Il ritiro agonistico di Elisa Cusma: una grande carriera che ripercorriamo nei suoi primi anni giova




 

Nei giorni scorsi Elisa Cusma ha annunciato il suo ritiro dalla attività agonistica.

Elisa è stata una grande protagonista del mezzofondo nazionale femminile in questi ultimi anni, soprattutto dopo il suo passaggio al G.S. Esercito avvenuto a fine del 2004, ma l’inizio di carriera è stato tutto nella nostra regione, essendo nata a Bologna e residente per molti anni in provincia di Modena.

I risultati più importanti, come i titoli nazionali e le medaglie in alcune competizioni internazionali sono ben note e sono state giù riportate nei vari commenti a questa notizia e anche noi li segnaleremo in breve. Ricostruiamo invece, tramite le graduatorie regionali giovanili a partire dal 1993, l’inizio della sua carriera nella provincia di Modena.

Nel 1993, dodicenne, Elisa Cusma corre nella categoria ragazze, tesserata per la Pol. Castelfranco. Le sue migliori prestazioni dell’anno sono 8.8 nei 60 metri (5° tempo in regione), 3.28.8 nei 1000 metri (1°), 11.7 nei 60 hs (4°), 1,20 nell’alto (12°), 4,04 nel lungo (10°), 18,86 nel lancio della palla gr. 150 (73°)

L’anno successivo (1994) è al 2° anno nella categoria ragazze: nei 60 metri ripete l’8.8 manuale dell’anno precedente (19° tempo in regione) e da notare sono anche le 337 prestazioni che ci sono state in regione in quell’anno nei 60 metri ragazze; nei 300 metri con 47.6 è il 3° tempo, nei 600 1.49.4 (2°), nei 1200 metri 4.17.1 (1°), 10.32 nei 60 hs (3°), 1,39 nell’alto (4°), 4,43 nel lungo (2°), 19,38 nel lancio della palla (164°), 2101 nel triathlon (2°). Un albo d’oro dei campioni regionali ci segnala anche il titolo regionale nei 1200 metri con il citato 4.17.1 (Bologna 24/9/1994).

Nel 1995 a 14 anni è al 1° anno fra le cadette. Le sue migliori prestazioni dell’anno sono 11.26 negli 80 metri (29°), 1.47.76 nei 600 metri (9°), 4.02.0 nei 1200 metri (2°), 1,36 nell’alto (18°). Il 4.02.0 nei 1200 metri è l’82° tempo dell’anno in Italia fra le cadette (al 1° posto Simona Santini con 3.36.9).

Nel 1996 a 15 anni è al 2° anno fra le cadette ed entra al Cus Cittadella Modena. E’ la prima in regione nei 300 metri con 41.8, nei 600 metri con 1.37.6, nei 1000 metri con 3.05.0, nei 300 hs con 46.8. Nelle graduatorie nazionali è all’8° posto nei 300, al 3° nei 600, all’11° nei 1000, all’8° nei 300 hs. Nelle manifestazioni nazionali si piazza al 2° posto nei 600 metri al Criterium Nazionale Cadetti a Caorle con 1.39.31 (1° posto per la ligure Coppola con 1.38.90. Ha vinto il titolo regionale cadette nei 300 e nei 600 metri.

1997 1° anno allieve. Corre i 200 metri in 28.7 (23° tempo in regione), 1.00.1. nei 400 metri (4°), 2.19.0 negli 800 (2°), 1.05.6 nei 400 hs (3°). Nelle graduatorie nazionali nei 400 metri è al 36° posto, negli 800 metri al 19°, nei 400 hs al 13°. Ai Campionati Italiani Allieve si piazza al 5° posto nei 400 hs con 1.05.78, dopo avere vinto il titolo regionale.

1998: 2° anno allieve. Nei 400 si migliora con 59.69 (1° tempo in regione), negli 800 metri 2.21.92 (3°), nei 400 hs 1.06.73 (3°). Si ritaglia lo spazio anche per una gara di salto in alto con 1,30. Nelle graduatorie nazionali allieve 1997 è al 18° posto nei 400, al 30° negli 800 e al 18° nei 400 hs. E' campionessa regionale allieve negli 800 metri.

1999: 1° anno juniores. Si porta a 59.36 nei 400 (3° tempo in regione) e a 2.12.79 negli 800 (1°), con il 22° posto nei 400 e il 6° negli 800 nelle graduatorie nazionali juniores della stagione. Negli 800 metri si piazza al 3° posto ai Campionati Italiani Juniores con il tempo di 2.12.79.

2000: 2° anno juniores. Assente dalla attività.

2001: 1° anno promessa. Assente dalla attività.

2002: 2° anno promessa. Dopo 2 anni di assenza Elisa ritorna a praticare atletica. La società è sempre il Cus Cittadella Modena, targata Mollificio Modenese. Le sue prestazioni stagionali sono 27.7 nei 200 metri, 59.44 nei 400 metri, 2.09.58 negli 800, 1.07.67 nei 400 hs. Il 2.09.58 è il 17° tempo assoluto in Italia.

2003: 3° anno promessa. E’ l’anno della svolta. Si migliora portandosi a 55.92 nei 400 metri, 2.05.97 negli 800 metri, 5° tempo assoluto dell’anno in Italia e 1° fra le promesse. Si piazza al 2° posto ai Campionati Italiani Promesse negli 800 con 2.09.26, dietro Elena Romagnolo.

2004: 1° anno seniores. I suoi migliori tempi stagionali sono 57.20 nei 400 metri e 2.07.18 negli 800; fa il debutto nei 1500 con 4.40.90. Nei Campionati Italiani Assoluti è eliminata in batteria negli 800 metri. Da agosto c’è il trasferimento al G.S. Esercito e la nuova vita atletica di Elisa Cusma.

Nel 2005 si porta negli 800 metri si porta a 2.00.96, vince il suo primo titolo nazionale, debutta in Nazionale e partecipa ai Campionati Mondiali di Helsinki dove è eliminata in batteria negli 800 metri.

Negli anni successivi, al meeting di Rieti nel 2006, diventa la quarta italiana a correre gli 800 metri in meno di 2 minuti, stabilendo con 1.58.90 la seconda prestazione di sempre dopo l’1’57.66 di Gabriella Dorio del 1980 (oltre a Dorio e Cusma, sotto i 2 minuti allora e anche oggi ci sono riuscite in Italia solo Fabia Trabaldo con 1.59.51 nel 1992 e Patrizia Spuri con 1.59.96 nel 1998. Nel 2007 porterà il suo limite a 1.58.63 nel corso delle semifinali dei Campionati Mondiali a Osaka.

Nella stagione indoor 2008 ha migliorato il primato nazionale indoor degli 800 metri con 2.00.36 che apparteneva a Gabriella Dorio con 2.00.85, conquistando la sua prima finale internazionale ai Campionati Mondiali Indoor a Valencia, primato nuovamente migliorato nel 2009 con 1.59.25.

La prima medaglia internazionale arriva nel 2009 con il bronzo negli 800 metri ai Campionati Europei Indoor a Torino. Nei grandi appuntamenti mondiali vanta la conquista della semifinale alle Olimpiadi di Pechino 2008 e della finale ai Mondiali 2009 a Berlino (6° posto con 1.58.81). Ha vinto anche i Giochi del Mediterraneo negli 800 e 1500 nel 2009.

In totale ha vinto 17 titoli nazionali individuali, fra outdoor e indoor (oltre a quelli in staffetta), non solo negli 800 metri ma anche nei 1500, l’ultimo dei quali ai Campionati Italiani Indoor 2015 negli 800 metri con il tempo di 2.08.43. Le presenze in Nazionale Assoluta sono state 22.

Giorgio Rizzoli

 

 



Condividi con
Seguici su: