In Coppa Europa azzurri con assenze e ambizioni




 
Vincere tra le donne, e tornare così in Super League, e confermarsi la quarta forza europea fra gli uomini, ma se è possibile fare ancora meglio. Queste le prospettive con le quali partono domani le nazionali italiane alla volta di Bydgoszcz (i maschi) e di Istanbul (le donne) per il weekend dedicato alla Coppa Europa. La presentazione della squadra, effettuata presso la sede della Fidal, è stata dedicata all’illustrazione delle prospettive di una spedizione che comunque risente del momento della stagione, imperniata sulle Olimpiadi, traguardo che consiglia “precauzioni e prudenza” come ha sottolineato il presidente della Fidal Gianni Gola. “Non possiamo permetterci alcun rischio in una stagione così delicata – ha spiegato Gola – per questo nella composizione delle squadre non abbiamo inteso assolutamente forzare la mano: se negli anni passati ci si poteva permettere anche qualche sacrificio, ora no, bisogna avere sempre presente Atene, la condizione fisica deve avere la priorità, a costo anche di assenze dolorose. Questo non significa che prendiamo la Coppa sottogamba, la sua cadenza annuale secondo me non le ha tolto fascino e non l’ha trasformata in un appuntamento sottotono, tanto è vero che Firenze è candidata ad ospitare l’edizione del 2005, insieme a Goteborg. La scelta è legata ai risultati, quindi siamo nelle mani delle ragazze, che per essere promosse dovranno giocoforza vincere”. La scelta della squadra maschile è stata molto difficile, in quanto sono arrivate defezioni importanti, ultima in ordine di tempo quella dell'iridato Giuseppe Gibilisco ufficializzata proprio nelle ore prima della partenza: “La distrazione muscolare patita qualche giorno fa è in via di risoluzione – ha spiegato il cittì della nazionale maschile Roberto Frinolli – ma l’edema formatosi non è ancora stato completamente riassorbito. Gibilisco partirà comunque con la squadra, per dare e avere un sostegno psicologico. Diverso il discorso legato all’assenza di Longo, le sue ultime gare avevano evidenziato la necessità di lavorare in tranquillità, i segnali trasmessi dalle sue prove ci avevano preoccupato. Il nostro principale pensiero deve essere il suo recupero, anche psicologico. Non voglio fare pronostici, ma con la squadra che abbiamo possiamo fluttuare fra il terzo e il sesto posto, con la staffetta veloce che può bissare Firenze 2003”. La squadra femminile, come già era avvenuto lo scorso anno, risente molto dell’assenza di Manuela Lavorato: “La veneta avrebbe voluto gareggiare – ha precisato il cittì azzurro Augusto D’Agostino – ma si sta allenando da troppo poco tempo, e la sua condizione è ancora precaria. Ci apprestiamo a una competizione dura, con l’Ungheria che ci equivale, la Turchia che annovera atlete di grossissimo talento(la Ayhan e la Abeylegesse) ma che ha anche supplito ai buchi che aveva evidenziato in passato, e poi Finlandia e Olanda che daranno filo da torcere. Il recupero della Calì è un dato importante, la siciliana farà i 100 senza doppiare, per non sovraffaticarsi. Peccato però, perché con la Lavorato avremmo potuto mettere in piedi una staffetta veloce davvero competitiva”. La Coppa Europa di Bydgoszcz verrà teletrasmessa su Rai Tre al sabato dalle 15,50 alle 16,45, mentre la seconda giornata andrà in registrata al lunedì dalle 16,40 alle 17,10. Completa invece la copertura di Eurosport, al sabato dalle 13,15 alle 17 e alla domenica dalle 15 alle 18,30. Nel quadro della presentazione è stata anche illustrata la partnership della Fidal con Gatorade, che diventa sponsor ufficiale della nazionale italiana. Un rapporto, quello con la multinazionale dell’integrazione alimentare, che non si limita a un mero accordo economico: verrà messo a disposizione dell’atletica l’istituto di ricerca della Gatorade: “E’ un passo importante – ha sottolineato Gola di concerto con il responsabile marketing dell’azienda Marco Bonapace – una cosa positiva e trasparente, perché parliamo di ricerca sana, che può essere di aiuto agli atleti”. Questa la composizione delle squadre nazionali: Uomini 100 Simone COLLIO G.S. FIAMME GIALLE 200 Marco TORRIERI C.S. AERONAUTICA 400 Andrea BARBERI G.S. FIAMME GIALLE 800 Livio SCIANDRA C.S. AERONAUTICA 1500 Christian OBRIST C.S. CARABINIERI 3000 Massimo PEGORETTI G.S. FIAMME AZZURRE 5000 Salvatore VINCENTI G.S. FIAMME GIALLE 110 h Andrea GIACONI G.S. FIAMME GIALLE 400 h Gianni CARABELLI C.S. CARABINIERI 3000 siepi Giuseppe MAFFEI LIBERTAS 100 TORRI PAVIA Alto Nicola CIOTTI C.S. CARABINIERI Asta Matteo RUBBIANI C.S.AERONAUTICA Lungo Nicola TRENTIN G.S. FIAMME AZZURRE Triplo Fabrizio DONATO G.S. FIAMME GIALLE Peso Paolo DAL SOGLIO C.S. CARABINIERI Disco Diego FORTUNA C.S. CARABINIERI Martello Nicola VIZZONI G.S. FIAMME GIALLE Giavellotto Francesco PIGNATA G.S. FIAMME GIALLE 4x100 Luca VERDECCHIA G.S. FIAMME ORO Alessandro CAVALLARO G.S. FIAMME GIALLE Maurizio CHECCUCCI G.S. FIAMME ORO Massimiliano DONATI G.S. FIAMME GIALLE 4x400 Stefano BRACIOLA C.S. AERONAUTICA Marco SALVUCCI C.S. CARABINIERI Eugenio MATTEI LIBERTAS 100 TORRI PAVIA Luca GALLETTI C.S. CARABINIERI Donne 100 CALI’ Vincenza GS FIAMME AZZURRE 200 GRAGLIA Daniela FONDIARIA SAI ATLETICA GRILLO Manuela GS FORESTALE 400 DE ANGELI Virna SG COMENSE 800 ARTUSO Elisabetta GS FORESTALE 1500 BERLANDA Eleonora US QUERCIA MARSILLI 3000 WEISSTEINER Silvia SSV STERZING 5000 TISI Patrizia COVER SPORTIVA AVO 100 h MACCHIUT Margaret FONDIARIA SAI ATLETICA 400 h CECCARELLI Benedetta FONDIARIA SAI ATLETICA 3000 siepi MICHALSKA Marzena FONDIARIA SAI ATLETICA Alto BEVILACQUA Antonella ATLETICA ASI VENETO Asta FARFALETTI CASALI Arianna AS TRIS Lungo MAY Fiona LIBERTAS CENTO TORRI PAVIA Triplo MARTINEZ Magdeline GS ATLETICA 2000 Peso LEGNANTE Assunta AS TRIS Disco MAFFEIS Agnese CUS BOLOGNA Martello BALASSINI Ester GA FIAMMEGIALLE Giavellotto COSLOVICH Claudia FONDIARIA SAI ATLETICA 4x100 MORANA Leonarda CUS PALERMO SORDELLI Elena AS TRIS 4x400 REINA Daniela GS FIAMMEAZZURRA SCHUTZMANN M.Teresa CS AERONAUTICA SPURI Patrizia GS FORESTALE NIEDERSTAETTER Monika GS FORESTALE


Condividi con
Seguici su: