Indoor: italiani all'estero

22 Gennaio 2017

Negli Stati Uniti si migliora con 4,17 l’astista Falda, sui 400 metri 48.66 per l’ottocentista Lahbi. In Lettonia 6.80 dello sprinter Di Franco.


 

Prosegue l’attività indoor anche per gli atleti italiani che frequentano le università statunitensi. A College Station (Texas), record personale dell’astista Helen Falda con 4,17 superato al primo tentativo nel Texas A&M Aggie Invitational, per aggiungere sette centimetri al suo miglior risultato in carriera. La ventenne piemontese, che gareggia per l’University of Texas di Arlington, si inserisce così al quinto posto nella lista nazionale under 23 di sempre in sala. [RISULTATI/Results]

La stagione dell’ottocentista Jacopo Lahbi (Atl. Mogliano) scatta invece con un’uscita agonistica sui 400 metri. A Birmingham (Alabama), nell’Auburn Invitational, il 23enne trevigiano dell’University of Alabama corre il doppio giro di pista in 48.66. Nel 2016 è stato azzurro agli Europei di Amsterdam, qualificandosi per la semifinale degli 800. [RISULTATI/Results]

Al Vanderbilt Invitational di Nashville (Tennessee), la lanciatrice friulana Nadia Maffo si mette alla prova nel martello con maniglia corta da 20 libbre (9,072 kg). Per la ventenne dell’University of Southern Mississippi, dopo due nulli, un risultato di 16,27. [RISULTATI/Results] Nella stessa specialità, al Jim Emmerich Alumni Invite di Brookings (South Dakota), con 18,41 arriva a mezzo metro dalla sua miglior prestazione la varesina Silvia Zanini, in gara per South Dakota State. [RISULTATI/Results]

Lo specialista delle prove multiple Simone Fassina, al DeLoss Dodds Invitational di Manhattan (Kansas), non completa i 1000 metri dell’eptathlon dopo aver fatto segnare 7.45 sui 60 piani, 6,59 nel lungo, 12,27 nel peso, 1,72 nell’alto, 8.59 sui 60 ostacoli e 4,46 di personal best nell’asta. Pluricampione italiano delle categorie giovanili, il ventenne lombardo di Vimercate detiene i primati nazionali juniores di decathlon all’aperto ed eptathlon indoor, oltre a quello allievi dell’eptathlon in sala, e studia a Kansas State. [RISULTATI/Results]

Nel getto del peso, debutto stagionale per il lanciatore Gian Piero Ragonesi con 17,58 al Rod McCravy Memorial di Lexington, in Kentucky. [RISULTATI/Results]

IN LETTONIA - Sui 60 metri a Kuldiga (Lettonia) il 23enne Gaetano Di Franco (Enterprise Sport & Service), siciliano di Vittoria, ha corso 6.80 in batteria e 6.82 con il terzo posto nella finale, in occasione della Katrinas kauss (Coppa Caterina), migliorando il record personale che era di 6.87. [RISULTATI/Results]

DALLA SPAGNA - Nel meeting di Cartagena (Spagna) la sprinter catanese Chiara Torrisi, classe ’96, ha conquistato il successo con 7.59 (+0.9) in finale, preceduto dal 7.72 (-0.3) della batteria. Nel 2015 la portacolori del Cus Palermo è stata semifinalista dei 100 metri agli Europei juniores, dopo essersi aggiudicata il titolo italiano di categoria all’aperto e anche sui 60 indoor. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: