Indoor. La panoramica dei risultati del fine settimana. Genova - Modena - Ancona




 

Torino (TO) 3 febbraio. L’attività indoor prosegue a pieno ritmo in vista dei campionati nazionali di febbraio (ad Ancona 8-9 juniores e promesse; 15-16 allievi; 22-23 assoluti).

 

A GENOVA, dove si sono ritrovati (per ragioni logistiche) la maggior parte dei piemontesi, in campo femminile segnaliamo nello sprint il 7.80 di Francesca Roattino (Cus Torino) realizzato in batteria (in finale si ferma a 7.86), migliorando il 7.84 realizzato a Bratislava lo scorso 26 gennaio. Su 200 e 400 metri sfida a distanza tra le allieve Aurora Casagrande Montesi (Sisport) e Aurora Picco (Atl. Pinerolo): sui 200 metri meglio la Montesi con 26.49 (26.89 per Picco) mentre sui 400 metri è la Picco ad avere la meglio con 59.81 (contro 1:00.37 della sisportina). Sugli 800 metri Giorgia Valetti (Atl. Pinerolo) si migliora correndo in 2:21.54 (terza prestazione nazionale stagionale) precedendo la compagna di club Letizia Melano ferma a 2:22.66 ieri non al meglio. Sugli ostacoli 9.78 per Giulia Crivello (Novatl. Chieri); nei concorsi da segnalare 1,61 nell’alto per Flavia Benussi (Vittorio Alfieri Asti) mentre nel salto con l’asta 3,60 metri per Costanza Martorelli (Sisport) e 3,20 metri per l’allieva Gaia Gudagnini (Atl. Piemonte). Ancora nel salto in lungo citiamo il 5,26 metri dell’astigiana dell’Atl. Brescia Carlotta Guerreschi mentre nel triplo Ashley Rambo (Sisport) atterra a 10,63 metri. Bene la 4x200 allieve del Roata Chiusani (Bruggiafreddo, Morena, Filippi, Risso) con 1:48.18.

In campo maschile sui 60 metri con 7.07 Souleymane Diakite (Roata Chiusani) sigla il suo nuovo primato personale migliorandosi di 1 centesimo (in finale 7.09). Sui 200 metri cresce Brayan Lopez (Atl. Pinerolo) che ferma il cronometro a 22.76 migliorando di quasi tre decimi il tempo della settimana scorsa sullo stesso anello (23.05 corso il 25 gennaio) e siglando la miglior prestazione nazionale stagionale. Da segnalare anche il 22.87 di Simone Matera (GS Chivassesi), categoria allievi; e l’esordio stagionale per il campione italiano allievi sui 200 metri outdoor, Ferdinando Mulassano (Atl. Mondovì) che chiude il primo 200 metri indoor della sua carriera in 23.00. Sui 400 metri ancora Lopez si migliora di un secondo fermando il cronometro a 50.97 (aveva 51.96 corso sempre a Genova il 26 gennaio) realizzando il secondo miglior tempo stagionale di categoria. Ancora per l’Atl. Pinerolo Gregorio Dotti si migliora sui 400 metri chiudendo il doppio giro di pista in 51.19 mentre sugli 800 metri con 1:59.94 non migliora l’1:57.37 corso la scorsa settimana. Sui 1500 metri esordio stagionale per Soufiane El Kabbouri (Cus Torino) con 3:53.87, seconda miglior prestazione nazionale stagionale tra gli under 23. Da segnalare anche nel mezzofondo il 9:09.73 sui 3000 metri di Marco Corino (ASD Dragonero).

Nei concorsi, Stefano Sottile (Atl. Valsesia) sale a 1,97 metri migliorando l’1,94 metri di personale stagionale e fermandosi ad 1cm dal proprio primato personale; alle sua spalle 1,88 metri per lo specialista di prove multiple Andra Carioti (Atl. Piemonte) che poi realizza 6,23 metri nel salto in lungo. Sempre nel lungo Gabriele Parisi (Atl. Piemonte) atterra a 6,76 metri. Nel triplo 14,60 metri per Marco Airale (Atl. Canavesana) mentre nel peso Lorenzo Puliserti (Atl. Piemonte) realizza la misura di 14,50 metri.

 

I RISULTATI DI GENOVA

 

A MODENA sabato 1 febbraio ottima prova sui 60 metri di Gregory Antonio Rodriguez (Atl. Canavesana) che, con 6.94, sigla il suo nuovo primato personale migliorandosi di 5 centesimi e fermandosi a soli 2 centesimi dal minimo per i campionati italiani assoluti.

 

I RISULTATI DI MODENA

 

Ad ANCONA infine esordio stagionale nel lungo per il canavesano Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle): 7,47 metri la misura con cui chiude la gara che gli vale subito il minimo per i campionati italiani. Nella stessa competizione da segnalare il 7,17 metri del chivassese dell’Aeronautica Fabio Buscella. Sugli 800 metri femminili 2:13.58 per Ylenia Vignolo (Sisport).

 

I RISULTATI DI ANCONA

 

(Fonte: Fidal Piemonte - Myriam Scamangas)

 

 



Condividi con
Seguici su: