Indoor: La Rosa e Scapini OK a Siviglia




 

Dalla Spagna buone notizie per il mezzofondo. Stasera a Siviglia in una riunione ad inviti il carabiniere Stefano La Rosa ha corso e vinto i 3000 metri in 7:53.86. Alle sue spalle gli spagnoli Daniel Perez (7:58.12) e Gustavo Platas (7:59.12). Per il grossetano (PB di 7:45.78 nel 2010 sulla stessa distanza all'aperto) si tratta nettamente del primato personale indoor (precedente 8:08.78 nel 2008) con un margine di 14 centesimi rispetto allo standard indicato dal settore tecnico federale per i prossimi Euroindoor. Al momento quella del carabiniere toscano, campione in carica dei 5000 metri, è la quarta prestazione continentale 2011. Nella stessa gara, settimo posto per il poliziotto Simone Garboldi (8:00.78). Negli 800 terzo Mario Scapini, trascinato dagli spagnoli Kevin Lopez (1:46.06) e Manuel Olmedo (1:46.07) che salgono così ai vertici delle liste europee stagionali. 1:47.44 (8° crono europeo 2011), invece, il tempo ottenuto dal 22enne del CUS Pro Patria Milano che, oltre a migliorare il personale al coperto di 7 centesimi e d avvicinare il suo limite outdoor di 1:47.28, scende sotto il crono (1:48.30) individuato dalla struttura federale come criterio di partecipazione per la rassegna continentale in sala di Parigi. Negli 800 femminili vinti dalla spagnola Elian Periz (2:03.80), la forestale Elisabetta Artuso chiude quarta in 2:05.99. Sempre stasera, ma al PS Bank Meeting di Düsseldorf, il bronzo europeo dei 10.000 di Barcellona, Daniele Meucci (Esercito) si è piazzato settimo in 13:50.26. Gara dominata dai keniani Isiah Kiplangat Koech, 12:53.29 (WL), e Eliud Kipchoge, 12:55.72. Nello sprint il finanziere azzurro Simone Collio, all'esordio stagionale, è il più veloce allo sparo (reazione 0.111), ma poi finisce quarto (e primo degli esclusi dalla finale) con 6.72 nella batteria vinta da Micheal Rodgers (6.57). In finale, poi, lo statunitense corre in 6.53, ma deve arrendersi di fronte al quasi 35enne nevisiano Kim Collins, iridato dei 100 a Parigi 2003 e stasera autore di un sorprendente 6.52 (primato personale e leadership mondiale stagionale). Nella finale B dei 1500, quindi, terzo Christian Obrist (Carabinieri), 3:44.45. Miglior crono del meeting quello del keniano Nixon Chepseba che supera di 3 centesimi, 3:34.63 (WL) a 3:34.66, il connazionale Augustine Choge. Nei 60hs maschili, infine, il ceco, bronzo a Torino 2009, Petr Svoboda ha la meglio al fotofinish sullo statunitense Craddock, 7.57 il tempo di entrambi, mentre il cinese Liu Xiang finisce terzo in 7.60.

a.g.

RISULTATI/Results: Siviglia - Düsseldorf

Nella foto, il carabiniere Stefano La Rosa (Giancarlo Colombo/FIDAL)    




Condividi con
Seguici su: