend aveva debuttato con 2,10 a Hirson, in Francia. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate