In azzurro i giovani delle Marche, tra Francia e Tunisia




 

Fine settimana dedicato agli incontri internazionali giovanili, con la presenza di atleti marchigiani in entrambi gli appuntamenti. Ad Arras, nel nord della Francia, si è svolto il match quadrangolare di prove multiple juniores e promesse, che vedeva impegnate anche Gran Bretagna e Svizzera, oltre all’Italia e ai padroni di casa. Tra le under 23, maglia azzurra per le due eptatlete di San Benedetto del Tronto, allenate da Francesco Butteri: la campionessa nazionale di categoria Enrica Cipolloni e l’altra portacolori della Tecno Adriatletica Marche, la matricola Jennifer Massaccisi. Per lei un sesto posto finale con 5005 punti (risultati parziali: 14”60/-1.7 sui 100 ostacoli, 1.60 nell’alto, 10.84 nel peso, 25”52/-0.6 sui 200 metri, 5.42/+1.1 nel lungo, 31.01 con il giavellotto e 2’23”58 sugli 800), mentre la Cipolloni ha chiuso settima realizzando uno score di 4964, mettendosi in evidenza soprattutto nel salto in alto con 1.78, miglior misura assoluta di giornata (14”80/-1.1; 1.78; 10.87; 27”39/-1.1; 5.64/+0.6; 32.01; 2’35”93). Nella classifica a squadre, terzo posto per l’Italia femminile under 23, alle spalle di Svizzera e Gran Bretagna. Intanto sabato la città di Tunisi aveva ospitato la tradizionale Coppa del Mediterraneo juniores, con vittoria finale per gli azzurrini e successo parziale del discobolo ascolano Eduardo Albertazzi: 56.29 la misura ottenuta dall’allievo di Armando De Vincentis, finalista ai recenti Mondiali under 20 in Canada.


RISULTATI DELL'INCONTRO DI PROVE MULTIPLE


Nell'immagine in alto, Eduardo Albertazzi (foto di Giancarlo Colombo/FIDAL); in basso, Enrica Cipolloni e Jennifer Massaccisi




Condividi con
Seguici su: