Il cross regionale di Cesena

20 Gennaio 2019

Quasi 1000 atleti fra assoluti, master e categorie giovanili al cross di Cesena.


 

Al parco Ippodromo di Cesena, poco meno di 1000 atleti hanno preso parte oggi alla prima prova del C.d.S. Regionale di Cross. Come lo scorso anno, questa location individuata dalla società organizzatrice Endas Cesena, ha prodotto un percorso interessante e apprezzato da tutti.

Si è cominciato con le prove master uomini. Prima "i più giovani", cioè le categorie 35,40, 45 e 50. I primi posti individuali sono appannaggio di 2 atleti passati quest'anno al Circolo Minerva, società che si sta imponendo con successo nell'attività master maschile e femminile, al momento "no stadia". Yassine El Fathaoui, sm35 , ha vinto la serie con il tempo di 15'42", davanti a Mohamed Errami, addirittura sm50, staccato di 7 secondi e vincitore della sua categoria con circa 1'30" di vantaggio. Nelle altre 2 categorie di questa serie (sm40 e sm45) i vincitori sono stati 2 atleti della Avis Castel San Pietro davanti ad altri 2 del Circolo Minerva. Come vedremo, sono queste 2 società che sembrano destinate a contendersi il titolo regionale, visto l'ampio vantaggio accumulato dopo la prima prova. Fra gli sm40 dunque, successo per Gianluca Borghesi, che nella seconda parte della gara ha recuperato la prima posizione nei confronti di Adil Lyazali, mentre negli sm45 è stato Claudio Cavalli a precedere Emmanuel Marrangone. La seconda gara della giornata è stata quella dei master uomini "meno giovani", da over 55 in su. Moreno Martinini (Olimpia Amatori Rimini) fa il debutto fra gli sm55 e non si fa sfuggire la vittoria nella serie, precedendo di 4 secondi Michele Conti (U.S. Zola). Nelle altre categorie successi fra gli sm60 di Italo Sampaoli (Easy Runner), negli sm65 Adolfo Accalai (Avis Castel San Pietro), negli sm70 Michele Vanzi (Centro Atl. Copparo), negli sm75 Claudio Costa (Atl. Mameli Ravenna), negli sm80 Bruno Buonfiglioli (Atl. Castenaso Celtic Druid). 

Nella classifica di società master uomini solo 2 punti separano Circolo Minerva e Avis Castel San Pietro (334 ct 332); al 3° posto Lughesina con 246, poi Atl. Castenaso Celtic Druid con 226 e Fratellanza 1874 Modena con 221.

Dopo i master uomini è stato il turno della serie unica master donne: gara di alto livello, con ex seniores diventate quest'anno sf35 a contendere i migliori piazzamenti con le veterane delle gare master. E ha prevalso, come 1° posto assoluto della gara, una veterana delle gare master, un'atleta che aveva disputato sino ad ora 33 cross regionali societari (di cui 19 master e 14 assoluti), primeggiando nelle categorie master 35, 40 e 45 ben 15 volte: si tratta di Rosa Alfieri, dallo scorso anno portacolori del Circolo Minerva, che ha vinto la categoria sf45, nella quale ha preceduto Lara Gualtieri (Atl. 85 Faenza), al 3° posto nella serie, preceduta dalla compagna di club Silvia Laghi, al 1° posto fra le sf40. Fra le sf35 ha vinto Lisa Ferrari, al 4° posto complessivo, che, dopo 18 anni di militanza nel Cus Parma, quest'anno, passando master, è diventata anche lei atleta del Circolo Minerva.

Nelle altre categorie successi per Roberta Maestri (Circolo Minerva) nelle sf50, Patrizia Passerini (Acquadela Bologna) nelle sf55, Paola Lambertini (Lolliauto) nelle sf60, Germana Babini (Lughesina) nelle sf65 e Marta Billi (Atl. 85 Faenza).

Nella classifica di società master donne si prospetta una lotta accesa per il 1° posto fra Atl. 85 Faenza, società vincitrice del titolo regionale 2018 e il Circolo Minerva, separate in classifica da 2 soli punti. Al 3° posto è la Lughesina, ma staccata di oltre 100 punti e a sua volta in vantaggio di altrettanti sulla Acquadela Bologna, che è al 4° posto.

Veniamo alle gare delle categorie assolute. Negli allievi successo per Federico Rondoni (Corradini Rubiera), che ha preceduto il duo della Rcm Casinalbo, composto da Jose Catelani e Mattia Marazzoli. Nella classifica di società la Rcm Casinalbo, piazzando oltre al 2° e 3° posto, anche il 10° posto con Francesco Sola, guida la classifica dopo questa prima prova. Per gli allievi il secondo e ultimo appuntamento societario con i cross regionali è il 24 febbraio a Correggio. Rcm Casibalbo guida la classifica con 11 punti di vantaggio su Fratellanza 1874 Modena, 20 su Atl. Imola Sacmi Avis e 22 su Corradini Rubiera.

Nella gara allieve si impone Giulia Cordazzo (Fratellanza 1874 Modena) con 5 secondi di vantaggio su Emma Casati (Atl. Piacenza) e 13 su Maria Celeste Veroli (Atl. Lugo). Nella classifica di società è al comando la Fratellanza, che ha piazzato altre 2 atlete al 7° e 8° posto e conduce con 3 punti di vantaggio sul Cus Parma (4°, 6° e 9° posto per le sue prime 3 atlete). Più staccate al 3° e 4° posto Self Montanari Gruzza e Atl. Lugo.

Negli junior m. successo per Riccardo Brighi (Fruatellanza 1874 Modena) che ha preceduto di 4 secondi il sorprendente Alessio Crociani (Riccione Podismo), 1° anno nella categoria e con uno storico di gare di atletica solo nella categoria cadetti nel 2015, almeno su pista, ma atleta di gran livello nel triathlon dove ha conquistato la medaglia di bronzo alle Olimpiadi Giovanili 2018 a Buenos Aires. 3° posto per l'atleta di casa Simone Brunelli (Endas Cesena). Nella classifica di società 1° posto per la Fratellanza, con Riccione Podismo al 2° e Atl. Imola Sacmi Avis al 3°.

Nelle junior f. assolo della pluricampionessa italiana allieve Martina Cornia, che avendo corso insieme agli allievi, si è piazzata piuttosto bene anche nei confronti dei "colleghi" maschi. La seconda classificata è arrivata a 40 secondi e la terza a 51, peraltro atlete che vantano pure prestazioni di buon livello nelle gare su pista: 2° posto per Sara Nestola (Self Montanari Gruzza) e 3° per Bernadette Pulpito (Fratellanza 1874 Modena). Nella classifica di società la Fratellanza 1874 Modena, candidata anche a un piazzamento di rilievo nei prossimi C.d.S. Nazionali, è al comando della classifica con 18 punti sulla Corradini Rubiera e 30 sulla Self Montanari Gruzza.

Nei seniores-promesse m. erano presenti alcuni degli atleti di Casone Noceto, la società campione italiana assoluta di cross e di corsa.

I primi 2 posti sono stati infatti appannaggio di atleti di questa società, con Italo Quazzola davanti alla promessa 1° anno Pasquale Selvarolo, atleta pugliese da quest'anno alla Casone Noceto. Al 3° posto Nicholas De Nicolò (Dinamo Sport) davanti a Vincenzo Agnello (Atl. Casone Noceto) e a Daniele Angelini (Atl. Bondeno). Nella classifica di società l'Atl. Casone Noceto sfiora l'en plein con 296 punti (il massimo ottenibile sarebbe 297) e precede Dinamo Sport con 278, Atl. Castenaso Celtic Druid con 252, Ballotta Camp con 239 e Mds Panariagroup con 233.

Nelle seniores-promesse f. successo individuale per Chiara Casolari (Fratellanza 1874 Modena) davanti a Francesca CocchiValentina Facciani (Corradini Rubiera), poi Anna Spagnoli (Edera Forlì) e Caterina Mangolini (Atl. Estense) prima fra le promesse. Nella classifica di società 1° posto per la Corradini Rubiera con 288 punti, davanti alla Fratellanza 1874 Modena e alla Edera Forlì con 274.

Finite le gare per le categorie assolute si disputano le gare delle categorie giovanili. Nell'ordine le ragazze, i ragazzi, le cadette e i cadetti.

Nelle ragazze netto successo di Margherita Giannotti (Corradini Rubiera) che nel percorso di 1,5 km lascia la seconda classificata a 12 secondi. 2° posto per Anna Galli (Atletica Parma Sprint), poi 3 atlete della Corradini Rubiera, Elena Bonora, Martina Bolognesi, Sofia Baroni, che portano questa squadra al 1° posto nella classifica di società, grazie anche al 27° posto della quinta atleta. Dopo la Corradini Rubiera, distanziata di 58 punti è l'Atl. Frignano, poi seguono Atl. Imola Sacmi Avis e Coop Parma 1964.

Nei ragazzi 1° posto per Sitota Lambrini (Atl. Piacenza), davanti a Francesco Bigoni (Atl. Estense), Emanuele Belletti (Libertas Rimini), Luca Berardozzi (Edera Forlì) e Nizar Grirane (Atl. Lugo). Nella classifica di società è ancora la Corradini Rubiera al comando, con un vantaggio di 38 punti sul Cus Parma e di 71 su Atletica Parma Sprint.

Nelle cadette la Libertas Rimini piazza 2 sue atlete al 1° e 3° posto, con Giulia Casadei che vince davanti a Sara Crociani (Riccione Podismo), alla compagna di club Alice Alessandri, Sara Arrigoni (Atletica Parma Sprint) e a Tiziana Anobile (Fratellanza 1874 Modena). Situazione equilibrata nella classifica di società con Atletica Parma Sprint con 376 punti e Fratellanza 1874 Modena con 375. Al 3° posto l'Atl. Imola Sacmi Avis con 340, il Cus Parma con 331 e l'Atl. Frignano-Pol. Pavullese con 321 (con soli 4 punteggi).

Nei cadetti 1° posto per Nicolò Astori (Atl. Estense) con 7 secondi di vantaggio su Edoardo Bendinelli (Riccione Podismo). Seguono Cristofer Canepari (Corradini Rubiera), Luca Pelizzoni (Cus Parma) e Alessandro Bellini (Atletica Impresa Po) tutti arrivati in un paio di secondi fra loro. Nella classifica di società guida la Corradini Rubiera con 9 punti di vantaggio su Cus Parma. Più staccate Atl. Piacenza, Fratellanza 1874 Modena e Self Montanari Gruzza.

Risultati

Giorgio Rizzoli


La formazione degli assoluti uomini della Atl. Casone Noceto


Condividi con
Seguici su: