Indoor Tour, sette tappe direzione Nanchino

20 Gennaio 2020

Sabato 25 gennaio a Boston via al circuito World Athletics che si concluderà il 21 febbraio a Madrid. Prove generali verso i Mondiali al coperto in Cina: wild card iridata per i vincitori


 

di Marco Buccellato

Parte sabato 25 gennaio il World Athletics Indoor Tour 2020, il circuito di élite dell'atletica al coperto, quest'anno ampliato a sette meeting. Ai sei appuntamenti della scorsa stagione, è stato aggiunto il meeting di Liévin, che torna ad occupare la parte alta del tabellone internazionale, dopo le grandi edizioni degli anni '90. Lo start è per questo weekend nel Reggie Lewis Center di Roxbury, nella zona sud di Boston, prima e unica tappa oltreoceano. Seguiranno i meeting di Karlsruhe (Germania, venerdì 31 gennaio), Düsseldorf (Germania, martedì 4 febbraio), Torun (Polonia, sabato 8 febbraio), Glasgow (Gran Bretagna, sabato 15 febbraio), che sostituisce il meeting di Birmingham (in calendario lo scorso anno), Liévin (Francia, mercoledì 19 febbraio) e Madrid (Spagna, venerdì 21 febbraio). Anche nella quinta edizione del circuito, saranno undici le gare valide per gli score in base ai quali saranno decretati i vincitori (sei uomini e cinque donne), che si guadagneranno la wild card necessaria, con l'approvazione della propria federazione, per la presenza ai Mondiali indoor di Nanchino, dal 13 al 15 marzo. Il sistema di attribuzione dei punti in ogni gara è 10 per il primo, 7 al secondo, 5 al terzo e 3 al quarto. È previsto un bonus di 3 punti nel caso che il vincitore stabilisca anche un record del mondo. Per lo score saranno attribuiti i tre migliori punteggi per atleta.

IL PROGRAMMA - Questo il calendario delle gare per meeting, nel dettaglio: a Boston, le gare maschili valide per le classifiche saranno i 60 metri, i 1000 metri (punti validi per gli 800 metri), i 3000 metri e il triplo. Gare femminili, 300 metri (punti validi per i 400), 1500 metri, 60hs e alto. A Karlsruhe, 800, 3000 e asta uomini, 400, 1500, 60hs, alto e lungo donne. A Düsseldorf, 60, 800, 3000, asta e peso uomini, 400, 1500, e 60hs donne. A Torun, 60, 800, asta e peso uomini, 400, 1500, 60hs e lungo donne. Glasgow: punti validi da 60, 800 e asta uomini, 400, 1500, 60hs, alto e lungo donne. A Liévin 60, 800, 3000, asta e triplo uomini, 1500, 60hs e lungo donne. Nella tappa conclusiva del circuito, a Madrid, ultimi e probabilmente in alcuni casi decisivi score da 60, 800, 3000, asta, triplo e peso maschile, mentre al femminile i verdetti usciranno da 400, 1500, e 60hs. Riassumendo: per la classifica maschile sono sei gli eventi-score: 60, gli 800, i 3000, l'asta, il triplo e il peso. Per quella femminile, cinque eventi: 400, 1500, 60hs, alto e lungo.

I VINCITORI USCENTI - Questi gli undici vincitori della passata edizione del World Indoor Tour nel 2019. Al maschile, Nathan Strother (USA, 400 metri), Samuel Tefera (ETH, 1500 metri), Jarret Eaton (USA, 60 ostacoli), Naoto Tobe (JPN, alto), e Juan Miguel Echevarria (CUB, lungo). Al femminile, Ewa Swoboda (POL, 60 metri), Habitam Alemu (ETH, 800 metri), Alemaz Teshale Samuel (ETH, 3000 metri), Anzhelika Sidorova (ANA, asta), Yulimar Rojas (VEN, triplo) e Christina Schwanitz (GER, peso).

BOSTON CON I BIG USA - Per il New Balance Indoor Grand Prix di Boston, annunciata la presenza di diverse stelle dell'atletica USA, con tanto di medaglie mondiali quali Nia Ali (iridata a Doha) e Brianna McNeal (oro olimpico) sui 60hs, Donavan Brazier (oro a Doha sugli 800, iscritto sui 600), Sydney McLaughlin (correrà i 500 metri) e Emma Coburn (sulle due miglia). Tra gli altri nomi di spicco, Konstanze Klosterhalfen sui 1500 metri, e un 60 uomini con un line-up comprendente un iridato 2016, Trayvon Bromell (al rientro), e due argenti, Marvin Bracy e Asafa Powell.

GLI ALTRI MEETING - Molti nomi importanti sono già stati annunciati per i meeting a seguire. In breve, a Karlsruhe, secondo step del circuito, saranno in pedana l'altista ucraina Yuliya Levchenko e il tre volte campione del mondo indoor di salto con l'asta Renaud Lavillenie, al primo confronto stagionale con l'iridato outdoor Sam Kendricks, nel duello in cui cerca spazio, alla volta di Nanchino, l'azzurro Claudio Stecchi. Per Kendricks, replica a Düsseldorf, affrontato dagli altri due medagliati di Doha, Armand Duplantis e Piotr Lisek. A Torun, ancora Duplantis e Lisek e tanti polacchi di vertice, come Adam Kszczot e Marcin Lewandowski, e la serba Spanovic nel lungo. Per Liévin, già sicuri due campioni del mondo: quello dei 1500 indoor Samuel Tefera e quella degli 800 outdoor Halima Nakaayi. Per l'ultimo atto di Madrid, occhio alla pedana del triplo, dove salterà l'iridata Yulimar Rojas, candidata numero uno ad abbattere il record del mondo della specialità, e a quella del lungo, con il campione del mondo indoor Juan Miguel Echevarria.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- IL SITO DEL WORLD ATHLETICS INDOOR TOUR


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate