Il weekend di corsa: OK Pertile ad Agordo




 

Nel lungo week-end degli Assoluti di Milano sono stati numerosi gli eventi nel segno della corsa previsti dal calendario nazionale che hanno visto la partecipazione di diversi atleti di primo piano, a partire dall'azzurro Ruggero Pertile, in preparazione per la maratona iridata di Berlino e che  ha svolto una gara test ad Agordo. E così sabato nel cuore delle Dolomiti, alla 18^ edizione delle Miglia di Agordo (BL), il maratoneta azzurro ha voluto misurare la sua condizione su questa 10 km. L'atleta dell'Assindustria Sport Padova ha chiuso al secondo posto in 30'27" superato solo dall'ucraino Matvichuk (30'20"). Terzo il keniano Kipketer (30'29") e quarto il finanziere De Nard (30'45"). Non in gara, ma presente nelle vesti di commentatore a causa di qualche linea di febbre, il campione olimpico Stefano Baldini. Al femminile Giovanna Volpato sale sul secondo gradino del podio inserendosi in 19'07" tra la 21enne marocchina Asmae Ghizlane, vincitrice in 18'49", e la connazionale Hanane Janat (19'12"). Quarta Laura Giordano (19'34").

TRENTO, SCAPINI PB SUI 1500: il vento contrario nel rettilineo finale non ha impedito a Mario Scapini di centrare, a Trento, il proprio record personale sui 1500 ieri sera al Gran Premio del mezzofondo trentino. Con 3`43.56 l`atleta milanese della Pro Patria Cus Milano, seguito da Giorgio Rondelli, ha abbassato di mezzo secondo il suo precedente 3`44.06 ottenuto a Kaunas il 17 luglio 2009 in occasione dei Campionati Europei Under23. Alle spalle del neocampione italiano assoluto degli 800 e dei 1500, si è classificato il suo compagno di allenamenti Merihun Crespi (Esercito) con 3`45.34.

PERETTI BIS A NAVAZZO, TRIPLETTA MAROCCHINA NELLA DIECIMIGLIA: Nella 36^ Diecimiglia del Garda a Navazzo di Gargnano (Bs) secondo successo consecutivo dopo quello del 2008 per la piemontese Melissa Peretti (28'08") sulla distanza delle 5 Miglia,  precedendo la coppia etiope Aynalem (28'14") e Bedaba (28'58"), quarta l’emiliana Daniela Paterlini (29'47"). Nella 10 Miglia maschile dominio nordafricano con una tripletta marocchina e successo per Abdelhadi Tyar (50'20") ottenuto con un  finale che lo ha portato dal quinto al primo posto nel corso dell’ultimo dei dieci giri precedendo i suoi connazionali Mokraji (50'24") e Saji (50'32"), quarto l’etiope Tirunesh Workenesh (50'39") che aveva condotto la gara in solitario sino all’inizio dell’ultimo giro, sesto e primo italiano Fabio Mascheroni (51'18").

L'AMERICANA DI MOTTA: a Motta San Giovanni (RC) pronostico incerto fino all’ultimo dei 14 giri (11.2 km) del percorso del 2° Trofeo Francesco Verduci, corsa su strada con formula “americana” ad eliminazione. Alle fine a spuntarla è stato il giovanissimo ruandese Sylvain Rukundo sul marocchino Cherkaoui Laalami. Bene anche il giovane crotonese, Danilo Ruggiero.  

MONTAGNA, QUATTRO VOLTE DE GASPERI A MALONNO: domenica a Malonno (BS), in occasione del 46° Memorial "Giovanni Bianchi", gli occhi e gli obiettivi erano quasi tutti per il 6 volte campione del mondo Marco De Gasperi, il portacolori della Forestale leader della corsa dall’edizione 2007 (e con una vittoria all’attivo anche nel 2003). Pronti via e subito si è registrato l’attacco di Andrea Regazzoni, già in testa sulle prime rampe che dal paese portano verso San Faustino. Con l’atleta Brembano rimaneva solo De Gasperi che ben presto decideva di fare la propria mossa e nella salita verso Odecla staccando nettamente Regazzoni, infliggendogli a Tedda un distacco già di 24 secondi. Nella discesa era amministrazione per il 6 volte iridato, che sigillava cosi il suo 4° trionfo in terra malonnese. Alle spalle di De Gasperi, Regazzoni conteneva il tentativo di ritorno dei compagni di club Zananboni (3°) e Lanfranchi (4°), ottimo 5° Marco Agostini, che riprendeva e staccava in discesa Eris Costa. Nella prova femminile trionfo numero 5 per Maria Grazia Roberti (Forestale) che migliorava il record da lei stessa stabilito lo scorso anno: le lancette si fermavano sul crono di 44’08”, oltre 40 secondi sotto il precedente primato. Alle spalle della “Mamma Volante” della Forestale, si classificavano nell’ordine la camuna Cristina Scolari (Valle Camonica) e la gussaghese Cristina Ravizzola (Rebo Gussago). Gara Junior a Marco Leoni (Morbegno) tra i maschi, mentre Sara Bottarelli si ripeteva tra le femmine, bissando il successo del 2008.

a.g.

Nella foto, il maratoneta azzurro Ruggero Pertile (Giancarlo Colombo per Omega/Fidal)




Condividi con
Seguici su: