Indoor: Di Gregorio 6.62 a Stoccarda




 

Alla Sparkassen Cup di Stoccarda si migliora lo sprinter Emanuele Di Gregorio. Stasera l'azzurro dell'Aeronautica ha, infatti, prima vinto la sua batteria in 6.62 (leadership europea stagionale e 5 centesimi meglio della sua prima uscita di domenica scorsa ad Ancona, 6.67), lasciandosi alle spalle il britannico Lewis-Francis (6.66) e il francese, tricampione europeo della velocità all'aperto, Christophe Lemaitre, 6.67. In finale, quindi, Di Gregorio, medaglia di bronzo dei 60 piani agli Euroindoor di Torino 2009 (PB 6.56), ha conquistato il terzo posto in 6.66 alle spalle dello statunitense Mike Rodgers (6.56) e del giamaicano Lerone Clarke (6.63). Quinto Lemaitre (6.67) dietro al britannico Pickering (6.66). OK anche Manuela Levorato (Aeronautica), quarta sia in batteria (7.39) che nella finale (7.34) dominata, come prevedibile, dall'ucraina Olesya Povh con 7.14 davanti alla francese, oro continentale dei 200 a Barcellona, Myriam Soumarè (7.23) e l'altra ucraina Mariya Ryemyen (7.27). Nei 3000, infine, il bronzo europeo dei 10000 metri Daniele Meucci (Esercito), alla prima gara indoor della stagione, si piazza quinto e migliore degli europei in 7:59.58. Solo Africa nelle prime quattro posizioni con l'affermazione dell'etiope Yenew Alamirew, 7:27.80 e migliore prestazione mondiale dell'anno, davanti ai keniani Augustine Choge (7:28.00), Eliud Kipchoge (7:29.37) e Sammy Alex Mutahi (7:44.27). Nei 60hs notevole 7.37 e leadership mondiale stagionale per l'imponente David Oliver (USA) che aveva già dominato in batteria con 7.40. Nella prova femminile altrettanto fa la tedesca Nytra Carolin prima in 7.92 sulla russa Antonova (7.93) e la statunitense Lolo Jones (7.94). Al greco Tsatoumas il lungo maschile con un balzo di 8,08, imitato dal connazionale Baniotis, 2,30 nell'alto, mentre l'asta vede un nuovo successo del tedesco Mohr (5,84/WL) con il francese Lavillenie soltanto terzo a 5,60 dietro all'ucraino Mazuryk (5,70). Al meeting francese di Mondeville, Filippo Campioli (Esercito) vince con 2,22 e tre errori a 2,27, mentre Daniela Reina (Fiamme Azzurre) nei 400 metri non va oltre il terzo posto (56.25).     

a.g.

Nella foto, lo spinter Emanuele Di Gregorio (Giancarlo Colombo/FIDAL)

File allegati:
- RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: