Indoor: Bongiorni vola in 7.32 sui 60

28 Gennaio 2017

Ad Ancona, la sprinter toscana firma il miglior tempo nazionale dell'anno e diventa la settima italiana di sempre, togliendo 13 centesimi al record personale. Nei 400 metri Spacca 53.84.


 

Giornata frizzante per la velocità azzurra. Nel meeting di oggi al Palaindoor di Ancona, sui 60 metri femminili arriva il bell'exploit di Anna Bongiorni che corre in 7.32 e realizza la migliore prestazione nazionale dell'anno, dopo aver vinto anche la batteria in 7.41, superando il 7.35 centrato in questa stagione da Gloria Hooper e Audrey Alloh. Con questo risultato la 23enne toscana diventa la settima italiana di sempre sulla distanza, entra nella top ten europea del 2017 (al nono posto) e ottiene anche un crono in linea con lo standard indicato per l’iscrizione agli Europei indoor di Belgrado (Serbia, 3-5 marzo), fissato a 7.42. Da quest’anno nei Carabinieri e proveniente dalla Forestale, la sprinter toglie così complessivamente ben 13 centesimi al suo precedente limite di 7.45, stabilito nel 2016 e ribadito per due volte nello scorso weekend a Modena. Figlia d’arte, con papà Giovanni primatista italiano della 4x400, Anna è un talento che si è messo in luce nelle categorie giovanili: infatti detiene la migliore prestazione nazionale under 18 sui 60 metri, 7.52 nel 2010. Poi è stata frenata da alcuni problemi fisici, ma dopo l’argento nella 4x100 agli Europei juniores del 2011 è riuscita a mettersi al collo lo stesso metallo alla rassegna continentale under 23 del 2015, fino a essere titolare del quartetto azzurro nella stessa stagione ai Mondiali di Pechino. Tra gli uomini 6.72 per Jacques Riparelli (Aeronautica), sia in batteria che in finale.

VIDEO | ANNA BONGIORNI 7.32 IN FINALE SUI 60 METRI AD ANCONA

VIDEO | ANNA BONGIORNI 7.41 IN BATTERIA SUI 60 METRI AD ANCONA

SPACCA 53.84 SUI 400 - Vittoria in 53.84 nei 400 metri di Maria Enrica Spacca (Carabinieri), bronzo europeo e finalista olimpica della 4x400. Per l’azzurra è il miglior crono italiano dell’anno, inferiore allo standard richiesto per gli Europei indoor. Alle sue spalle in evidenza l’allieva Elisabetta Vandi (Atl. Avis Macerata), che si inserisce al quarto posto nelle liste nazionali under 18 di sempre con 55.65, ma si migliora anche la coetanea Eloisa Coiro (Atl. Roma Acquacetosa), 56.08 e sesta allieva alltime. Al maschile successo con 48.14 per Davide Re (Fiamme Gialle). Presente in tribuna il campione mondiale indoor ed europeo dell’alto Gianmarco Tamberi, appena due giorni dopo l’operazione al piede sinistro, per sostenere gli amici in gara come il tricolore assoluto del triplo Daniele Cavazzani (Studentesca Rieti Milardi), atterrato a 16,00 nel suo sesto e unico salto valido. [RISULTATI/Results]

SIRAGUSA 7.47 A FIRENZE - Sui 60 metri, doppio impegno di Irene Siragusa (Esercito) nell’impianto indoor di Firenze. La sprinter azzurra non ha rivali in batteria con 7.49 e poi si aggiudica la finale in 7.47, a otto centesimi dal personal best sulla distanza. [RISULTATI/Results]

FOLORUNSO NEI 60 DI MODENA - Prime gare dell’anno per Ayomide Folorunso. La ventenne azzurra delle Fiamme Oro, quarta dei 400 ostacoli agli Europei e primatista italiana della 4x400, si è messa alla prova nel rettilineo di Modena sui 60 metri, correndo la finale in 7.64. Un miglioramento di due centesimi sul precedente record personale di 7.66, mentre in batteria ha chiuso con 7.73. Tra le juniores 7.57 per Eleonora Iori (La Fratellanza 1874 Modena) davanti al 7.69 di Desola Oki (Cus Parma), campionessa europea under 18 dei 60 ostacoli, nella gara allieve successo di Margherita Zuecco (Atl. Vicentina), 7.76. [RISULTATI/Results]

UDINE - Al PalaBernes di Udine, giornata inaugurale dei campionati regionali indoor. Sui 60 ostacoli l’ex junior Nicla Mosetti (Bracco Atletica) chiude in 8.56, al maschile 8.11 di Stefano Tedesco (Athletic Club 96 Alperia). [RISULTATI/Results]

SARONNO - Giovani astisti crescono al PalaDozio di Saronno (Varese), nella prima giornata dei campionati regionali allievi. Tra gli uomini Giantommaso Bentivoglio (Cremona Arvedi) supera 4,75 alla terza prova e sale al sesto posto nelle liste italiane alltime di categoria al coperto, invece al femminile 3,60 per la tricolore cadette Laura Pirovano (Atl. Monza). Sui 60 ostacoli allieve, 8.89 della campionessa italiana under 16 Joan Adu (Atl. Virtus Castenedolo). [RISULTATI/Results]

ROMA - Partita la due giorni di campionati regionali individuali indoor a Roma, presso l’impianto coperto delle Fiamme Azzurre a Casal del Marmo. Un’apertura pomeridiana dedicata ai salti che ha subito regalato buoni risultati, a cominciare dal 4,60 del campione italiano cadetti Ivan De Angelis (Fiamme Gialle Simoni) nel salto con l’asta. Per l’allievo romano si tratta del primato personale eguagliato alla sua prima uscita della stagione. [RISULTATI/Results]

AOSTA - Nel meeting regionale al Palaindoor di Aosta, sulla pedana del lungo 5,93 per Laura Oberto (Bracco Atletica), mentre nei 60 ostacoli il miglior crono è di 8.12 ad opera di Carlo Giuseppe Redaelli (Atl. Riccardi Milano 1946). [RISULTATI/Results]

l.c.

(hanno collaborato Simone Proietti, Cesare Rizzi e Stefano Ruggeri)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: