Indoor. Fassinotti secondo a Birmingham salta 2,30m. Dal Molin 7.66 sui 60hs




 

Torino (TO) 15 febbraio. Continua il bel momento dell'altista Marco Fassinotti. Oggi pomeriggio al prestigioso Sainsbury's Indoor Grand Prix di Birmingham, il torinese dell'Aeronautica ha conquistato il secondo posto superando quota 2,30, alle spalle dell'argento olimpico Erik Kynard, miglioratosi in sala a 2,34. Al terzo posto un altro medagliato di Londra 2012, il bronzo Robbie Grabarz (2,27), del quale Fassinotti, nell'ultimo anno, è diventato compagno di allenamento proprio a Birmingham. Oggi l'azzurro è incappato in un'unica incertezza ai 2,20 della misura d'entrata per poi scalare senza indugi i successivi 2,24, 2,27 e 2,30. Archiviato un errore a 2,32, l'aviere ha preferito giocarsi gli ultimi due salti a disposizione a 2,34, non riuscendovi, però. 2,30 è il suo secondo miglior risultato in carriera dopo il 2,33 grazie a cui l'8 febbraio ha eguagliato il record italiano indoor di Silvano Chesani. Lo rivedremo in pedana domenica prossima agli Assoluti di Ancona. 

 

Nei 60hs l'argento europeo Paolo Dal Molin (Fiamme Oro) conferma la sua brillantezza di partente. Allo start è visibilmente il più reattivo, ma nell'avanzata sulle barriere subisce progressivamente la rimonta dei due francesi che gli corrono ai fianchi: il capolista mondiale stagionale, Pascal Martinot-Lagarde 7.58 e Garfield Darien 7.61. L'azzurro chiude terzo in 7.66. In finale poi, è di nuovo il primo ad uscire dai blocchi (0.132 di reazione), ma anche stavolta è Martinot-Lagarde a piombare per primo al traguardo in 7.55 davanti al campione europeo Sergey Shubenkov 7.57 e Darien 7.58. Dal Molin è ottavo, 7.75.

 

(Fonte: www.fidal.it)

 

 



Condividi con
Seguici su: