Il cross di Scandiano




 

Successo come numero di partecipanti e spettacolarità delle gare alla prima prova del C.d.S. regionale di cross svoltosi oggi a Scandiano, al Circolo Ippico Lo Stradello. Il percorso è parso piuttosto veloce, senza particolarità asperità, ma il terreno variegato anche se non fangoso e la temperatura molto fredda hanno messo a dura prova i 363 atleti classificati. Il riscontro delle presenze, se confrontato con quello degli ultimi 8 anni di cross regionali, indica il secondo numero dopo Modena 2010 con 370 e il “record” nel cross corto uomini con 110. Sofferenti sempre le junior femmine con 17, ma in alcuni anni il numero di classificate fu ancora minore, mentre le altre categorie under 20 (allieve, allievi, junior maschile) migliorano quanto meno il numero di classificati dello scorso anno.

Le gare di Scandiano assegnavano anche i titoli regionali individuali per 8 categorie (assoluto, promesse sulle distanze dei 10 km uomini e 6 km donne, juniores m. e f., allievi e allieve). Vediamo subito i nuovi 8 campioni regionali di cross per il 2012: negli uomini hanno vinto Fabio Mascheroni (Corradini Rubiera) il titolo assoluto e 3 atleti della Fratellanza il titolo nelle altre categorie: Davide Uccellari nelle promesse, Daniele Zanasi negli juniores e Alessandro Giacobazzi negli allievi. Nelle donne Ivana Iozzia (Corradini Rubiera) ha vinto il titolo assoluto, Elena Briganti (Edera Forlì) quello promesse, Chiara Casolari e Ilaria Baisi (Mollificio Modenese) quelli juniores e allieve. Hanno riconquistato il titolo regionale già vinto lo scorso anno Davide Uccellari nelle promesse e Chiara Casolari nelle juniores.

Ma le gare di Scandiano, come prima prova del C.d.S. regionale di cross, avevano grande importanza le classifiche di societ& agrave;, per le quali era necessario classificare per ogni categoria almeno 3 atleti/e. E vediamo subito chi ha preso il comando delle classifica, che dovrà difendere poi nella seconda e ultima prova del C.d.S. regionale a Modena il 19 febbraio a Modena. Nel cross lungo uomini la Fratellanza ha piazzato il 3°, 4° e 5° classificato e con 12 punti ne conta 6 di vantaggio sulla Corradini Rubiera, che ha vinto la gara con Fabio Mascheroni e ha messo gli altri 2 atleti a punteggio al 6° e 11° posto; 3° posto per Mds Panariagroup con 24 punti, grazie al 2°, 9° e 13° posto dei suoi 3 atleti, che già lo scorso anno come Pod. Madonna di Sotto ottennero un sorprendente e brillantissimo 2° posto alle spalle della Atl. Imola Sacmi Avis, oggi al 7° posto.

Nel cross corto uomini è ancora la Fratellanza a guidare, con ampio margine, la classifica provvisoria, mettendo già un’ipoteca sulla conferma del titolo regionale: 17 punti, grazie a un 3°, 4° e 10° posto. 2° posto per l’Atl. Imola, che quest’anno ha puntato sul “corto”, con 31 punti (2°, 11° e 18°) e 3° posto per la Corradini con 34 (5°, 9°  e 20°).

Negli junior uomini la Fratellanza, 7 vittorie negli ultimi 8 anni, prende già subito il comando con 13 punti (1°, 4° e 8°); seguono Corradini con 22 e Cus Parma con 29.

Negli allievi la Fratellanza completa l’en plein della prima giornata dei C.d.S. di cross: sono 12 punti, grazie a un 1°, 5° e 6° posto e in questo caso la Fratellanza, se si confermerà “in casa” il 19 febbraio, potrebbe ritornare a rivincere il titolo allievi che le sfugge dal 2005. Dopo la Fratellanza, c’è l’Atl. Imola con 18, campione uscente e Modena Atletica con 33.

Meno uniformi le 4 classifiche femminili: nel cross lungo la Corradini Rubiera con 10 punti (1°, 3°, 6° posto) è avviata a confermare i successi delle ultime annate, segue il Cus Parma con 20 (2°, 8°, 10°) e la sorprendente Atl. Pol. Scandiano con 26 punti, con 5°, 9° e 12° posto delle sue 3 atlete, 2 mf40 e 1 mf50.

Nel cross corto la Corradini Rubiera è a 8 punti, grazie al 1°, 2° e 5° posto. Anche in questo caso, con 5 vittorie negli ultimi 6 anni, la formazione dei fratelli Benati è avviata quindi alla riconferma del titolo. In classifica seguono Atl. 85 Faenza con 23 (4°, 6°, 13°) e Atl. Estense con 31.

Nelle juniores solo 3 le società classificate: 1° posto per il Mollificio Modenese con 8 punti (1°, 2°, 5°), vincitrice degli ultimi 4 titoli regionali nella categoria; seguono Cus Parma con 18 e Corradini Rubiera con 29.

Nelle allieve 11 punti per il Mollificio Modenese (1°, 4°, 6°), che ha vinto il titolo allieve di cross già negli ultimi 7 anni. In classifica seguono Pol. Arceto, che conferma i buoni piazzamenti ottenuti gli scorsi anni nelle categorie inferiori, con 32 e Atl. Estense con 36.

Non ci resta che ripercorrere a livello individuale le varie gare: inizio alle ore 10.00 con il cross corto uomini: Matteo Villani (Carabinieri) si invola nell’ultimo giro, dopo una bella resistenza che gli aveva fatto Gianluca Borghesi (Atl. Imola); al 3° posto Yassine El Houdni, con i nuovi colori della Fratellanza, iscritto in extremis, precede il compagno di squadra Mohamed Moro e Vehid Gutic (Corradini Rubiera) e poi il susseguirsi degli atleti uno dietro l’altro in pochi secondi.

Il cross corto donne e la prova junior inizia puntuale alle 10.20: prende subito il comando Daniela Paterlini (Corradini Rubiera) che lo manterrà fino al termine, mentre per il 2° posto nella seconda parte di gara è la compagna di squadra Laura Ricci a superare una delle rivelazioni della scorsa stagione, Anna Spagnoli (Romagna Running), a suo agio anche nei cross dopo pista e strada; poi Federica Poddesu (Atl. 85 Faenza), passata dal 18° posto di Ferrara 2011 al 4° di oggi, che precede Fiorenza Pierli (Corradini) e Rosa Alfieri (Atl. 85 Faenza). Nelle juniores prevale Chiara Casolari (Mollificio Modenese), al 3° posto assoluto della gara dei 4 km; al 2° posto la compagna di squadra Francesca Bertoni e al 3° Francesca Cocchi (Corradini Rubiera) per un terzetto juniores che si dovrebbe fare valere anche in campo nazionale. Seguono Gloria Robuschi (Cus Parma), Chiara Covili (Mollifiicio Modenese) e Francesca Pastorelli (Cus Parma).

Alle ore 10.45 parte la gara allievi in cui prevale Alessandro Giacobazzi (Fratellanza) con 13 secondi di vantaggio sull’imolese Vadym Shtypula; al 3° posto Yassin Bouih (Reggio Event’s), allievo al 1° anno di categoria come Giacobazzi. Seguono Riccardo Natari (Atl. Piacenza) e altri 2 allievi della Fratellanza classe 1996, Simone Colombini e Omar Stefani.

Dopo gli allievi tocca alle allieve: non c’è Christine Santi, che speriamo di ritrovare presto alle competizioni, ma c’è una sua compagna di squadra che lascia grande impressione, come del resto aveva già dimostrato in varie occasioni lo scorso anno: Ilaria Baisi (Mollificio Modenese) vince con 9 secondi di vantaggio su Caterina Moroni (Libertas Rimini), che è la prima di un gruppo di ex cadette (classe 1996) che si piazzano dopo la Baisi. il 3° posto è per Silvia Incerti (Pol. Arceto), seguono le 2 atlete del Mollificio Alice Andreoli e Elena Merighi (4° e 6° posto) inframezzate da Catia Solaroli (Atl. 85 Faenza) al 5°.

Molto bella la gara di cross lungo uomini sui 10 km: al comando si sono alternati Antonio Santi (Fratellanza) nella parte iniziale, poi il compagno di club Davide Uccellari, il marocchino della Mds Panariagroup Omar Choukri e Fabio Mascheroni della Corradini. Sono questi ultimi 2 che prendono il largo nella parte finale, con Uccellari a breve distanza, poi Mascheroni con un allungo perentorio riesce a staccare anche il marocchino e si aggiudica la gara con 5 secondi di vantaggio, dimostrando di essere ritornato a livelli molto alti; dopo Choukri, il trio della Fratellanza, Davide Uccellari, Liberato Pellecchia e Antonio Santi e al 6° posto un brillante Giuseppe Mucerino con i nuovi colori della Corradini.ù

L’ultima gara vede insieme gli junior uomini e le donne del cross lungo. Negli junior alla fine prevale Daniele Zanasi (Fratellanza) che ha la meglio su Dario Chitti (Cus Parma); seguono Eros Baldini (Corradini), Riccardo Tamassia (Fratellanza), Emanuele Generali (Atl. Castenaso Celtic Druid) e Andrea Bettati (Corradini Rubiera).

Nel cross lungo vittoria per Ivana Iozzia (Corradini Rubiera) al suo 16° successo in un cross regionale CdS dal 2003 al 2012 (10 nel lungo e 6 nel corto), che precede di 16 secondi Veronica Paterlini (Cus Parma); al 3° posto Martina Celi, campionessa italiana di maratona e neo atleta della Corradini Rubiera, al 4° Elena Briganti, rientrata alla Edera Forlì dopo il prestito annuale all’Atl. Gran Sasso, al 5° la master mf40 Isabella Morlini (Atl. Scandiano) e al 6° Lara Mustat (Corradini Rubiera).

 

Giorgio Rizzoli

 

Le foto sono tratte dal sito www.lafratellanza.it

 

I risultati del cross di Scandiano



Condividi con
Seguici su: