Il mezzofondo giovanile piemontese c'è

18 Luglio 2016

Sono cinque i giovani piemontesi, allievi e juniores, chiamati a vestire l'azzurro nelle rassegne internazionali giovanili estive. Senza contare la corsa in montagna e il cross. Un'analisi del settore con il referente&


 

Domani in Polonia a Bydgoszcz prende il via il Campionato Mondiale Juniores. 56 gli azzurrini, nove i piemontesi di cui quattro i mezzofondisti (tre maschi e una femmina) tra cui il campione europeo juniores dei 10.000m in carica Pietro Riva. Numeri che sono lo specchio di un settore regionale del mezzofondo che sembra godere di ottima salute.

E’ soddisfatto il referente regionale di settore, Gianni Crepaldi, un passato a sua volta di azzurro del mezzofondo, e non può essere diversamente.
“Il 2016 è stata un’ottima annata per i nostri atleti. Tra allievi e juniores erano in sette i piemontesi ad aver ottenuto il minimo per le rassegne internazionali di categoria in pista, di cui cinque convocati, vale a dire Pietro Arese, Pietro Riva, Dario De Caro, Sergiy Polikarpenko, Eleonora Curtabbi, mentre Francesca Agostino ed Elisa Palmero sono rimaste a casa ma comunque capaci di una stagione super. Siamo la prima regione in Italia come numeri per il mezzofondo giovanile, la stessa Lombardia, che può attingere ad un bacino più ampio, ha avuto in totale solo 6 atleti in possesso del minimo. Se guardiamo poi indietro alla stagione di cross, abbiamo avuto diversi titoli e medaglie ai campionati nazionali, anche nel settore cadetti; per non parlare della corsa in montagna, parente stretta del settore, dove abbiamo avuto due atleti convocati nelle nazionali juniores (Andrea Rostan e Lorenza Beccaria) e due atlete alla WMRA Youth Cup (Alessia Scaini e Roberta Fico). Tornando alla stagione in pista, oltre ai già citati, diversi atleti sono andati vicini al tempo richiesto per sperare nella convocazione nelle nazionali giovanili e questo ci lascia ben sperare per il prossimo anno.”

Un quadro a tutto tondo dove le luci sono davvero tante. Come si è arrivati a questi risultati?
“In sinergia con il Fiduciario Tecnico Regionale Clelia Zola ci eravamo posti l’obiettivo quattro anni fa di portare un gruppo di atleti piuttosto ampio ai vertici nazionali e avere qualche nostro giovane nelle nazionali giovanili. È un lavoro che dura da tempo dunque e che adesso sta dando i suoi frutti. Ma contiamo anche sulla prossima stagione di cross, gli Europei saranno tra pochi mesi e per di più in Italia: da sempre il Piemonte è molto rappresentato nelle squadre nazionali di corsa campestre ma quest’anno puntiamo ad avere qualche giovane in più. I ragazzi che saranno in gara a Bydgoszcz ma in generale tutto il gruppo di lavoro regionale è stato monitorato nel tempo sin da cadetti; i raduni regionali estivi del mezzofondo sono sempre i più partecipati, lo scorso anno siamo arrivati a 50 unità, poi su questo lavoro si innesta quello dei tecnici sociali, che hanno gran parte del merito della crescita degli atleti perché li seguono tutti giorni e non è una cosa semplice. Io penso che se posizioni l’asticella in alto e la alzi sempre di più, anche i risultati migliorano perché tutti cercano di raggiungere quello standard”.

Veniamo nel dettaglio ai tre atleti che segui tu direttamente.

Eleonora Curtabbi, Dario De Caro e Sergiy Polikarpenko.
"Eleonora sui 3000 siepi ha avuto un grande miglioramento quest’anno arrivando a siglare il personale a Castiglione della Pescaia in 10:32.92; poco dopo ha però subito un infortunio che l’ha tenuta ferma un paio di settimane, aveva ripreso appena un paio di giorni prima di Bressanone dove ha vinto il titolo di categoria. Ora sta bene, è in condizione; la sua medaglia sarà entrare in finale, cosa davvero non semplice. Dario De Caro ha preparato bene la stagione dopo aver perso tutto il 2015 per una mononucleosi che l’ha colpito in inverno; i suoi risultati di quest’anno non sono però una sorpresa perché è sotto osservazione già da cadetto e ha dimostrato una crescita costante anche nella categoria allievi. In prospettiva lo vedo meglio sui 1500m dove l’obiettivo stagionale che ci eravamo posti era correre sotto i 3:50.00, cosa fatta; sui 5000m forse fatica un po’ di più rispetto a Sergiy Polikarpenko che vedo più predisposto per le lunghe distanze. Per Polikarpenko ci eravamo prefissati un obiettivo stagionale intorno ai 14:15.00 – 14:20.00 e penso possa ottenerlo in Polonia. Tutti e tre sono dei grandi agonisti, non patiscono l’emozione della gara; per tutti sarà il primo mondiale in pista, la prima occasione per affacciarsi all’atletica che conta."

di Myriam Scamangas

Il programma gare dei piemontesi
19 luglio
9.45: 3000 siepi femminili – serie – Eleonora Curtabbi
20.30: 10.000m maschili – finale – Pietro Riva
20 luglio
11.40: 400m uomini – batterie – Brayan Lopez
18.40: salto in alto uomini – qualificazione – Stefano Sottile
21 luglio
9.30: lancio del martello donne  – qualificazione – Lucia Prinetti Anzalpaya
9.45: salto con l’asta uomini – qualificazione – Matteo Capello
19.45: 400m uomini – semifinale – ev. Brayan Lopez
22 luglio
18.20: salto in alto uomini – finale – ev. Stefano Sottile
20.30: 400m uomini – finale – ev. Brayan Lopez
23 luglio
11.10: 4x400 femminile – batterie – Aurora Casagrande Montesi
11.45: 4x400 maschile – batterie – Brayan Lopez
17.00: lancio del martello donne – finale – ev. Lucia Prinetti Anzalapaya
17.10: salto con l’asta uomini – finale – ev. Matteo Capello
18.45: 5000m uomini – finale – Dario De Caro, Sergiy Polikarpenko
24 luglio
17.30: 4x400 femminile – finale – ev. Aurora Casagrande Montesi
17.50: 4x400 maschile – finale – ev. Brayan Lopez

TV. Sarà possibile seguire i Mondiali Juniores in diretta e in differita su RaiSport 1 e Raisport 2; su Eurosport 2 programmazione a partire da mercoledì 20 luglio.
MONDIALI U20 IN DIRETTA TV
martedì 19 luglio: RaiSport 1 ore 17.00-21.00
mercoledì 20 luglio: RaiSport 1 ore 18.00-22.00; Eurosport 2 ore 18.00-21.40
giovedì 21 luglio: RaiSport 1 ore 18.00-21.45; Eurosport 2 ore 19.00-21.25
venerdì 22 luglio: RaiSport 1 ore 18.00-22.00; Eurosport 2 ore 18.00-21.40
sabato 23 luglio: RaiSport 1 ore 10.05-10.45 e 18.00-20.15; Eurosport 2 ore 17.00-19.55
domenica 24 luglio: RaiSport 2 ore 16.00-18.20; Eurosport 2 ore 16.00-18.00

IL SITO WEB DEI MONDIALI

LE PAGINE IAAF DEDICATE ALL'EVENTO

LA SQUADRA AZZURRA

 



Condividi con
Seguici su: