Indoor: Ferraro sprint, 6.60 a Modena

21 Gennaio 2017

Sui 60 metri vola il 25enne azzurro per eguagliare la terza prestazione mondiale dell’anno, ottenuta da Cellario nello scorso weekend


 

Anche oggi si corre veloce, sul rettilineo dell’impianto indoor di Modena. Nei 60 metri Massimiliano Ferraro sfreccia in 6.60 nella finale, dopo essersi già migliorato in batteria con 6.63. Per il 25enne sprinter partenopeo dell’Atletica Riccardi Milano 1946 si tratta della nona prestazione italiana alltime, che eguaglia il 6.60 realizzato sabato scorso da Giovanni Cellario proprio a Modena. Un progresso di otto centesimi nell’arco della giornata, che vale anche il terzo posto nella lista mondiale stagionale e il secondo a livello europeo, dietro al 6.58 del francese Christophe Lemaitre. Nella passata stagione Ferraro è stato semifinalista sui 100 metri agli Europei di Amsterdam con il personale di 10.26 sui 100 metri e titolare della staffetta 4x100 azzurra. Napoletano di Posillipo, si allena a Torino sotto la guida di Alessandro Nocera, anche se fino al 2012 ha praticato soprattutto lo sci alpino.

“All’arrivo ho visto 6.59 sul display - dichiara il velocista - e per qualche momento ho sperato di essere sceso sotto 6.60. Ma anche il risultato ufficiale, con un centesimo in più, va benissimo. Soprattutto se penso che la stagione non era nata nel migliore dei modi, con un fastidio alla schiena durante la parte iniziale della preparazione. L’anno però è appena iniziato e alcune fasi della corsa sono ancora da perfezionare. Mi piacerebbe gareggiare in un meeting all’estero, prima degli Assoluti di Ancona, con un pensiero agli Europei indoor di Belgrado”.

VIDEO | MASSIMILIANO FERRARO 6.60 IN FINALE A MODENA

VIDEO | MASSIMILIANO FERRARO 6.63 IN BATTERIA A MODENA

Seconda posizione in finale per Jacques Riparelli (Aeronautica, 6.79) che in batteria era stato terzo in 6.82, preceduto nel turno eliminatorio con lo stesso crono dalla promessa Simone Pettenati (La Fratellanza 1874 Modena). Si fa notare anche l’allievo Lorenzo Paissan (Atl. Trento), con 6.87 in entrambe le gare per diventare il quinto under 18 italiano di sempre, ad appena quattro centesimi dalla migliore prestazione italiana di categoria. Tra le donne sui 60 metri Anna Bongiorni (Carabinieri) corre due volte in 7.45, sia nella vittoriosa batteria che nella finale conclusa al secondo posto, dietro al 7.42 della spagnola Estela Garcia. Nei 60 ostacoli femminili, doppio 8.57 della tricolore under 23 all’aperto Luminosa Bogliolo (Cus Genova). Ancora un progresso della cadetta Sandra Milena Ferrari sui 60 ostacoli. La 14enne dell’Atletica Reggio con 8.59 in batteria firma il miglior crono di sempre under 16 a livello nazionale, abbassando così il tempo di 8.65 da lei realizzato appena una settimana fa sulla stessa pista. Nelle categorie master, 7.73 per Giancarlo D’Oro (Atl. Ambrosiana) sui 60 metri, migliore prestazione italiana SM55.

RISULTATI/Results

l.c.

(ha collaborato Stefano Ruggeri)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: