Indoor giovanili, titoli regionali a Casal del Marmo

20 Marzo 2016


 

 

Grande affluenza nel pomeriggio per i Campionati Regionali Individuali indoor Ragazzi/e ospitati nell’impianto romano di Casal del Marmo. La manifestazione ha riunito assieme centinaia di giovanissimi accorsi da tutta la regione per la conquista dei titoli regionali di categoria.

E cominciamo proprio da una delle gare più affollate, quella dei 60 metri piani, con ben 92 partenti nella competizione femminile e 57 in quella maschile. Tra le ragazze un’ottima prestazione è arrivata da Flavia Velluti (SS Lazio Atletica), trionfante in prima serie con un 8.52 che annienta il proprio record (8.85) e le regala il titolo regionale, conquistato ai danni di Nicol Imperatori (Studentesca CaRiRi) e Benedetta Benedetti (Lib. Castelgandolfo-Albano). Al maschile la sfida è al centesimo fra Tarekegn Moretti (AS Kronos Roma Quattro) e Andrea Vannini (Fiamme Gialle Simoni), con il primo che si impone in 8.49 contro 8.50, seguiti a ruota da Antonio Severoni (Studentesca CaRiRi) e Marcelo Vicenzi Filardi (Atl. Villa Gordiani-Castello).

Nei 60 metri con barriere Alessio Guadagno (AS Kronos Roma Quattro) inizia la sua giornata trionfale laureandosi campione regionale alla seconda gara personale sulla specialità, scendendo fino a 9.80, crono sufficiente per mettersi alle spalle la coppia delle Fiamme Gialle Simoni composta da Emiliano Villa e Filippo Donferri Mitelli. Non si migliora tra le ragazze Nicole Colella (Fiamme Gialle Simoni) che vince in 9.81 con cospicuo distacco su Rebecca Ragni (Studentesca CaRiRi) e Diana Coletta (AS Kronos Roma Quattro) entrambe sopra i 10 secondi.

Nel getto del peso Edoardo Perigli (Uisp Atletica Sabinia) mette insieme una gara solida, scagliando per ben due volte l’attrezzo da 2 kg oltre i 12 metri, con un miglior lancio di 12,44. Dietro di lui salgono sul podio anche Federico Morseletto (Romatletica Footworks) e Alessio Cappiello (Fiamme Gialle Simoni), restando ampiamente al di sotto dei 12 metri. Un solco ancor più profondo lo scava Benedetta Benedetti (Lib. Castelgandolfo-Albano) nella gara femminile, autrice di tre prove over 13 metri, arrivando fino a 13,52, con Francesca Mosca (Lib. Roma XV) e Veronica Gentili (Studentesca CaRiRi) a completare il podio.

Un solo salto valido consente a Giorgio Di Nicola (Atletica Frascati) di imporsi sulla pedana del lungo, atterrando a 4,72 per sorpassare il rivale Andrea Vannini (Fiamme Gialle Simoni) fermo a 4,61. Terza piazza per Federico Fratini (Studentesca CaRiRi) con 4,41. Tra le ragazze la più forte di giornata è invece Chiara Spaccini (Studentesca CaRiRi), che ritocca di 5 cm il personale con 4,57, misura che tiene a distanza le avversarie Marinella Memeo (SS Lazio Atletica) e Nicole Colella (Fiamme Gialle Simoni).

Torna quindi in gara Alessio Guadagno, stavolta nel salto in alto, dove dà vita ad un bel duello con il reatino Filippo Amaru (Studentesca CaRiRi). I due superano quota 1,43, poi è il primo a trovare un salto vincente a 1,46, misura che sgretola il precedente record personale. Il terzo posto lo occupa Sebastiano Pin (Atl. Sabatina) con 1,37. Nell’alto femminile si impone e ritocca per due volte il record personale Camilla Anzalone (Fiamme Gialle Simoni) capace prima di oltrepassare l’asticella a 1,40 al terzo tentativo, e quindi di ripetersi a 1,42. Sara Anselmo (Runforever Aprilia) è seconda con 1,34, seguita da Beatrice Carlone (Studentesca CaRiRi) con 1,31.

Sulle staffette infine i successi di squadra sulla 6x60 metri vanno alla Studentesca CaRiRi (Castrucci-Giacomini-Fratili-Lattanzo-Severoni-Faraglia) tra i Ragazzi e le Fiamme Gialle Simoni (Cirillo-Giuliano-De Giusti-Acciavatti-Campisano-Panella) al femminile, rispettivamente in 52.47 e 55.99.

TUTTI I RISULTATI

 

S.P.



Condividi con
Seguici su: