Indoor, così il secondo meeting

12 Gennaio 2014

Caravelli vince anche sui 400 ad Ancona in 53.98. Tre successi marchigiani con Natalucci, Sabbatini e Del Moro.

 

Secondo meeting del 2014 al Banca Marche Palas di Ancona e terzo acuto di Marzia Caravelli che dopo l’8.08 nei 60hs e il 23.69 nei 200 di ieri, oggi è tornata in pista per i 400 metri. Sul doppio giro di pista al coperto l’ostacolista pordenonese, neo-arruolata dall’Aeronautica, ha messo a segno un probante 53.98, con un passaggio in 26.4 a metà gara e un finale che l’ha vista schiacciare l’acceleratore al massimo. Risultato: primato personale indoor migliorato di oltre 3 secondi (precedente 57.06 nel 2013) e un crono più veloce anche della sua unica uscita all’aperto sulla distanza (54.34 nel 2012). Sulla pedana del lungo si sono sfidati due protagonisti azzurri della specialità: Stefano Tremigliozzi (Aeronautica) ed Emanuele Catania (Fiamme Gialle). Primo round della stagione all’aviere campano che, al quarto salto, supera 7,52 a 7,48 il finanziere romano.

In chiave marchigiana la copertina va senz’altro a Valentina Natalucci: 24 anni da compiere il prossimo 18 gennaio, la sprinter osimana in forza alla Tam (Team Atletica Marche) è arrivata a 9 centesimi dall’impresa del record regionale detenuto con 7.60 dalla fermana Francesca Ramini (Ancona, 7 febbraio 2009). Nei 60 metri infatti si è prima aggiudicata la batteria in 7.76 e poi, in finale, è stata nuovamente la più veloce di tutte in 7.69, avendo la meglio, tra l’altro, sulla numero uno della Nazionale sammarinese Martina Pretelli (7.90).

Terza in 8.00 l’anconetana Martina Piergallini (Atl. Brescia 1950) che nel turno di qualificazione aveva corso in 7.97. La Natalucci, autrice di un progresso personale di 11 centesimi, è allenata dal tecnico Giorgio Gioacchini e ha da poco conseguito a pieni voti la laurea triennale in Scienze Motorie presso l’Università di Urbino.

Vittoria Tam anche nel triplo ad opera della sangiorgese Silvia Del Moro che, al sesto ingresso in pedana, stampa nella sabbia un hop-step-jump da 12,23 mentre sui 1500 metri si impone Ilaria Sabbatini (Atl. Avis Macerata), appena entrata nella categoria under 23, con il tempo di 4:42.50. Restando ai salti, lo junior osimano Manuel Nemo (Tam) è secondo nell’alto con 2.01 nella gara vinta da Alessandro Laurano (Pol. Rocco Scotellaro Matera, 2.09). Bene pure l’allievo Nicola Cesca (Atl. Avis Macerata) terzo assoluto nel lungo con 6,53. Nel mezzofondo quindi i 1000 metri vinti dal reggiano Damiano Guerrieri (Calestruzzi Corradini Excelsior) in 2:29.98 vedono piazzarsi al secondo e terzo posto lo junior Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli) 2:32.54 e l’allievo Lorenzo Berdini (Atl. Elpidiense Avis Aido) 2:38.72. Al femminile, invece, l'allieva Debora Baldinelli (Tam) deve cedere il passo, 3:05.62 a 3:05.95, solo alla junior umbra Giulia Renzini (Atl.

Libertas Arcs Cus Perugia).

Tra i risultati nel meeting giovanile del mattino, successo per il cadetto Andrea Romani (Centro Ester Napoli) sui 1000 metri in 2:37.81, davanti a Simone Barontini (Sef Stamura Ancona), 2:43.61, mentre il peso va ad Alex Paolucci (Sport Atl. Fermo) con 14,00, invece nel lungo salta 6,09 Fabio Santarelli (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti), che l’anno scorso ha conquistato la medaglia d’oro nella finale nazionale dei Giochi sportivi studenteschi. Nei 60 ostacoli cadette, affermazione di Martina Urbani (Atl. Roma Acquacetosa) in 9.55, con il salto in alto vinto da Ludmylla Tavares (Atl. Fabriano) alla quota di 1,53. Nell’asta cadette 2,70 di Aurora Giannini (Atl. Cr Pistoia e Lucchesia), seconda Nikita Lanciotti (Atl. Sangiorgese) con 2,60.


Valentina Natalucci sui 60 metri

 
Damiano Guerrieri, primo sui 1000 metri


Matteo Iachini (Acsi Campidoglio Palatino) prevale nei 400 con 48.38


La volata dei 60 maschili vinta da Ciro Riccardi (Enterprise Sport & Service) in 6.91
(tutte le foto sono di Maurizio Iesari)

File allegati:
- RISULTATI (pomeriggio)
- RISULTATI (mattina)


Condividi con
Seguici su: